lunedì 31 dicembre 2012

Anno da record per Daniele Saisi Blog: 100.000 visite!!

Un altro anno da record per il Blog, sfiorate le 100.000 visite con un incremento rispetto al 2011 del 185,71%!! 
  • Visite nel 2012: 97.217 (nel 2008: 7.009; nel 2009: 14.600; nel 2010: 20.412; nel 2011: 33.967);
  • Pagine nel 2012: 136.127 (nel 2008: 12.977; nel 2009: 26.008; nel 2010: 33.859; nel 2011: 56.344);
  • Visitatori nel 2012: 76.952 (nel 2008: 3.663; nel 2009: 8.020; nel 2010: 12.419; nel 2011: 22.321).
Grazie a tutti i frequentatori del Blog!!

Statistiche fornite da Google Analytics

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

domenica 30 dicembre 2012

In MTB per la Garfagnana: Gallicano - Trassilico - Chieva - Calomini - Stendino - Gallicano

Un bel giro di circa 24 chilometri, di cui più di 1/3 per sentieri, in compagnia dei ragazzi del Giovo Bike.

Ritrovo a Gallicano alle ore 9 e partenza direzione Trassilico, passando per il percorso fluviale Alessandro Valentini (2 chilometri di sentiero).

Il gruppo a Verni
Arrivati a Trassilico, dopo la foto di gruppo, lo spumante ed i befanini abbiamo proseguito per Sant'Ansano ed imboccato il bellissimo sentiero per Chieva di Sopra.

Foto di gruppo a Trassilico
Inizio sentiero Trassilico - Chieva
Da Chieva di Sopra, sempre passando per sentieri, siamo scesi prima a Chieva di Sotto e poi a Trombacco (3 chilometri di sentiero).

Chieva di Sotto

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Primarie per il PD: vince Andrea Marcucci, seconda Stella Adami

Dati finali Lucca: votanti: 7145 - Bianche: 23 - Nulle: 40 - Voti validi: 7082
  1. Andrea Marcucci: 4016
  2. Stella Adami: 3728
  3. Massimo Cellai: 2576
  4. Valentina Mercanti: 1597
Questi i voti del Comune di Gallicano

BOLOGNANA
  1. Stella Adami: 33
  2. Andrea Marcucci: 28
  3. Massimo Cellai: 3
  4. Valentina Mercanti: 0
CARDOSO
  1. Andrea Marcucci: 55
  2. Stella Adami: 34 
  3. Valentina Mercanti: 2 
  4. Massimo Cellai: 1  
GALLICANO
  1. Stella Adami: 252 
  2. Andrea Marcucci: 132
  3. Massimo Cellai: 66
  4. Valentina Mercanti: 11  
TOTALE COMUNE
  1. Stella Adami: 319 - 52%
  2. Andrea Marcucci: 215 - 35%
  3. Massimo Cellai: 70 - 11%
  4. Valentina Mercanti: 13 - 2%
Per conoscere i risultati degli altri Comuni della Lucchesia clicca qui.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

