giovedì 20 ottobre 2022

Il Cammino di Santiago in bicicletta: 775 km in 8 tappe

Il 19 settembre 2022 è iniziato il nostro viaggio avventura, il Cammino di Santiago. 


In bicicletta da Saint Jean Pied de Port a Santiago de Compostela percorrendo il Cammino Francese.
Abbiamo (io, Federico Cardosi, Gabriele Dini detto il Kunta e Matteo Lunardi) percorso 775 chilometri in 8 giorni per arrivare alla Cattedrale di Santiago di Compostela presso la quale si trovano le reliquie dell'Apostolo San Giacomo il Maggiore (patrono del mio paese, Gallicano). 

Diversi sono gli itinerari del Cammino di Santiago ma il più famoso è il cosiddetto “Cammino Francese” che nel 1993 è stato dichiarato Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. Il Cammino Francese parte dalla città di Saint-Jean Pied de Port, sul versante francese dei Pirenei, attraversa le regioni di Navarra, La Rioja, Castilla y Léon e la Galizia, e si conclude a Santiago de Compostela. 


Il percorso è lungo circa 775 km ed è tradizionalmente suddiviso in 33/34 tappe (a piedi). 
Esiste anche un percorso apposito per i pellegrini in bici (chiamati anche “bicigrini”) ma noi abbiamo optato per quello pedonale percorrendo ogni giorno circa 4/5 tappe. 

Fondamentale per noi è stata l’App Buen Camino ed il sito Pilgrim
Avevamo inoltre letto che la bicicletta ideale era la MTB ma noi ci siamo trovati molto bene con la Gravel (a parte la rottura del telaio 😅).

Complessivamente i km da Saint-Jean Pied de Port a Santiago de Compostela sono 774,7 con un dislivello positivo di 13.595 metri. Se aggiungiamo poi l'ultima tappa per Finisterre (km 88,2 e 2.178 m D+) il totale ammonta a 862,9 km e 15.773 metri di dislivello positivo.

Giorno 1 - Lunedì 19/09/2022 (66,79 Km e 2.299 m D+) 
Saint Jean Pied de Port – Roncesvalles - Zubiri - Pamplona



Finalmente si parte e partiamo con una delle tappe più difficili del Cammino! 
Dobbiamo attraversare i Pirenei dalla Route Napoléon, circa 25 chilometri e 1500 metri di dislivello. La fatica è comunque ripagata dalle bellissime vedute dei Pirenei atlantici e dalla soddisfazione di avere attraversato il confine seguendo le orme di Napoleone Bonaparte. 
Terminata la salita scendiamo prima a Roncisvalle, famosa nella storia e nella leggenda per la morte di Orlando nel 778 durante la Battaglia di Roncisvalle e poi a Zubiri per una discesa molto scassata dove con soddisfazione superiamo con le nostre Gravel un gruppo portoghese in MTB.
Da Zubiri raggiungiamo in circa 20 chilometri Pamplona, prima grande città spagnola lungo il Camino Francés, dove pernottiamo all'Albergue Peregrinos Jesus y Maria a 11euro. 
La sera, come tori a Pamplona, ci sfamiamo a Tapas e birra!    





Giorno 2 - Martedì 20/09/2022 (94,65 Km e 1.902 m D+)  Pamplona - Puente La Reina - Estella - Los Arcos - Logroño


