martedì 7 luglio 2015

Garfagnana MTB: Sassorosso, Campaiana, Fonte dell'Amore, Pruno, Orecchiella, Pania di Corfino

Un bellissimo ed impegnativo giro in MTB nel cuore della Garfagnana di circa 42 Km e 1500 metri di dislivello.


Punto di partenza e arrivo: Sassorosso (Villa Collemandina)
Lunghezza: 42 Km circa
Dislivello: 1.500 m circa
Quota massima raggiunta: 1.600 m slm (Pania di Corfino)
Tipo di strada: asfalto 7,3 Km (18%); sterrato 23,7 Km (57%), sentieri 10,5 Km (25%).
Difficoltà: molto impegnativo
Interesse dell'itinerario: naturalistico-paesaggistico
Periodo consigliato: fine aprile - autunno inoltrato.
Punti di appoggio: Ristoro Il Fungo (www.campaiana.it); Centro Visitatori dell'Orecchiella - Tel. 0583/619098; Rifugio Isera - Tel. 0583 660297 - 331-9165832 - 366-8980817


Partenza dal caratteristico borgo di Sassorosso, frazione di Villa Collemandina (LU), direzione Casone di Profecchia.
Dopo 2,5 chilometri di strada asfaltata, in Località Terrarossa, svoltiamo a sinistra verso Campaiana dove la strada bianca inizialmente sale per poi scendere fino al guado di un torrente oltre il quale inizia la salita in gran parte all'ombra di un bel bosco di faggi.


Superata l’Alpe di Massa e dopo 3,2 km arriviamo al seicentesco alpeggio di Campaiana a 1.360 m. slm. dove, in prossimità del Ristorante il Fungo, imbocchiamo il sentiero CAI n. 56.

Imbocco sentiero CAI n. 56
Il sentiero, piacevole e divertente, scende costeggiando la sponda destra di un torrente fino a raggiungere la Fontana dell'Amore; da qui si prosegue in salita, sempre nel bosco, per poi scendere nuovamente. La discesa è tecnica ed abbastanza impegnativa con fondo sconnesso e sassi smossi; si risale nuovamente e si esce dal bosco, qui il panorama ripaga della fatica con una vista sulla valle a dir poco spettacolare. Proseguiamo il nostro itinerario lungo il tratto di sentiero 56 che costeggia la Pania. La discesa che porta a Corfino, ripida e con tornanti stretti, merita attenzione.


Fonte dell'amore







A poche centinaia di metri da Corfino, al termine della “sassaia”, per non perdere quota imbocchiamo il sentiero (non segnato) che troviamo sulla destra che ci porta a Sasso Ghiraio dove proseguiamo per Pruno seguendo il sentiero Airone 1 (in questi 2 chilometri è necessario spingere quasi sempre la bici).

Sasso Ghiraio 
Sentiero Airone per Pruno

A Pruno, imbocchiamo l’Antica Strada dei Patatai che ci porta, in circa 1 km sulla strada principale per l’Orecchiella all’altezza del bivio per il Rifugio Isera.

Pruno
Imbocco antica strada "Dei Patatai"
Antica strada dei Patatai
Proseguiamo la strada asfaltata e dopo aver passato il Centro Visitatori del Parco dell’Orecchiella, al Fontanone, svoltiamo a destra per la strada forestale fino ad arrivare alla Sella di Campaiana (4,5 Km).


Orecchiella
Pochi metri dopo, imbocchiamo sulla destra il sentiero CAI n. 62 fino a raggiungere la vetta della Pania di Corfino, magnifica terrazza della Garfagnana.




Cima Pania di Corfino

Dopo una breve sosta, scendiamo a Campaiana dal difficile sentiero che passa dal Rifugio Granaiola e, seguendo il solito percorso dell’andata, rientriamo a Sassorosso.


Discesa per Campaiana 
Per Campaiana
Per vedere altre foto clicca qui.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!