sabato 29 dicembre 2012

1 milione di euro per turismo ed infrastrutture

I comuni di Barga, Capannori, Careggine, Fabbriche di Vallico, Gallicano e Minucciano hanno ottenuto dalla Regione Toscana oltre un milione di euro per finanziare i progetti presentati nel marzo scorso sull'asse "Innovazione settore terziario e servizi - turismo, commercio e servizi connessi".
Si tratta dei progetti per la riqualificazione del mercato di Marlia (Capannori); per lo sviluppo del centro commerciale naturale di Fornaci di Barga; per la riqualificazione di piazza del Fosso a Barga; per la realizzazione di un centro servizi, formazione e comunicazione del canyoning e del torrentismo in Toscana (Fabbriche di Vallico); per la realizzazione di un rifugio escursionistico eco-sostenibile nell'area del Parco Regionale delle Alpi Apuane (Careggine); per il completamento dell'area mercatale in prossimità del centro commerciale naturale di Gallicano e per la riqualificazione ambientale e la realizzazione di servizi turistici ricreativi sul lago di Gramolazzo (Minucciano).
«Il risultato ottenuto – ha affermato l'assessore Francesco Bambini - è frutto di un lungo lavoro di concertazione tra Comuni e Provincia grazie al quale sono state individuate le priorità. Adesso che la Regione Toscana ha emesso gli atti necessari, possiamo procedere con la realizzazione delle opere che oltre a portare benefici per commercio e turismo daranno lavoro a diverse imprese locali».
I progetti in dettaglio:
  • Barga - Riqualificazione e installazione di nuovo arredo urbano nel centro commerciale naturale di Fornaci di Barga – I lavori consistono nel rifacimento completo del marciapiede in via della Repubblica e quello attiguo a piazza IV Novembre, dove si trova la maggior parte delle attività e degli esercizi commerciali. Saranno anche installati nuovi punti luce, cestini e panchine per migliorare la sicurezza e l'accessibilità alla zona. Contributo concesso: € 60.108,15 Totale investimento: € 100.180,26. 
    Riqualificazione area mercatale di piazza del Fosso a Barga Si tratta della risistemazione dell'area verde attigua alla piazza dove si svolge il mercato dell'antiquariato e artigianato, evento di grande richiamo turistico. I lavori prevedono il completamento dell’impianto di irrigazione automatico, la fornitura e posa in opera dei punti luce, di nuovi elementi di arredo urbano quali cestini e panchine e la messa a dimora di nuove alberature. Contributo concesso: € 63.313,78 Totale investimento: € 212.320,00.

  • Capannori - Riqualificazione del mercato di Marlia Il progetto prevede interventi di riqualificazione strutturale dell’area con la copertura completa della struttura che due giorni a settimana ospita il mercato ma anche alcune manifestazioni culturali di grande richiamo. Contributo concesso: € 256.219,11 Totale investimento: € 530.000 
  • Careggine - Realizzazione di un rifugio escursionistico eco-sostenibile per l'incremento della ricettività nell'area del Parco regionale della Alpi Apuane Il progetto prevede la ristrutturazione di un vecchio edificio di proprietà comunale nel centro di Careggine per realizzare una struttura ricettiva per escursionisti, con circa 25 posti letto. Le modalità costruttive intendono privilegiare la sostenibilità ambientale e si ispirano alle linee guida per la qualità energetica e ambientale emanate dalla Regione. Contributo concesso: € 219.621,45 Totale investimento: € 375.000,00
  • Fabbriche di Vallico - Il mulino: centro servizi, formazione comunicazione del canyon/torrentismo in Toscana Si tratta di un progetto di interesse regionale che va a coprire un segmento di turismo sportivo ad oggi in costante crescita e caratteristico del sistema fluviale della montagna toscana, che ha trovato nella nostra regione un punto di riferimento di rilievo nazionale. Questa attività necessita di un sistema organizzativo e di valorizzazione ad oggi del tutto assente nella regione Toscana. Contributo concesso: € 152.417,34 Totale investimento: € 310.000,00
  • Gallicano - Completamento della realizzazione di un'area mercatale a servizio del centro commerciale naturale di Gallicano Si tratta del completamento di una nuova area mercatale nel centro del paese sorta per rafforzare il Centro Commerciale Naturale. Il progetto prevede opere di arredo urbano in sintonia con l’ambiente edilizio circostante, con precise scelte dei materiali della pavimentazione privilegiando quelli naturali come pietre, pietra-mattoni per i muretti di confine, autobloccanti anticati. Contributo concesso: € 85.500 Totale investimento: € 190.000
    Area mercatale - Gallicano

  • Minucciano - Intervento di riqualificazione ambientale e di realizzazione di servizi turistici ricreativi sul lago di Gramolazzo (I° lotto - II° stralcio) Il progetto prevede la realizzazione di un anello infrastrutturale ciclo-pedonale che renda accessibile con continuità le sponde del lago, realizzando e razionalizzando spazi attrezzati per la sosta, la balneazione e la pesca sportiva. In particolare i lavori si concentreranno sulla sponda lungo la provinciale. Contributo concesso: € 250.240,23 Totale investimento: € 417.067,30
Fonte: Il Giornale di Castelnuovo