L'entrata e l'uscita dalle grandi città ci hanno creato sempre delle difficoltà, non è difficile infatti saltare un segnale e perdersi. Così è stato a Pamplona, Logroño e Burgos. 
Usciti da Pamplona, in circa 12 km di abbiamo raggiunto l'Alto del Perdón, dove accanto a pale eoliche alte 40 metri, troviamo una delle istallazioni artistiche più famose del Cammino: una carovana di pellegrini a piedi, a cavallo e sul mulo. Una di queste 14 figure reca la celebre scritta “Donde se cruza el camino del viento con el de las estrellas”, a indicare il vento che lì soffia costantemente e quel luccichio di stelle, che secondo la leggenda condusse Pelayo a scoprire il sepolcro dell’apostolo Giacomo. Davvero un luogo simbolo del Cammino di Santiago.
Proseguendo il cammino, dopo aver lasciato Estella verso Los Arcos, su una delle pareti di Bodegas Irache (la cantina produttrice di vino), è installata la famosa "Fuente del vino", una fontana con due rubinetti, uno per l’acqua e l’altro per il vino, completamente gratuiti. Un cartello vieta di berne più di un paio di bicchieri... noi l'abbiamo rispettato 😆. 
Arriviamo dopo circa 95 chilometri a Logroño, capitale de La Rioja, la cosiddetta regione dei vini.
Capitiamo in questa bellissima città proprio nel periodo migliore, dal 16 al 23 settembre si svolge infatti la festa di San Matteo e della Vendemmia. 
Dormiamo all'Albergue Santiago Apostol fortunatamente in una cameretta da 4.






Giorno 3 - Mercoledì 21/09/2022 (121,75 Km e 1.901 m D+) 
Logroño - Nájera - Santo Domingo De La Calzada - Belorado - San Juan De Ortega - Burgos


Oltre le nostre aspettative, siamo arrivati a Burgos, capitale provinciale della comunità autonoma di Castiglia e León, percorrendo 5 tappe.  
Le vigne di La Rioja, dopo due tappe veloci, lasciano il posto agli estesi campi di cereali di Castilla y León. Arrivati alle ore 16 a San Jan de Ortega, dopo una breve sosta ristoratrice, decidiamo di proseguire fino a Burgos dove troviamo da dormire all'Albergue Municipal de Peregrinos situato a pochi metri dalla bellissima Cattedrale di Burgos. 
La cattedrale, tra i migliori esemplari gotici d’Europa, ci lascia senza fiato, è la ciliegina sulla torta.... a proposito, oggi è San Matteo! Festeggiamo il nostro Lunardi con paella di pesce e vino bianco.


   


Giorno 4 - Giovedì 22/09/2022 (122,88 Km e 1.040 m D+) 
Burgos - Hornillos Del Camino - Castrojeriz - Frómista - Carrión De Los Condes - Terradillo De Los Templarios - Sahagun


Tappa pianeggiante con l’attraversamento della Meseta, bellissimo altopiano arido e argilloso privo di alberi e di insediamenti abitativi. Chilometri e chilometri di sterrati nel nulla a 800 metri di altitudine. È stata lunga per noi in bicicletta, non mi posso immaginare la fatica che provano i pellegrini che devono cimentarsi anche con la monotonia del paesaggio (per loro sono 5 giorni di cammino!).
Durante il percorso abbiamo tenuto alto l’onore dell’Italia salvando la vita ad un piccolo capriolo che era caduto in un canale. E' stata una bella soddisfazione sentirsi dire “italiani eroi”.
A Sahagun troviamo ristoro all'Albergue de Peregrinos Municipal Cluny a soli 6 euro!




Giorno 5 - Venerdì 23/09/2022 (122,77 Km e 1.091 m D+) 
Sahagun - Bercianos Del Real Camino - Mansilla De Las Mulas - León - San Martín Del Camino - Astorga - Rabanal Del Camino


Ultima tappa pianeggiante, abbastanza noiosa, che ci avvicina sempre più a Santiago. In meno di 3 ore raggiungiamo León, città d'arte ricca di monumenti romani e medievali, percorrendo principalmente strade asfaltate o sterrate parallele. 
Proseguiamo, senza mai grandi panorami, pima per Orbigo, dove attraversiamo un bellissimo ponte del XIII secolo, poi per Astorga. Concludiamo la tappa in salita a Rabanal del Camino a circa 900 metri di altitudine. Qui pernottiamo e ceniamo in un bell'alberghetto dal nome "El Pilar".