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

venerdì 28 dicembre 2012

Firma Day M5S: tante firme raccolte da "Gallicano C'è"


Resoconto Firma Day Movimento5Stelle Mediavalle/Garfagnana organizzato da "Gallicano C'è": 137  firme raccolte per la Camera e 127 per il Senato. 
Grande ed inaspettata partecipazione popolare al cambiamento!!!


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Assicurazione Vita - Ing Direct

Poco tempo fa pubblicai un post intitolato "Polizze caso morte: quando conviene assicurarsi" e da quel momento ho iniziato a farci un pensierino...
Ieri, leggendo l'articolo (vedi sotto) dell'inserto Plus24 del Sole 24 Ore, sono venuto a conoscenza di un nuovo prodotto della Ing Direct che si chiama Assicurazione Vita.
Essendo già un cliente della "zucca" tramite conto arancio, ho fatto un "calcola premio" ed in pochi clic mi sono assicurato (€ 17,10 al mese per un capitale di € 200.000). 
Questo l'articolo:


Questa invece la tabella presente nel fascicolo informativo dove si vede che, per esempio, una persona di 32 anni non fumatrice che si vuole assicurare per € 50.000 pagherà un premio mensile di € 3,70.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Bando di concorso per la concessione di contributi a soggetti non aventi finalità di lucro per l’anno 2012

Il Comune di Gallicano ha pubblicato un bando per l’erogazione di contributi rivolti a soggetti non aventi finalità di lucro. 
Saranno ammessi a partecipare i soggetti, sia pubblici che privati, che - rientrano nelle categoria sotto indicate: 
- Associazioni ed altre istituzioni di carattere privato che esercitano la loro attività a favore della popolazione del comune di Gallicano; 
- Associazioni non rinosciute e Comitati che effettuano iniziative e svolgono attività a vantaggio del comune di Gallicano. 
I settori di intervento che potranno essere finanziati sono i seguenti: assistenza e sicurezza sociale, attività sportiva e ricreativa, cultura ed informazione, attività scolastiche ed educative, tutela dei valori ambientali, difesa dei diritti umani e civili, promozione della pace e della cooperazione tra i popoli. 
Le domande dovranno essere presentate entro il 31 gennaio 2013.

Clicca qui per scaricare il bando.
Clicca qui per scaricare lo schema di domanda.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

giovedì 27 dicembre 2012

La Tares ed i servizi indivisibili

Tares: che cos’è?
Si tratta del nuovo tributo sui rifiuti e sui servizi pubblici indivisibili*

Tares: i tempi
Il nuovo tributo sarà in vigore dal 1° gennaio ma si potrà pagare in una quota unica a giugno, e, in caso di rate, la prima non dovrà esser precedente ad aprile 2013. Fatte salve queste indicazioni i calendari dei pagamenti saranno gestiti dai comuni.

Tares: come è strutturata?
E’ costituita da due quote che dovranno garantire:

  1. La copertura integrale dei costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti e i costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento, svolto in regime di privativa dai Comuni.
  2. La copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili dei Comuni: servizi di polizia locale, dell’anagrafe, della manutenzione del verde pubblico e di rifacimento del manto stradale. Servizi indivisibili
I servizi indivisibili
* I “servizi indivisibili” saranno finanziati da una maggiorazione della Tares, il nuovo tributo che dal 2013 sostituirà la Tarsu o la Tia oggi applicata dal Comune.
Si tratta dell’illuminazione pubblica, della manutenzione delle strade, della polizia locale, dell’anagrafe, e in generale delle attività comunali che non sono erogate “a domanda individuale”.
Fra queste ultime si possono ricordare per esempio gli asili nido o il trasporto scolastico, finanziati con specifiche tariffe pagate dagli utenti. Per finanziare i “servizi indivisibili” viene applicata una maggiorazione alla Tares da 30 centesimi al metro quadrato dell’immobile.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

mercoledì 26 dicembre 2012

Pania della Croce: bellissimo video di Giacomo Giannerini del 24 dicembre

Uno spettacolare video realizzato da Giacomo Giannerini il 24 dicembre 2012 sulla Pania della Croce.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