Giorno 6 - Sabato 24/09/2022 (96,48 Km e 2.374 m D+) 
Rabanal Del Camino - Foncebadón - Ponferrada - Villafranca Del Bierzo - O Cebreiro - Fonfria


"Finalmente" (volutamente virgolettato) una giornata epica! 
Due gran premi della montagna - Foncebadón (punto più alto del Cammino a m.1.504) e O Cebreido (m. 1.330) -, telaio della bici spezzato, pioggia e ostelli pieni!
Con una riparazione miracolosa (ramo di castagno, fascette e nastro americano) porto a termine la tappa....ma quanta sofferenza!!
Troviamo da dormire a 12 km da O Cebreiro, nell'Albergue "A Reboleira" - Fonfria - dove abbiamo condiviso un'ottima cena con tutti gli altri pellegrini in una bellissima struttura vicina, la Palloza. Cena e pernottamento a 24 euro.




Giorno 7 - Domenica 25/09/2022 (102,84 Km e 2007 m D+) 
Fonfria - Triacastela - Sarria - Portomarín - Palas De Rei - Boente


Siamo entrati in Galizia e mancano ormai meno di 50 chilometri a Santiago!
Da Sarria, città che dista poco più di 100 km dalla meta (quanto basta per ottenere la Compostela), i pellegrini sono aumentati a dismisura.
Da notare che in Galizia, le pietre miliari che indicano il cammino segnalano addirittura i metri che mancano a Santiago. Noi ci fermiamo a fare la foto di gruppo al Km 100,000, al Km 50,000 ecc..
La bicicletta, con un altro piccolo intervento di bio ingegneria, ha retto! Domani saremo a Santiago!!





Giorno 8 - Lunedì 26/09/2022 (46,54 Km e 981 m D+) 
Boente - Arzúa - O Pedrouzo - Santiago De Compostela


Siamo arrivati a Santiago de Compostela e finalmente raggiungiamo la bellissima Cattedrale dedicata a San Giacomo il Maggiore. Nella Plaza del Obradoiro ci sono centinaia di pellegrini felicissimi di aver concluso il Cammino. 
Dopo le tante foto di gruppo andiamo a ritirare la Compostela presso l'Oficina del Peregrino, dopodichè, rigorosamente con la maglia del Monticello, siamo andati a visitare San Jacopo, patrono di Gallicano.
Il nostro viaggio non è ancora finito...




Giorno 9 - Martedì 27/09/2022 (88,20 Km e 2178 m D+) 
Santiago De Compostela - Negreira - Olveiroa - Finisterre


Dopo aver raggiunto la Cattedrale di Santiago di Compostela, abbiamo deciso di proseguire il Cammino per altri 90 km (di solito i pellegrini impiegano 3 giorni) per arrivare a Finisterre, un tempo considerato il termine delle terre conosciute.
La tradizione vuole che i pellegrini qui compiano un bagno nell'oceano in segno di purificazione, brucino un indumento indossato durante il cammino e infine raccolgano una delle conchiglie che si trovano sulla spiaggia, a prova dell'avvenuto pellegrinaggio (noi non abbiamo bruciato nessun indumento ma abbiamo lasciato una maglietta delle Apuane).
Presso il faro è presente il cippo con il chilometro zero del Cammino di Santiago e la croce sul mare presso cui è d'uso lasciare una pietra come ricordo del passaggio (un piccolo sasso portato dalla Garfagnana).
Il nostro viaggio è veramente finito, ora dobbiamo trovare i mezzi per ritornare a Saint Jean Pied de Port (Francia) dove abbiamo lasciato la macchina. Sara un’altra impresa 😆.

Grazie a tutti per averci seguito!
Buen Camino e buena vida!





Questo è il mio Carnet de Pèlerin de Saint - Jacques che conserverò gelosamente insieme alla Compostela.




Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Nessun commento:

Posta un commento