La Garfagnana in MTB: Gallicano - La Villa - Prade Garfagnine - Lupinaia - Treppignana - Ciocco - Albiano - Gallicano

Dopo l'abbuffata di Natale un bel giro di circa 33 chilometri suggerito dall'amico David.


Partenza da Gallicano direzione Castelnuovo di Garfagnana. Al Ponte di Ceserana attraversiamo il Serchio e proseguiamo prima per La Villa e poi la per le Prade Garfagnine. 

Sterrata per le Prade Garfagnine
Poco prima di arrivare alle Prade, tra il secondo incrocio ed il ripetitore (m. 867 s.l.m.), imbocchiamo a destra la prima evidente strada sterrata in discesa (c'è qualche pezzo di nastro sugli alberi) che ci porta, dopo circa 4 chilometri, a Lupinaia.

Incrocio per Lupinaia
Lupinaia, il paese della castagna
Entriamo nel paese della castagna e, arrivati in fondo al paesino, seguiamo il sentiero segnato bianco e rosso (dobbiamo prestare molta attenzione perchè è facile sbagliarsi) che ci porta in circa 3 chilometri a Treppignana (più precisamente al cimitero).

Segnaletica
Mulattiera per Treppignana
Segnaletica nascosta tra i rovi
Treppignana in lontananza
Cimitero di Treppignana
A Treppignana, come già descritto in altri post, proseguiamo prima per il Ciocco (1,3 Km) poi per Albiano (1 Km) fino a spuntare sulla SP 7 (abbiamo percorso circa 15 chilometri tra sterrate e sentieri!).

Veduta di Barga da Albiano
Antica cappellina del 1862

Strada Provinciale n. 7 
Rientriamo quindi a Gallicano passando dall'Arsenale costeggiando il fiume Serchio.

Clicca qui per scaricare la traccia GPS.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Aumenta il canone Rai e raggiunge i 113,50 euro

Sarà di 113,50 euro l'importo del canone Rai per il 2013, con un aumento di 1,50 euro rispetto al 2012.
L'ammontare, che è stato stabilito con decreto del ministero dello Sviluppo Economico, come sottolineato nel sito abbonamenti della tv pubblica, va versato entro il 31 gennaio 2013.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

lunedì 24 dicembre 2012

"Gallicano C'è" raccoglie le firme per il M5S

Il giorno 28 dicembre a Gallicano i consiglieri comunali della lista apartitica "Gallicano C'è", David Saisi, Maurizio Bacchini e Riccardo Rigali autenticheranno le firme raccolte per consentire alla lista Movimento5Stelle di presentarsi alle prossime elezioni politiche 2013. 


Chi può firmare? 
Tutti coloro che, condividendo o meno il programma a 5 Stelle, ritengono giusto dare la possibilità a questa lista di presentarsi alle prossime elezioni politiche. 
La raccolta è estesa a tutti i gli elettori della Garfagnana Media Valle che abbiano compiuto 18 anni di età per la Camera e 25 anni di età per il Senato. 

"Gallicano C'è" vi aspetta quindi venerdì 28 dicembre a Gallicano presso il parcheggio della "casina del latte" (coordinate google map: 44.063989,10.441163), di fronte allo Stefan, dalle ore 10.30 alle ore 18.30.


Stay tuned!

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Buon Natale a tutti i lettori del blog


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

domenica 23 dicembre 2012

San Pellegrino in Alpe - "Cose dell'altro Geo" - Rai Tre 14.12.2012

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Niente raccolta porta a porta il 25 dicembre e a Capodanno

Niente ritiro dei rifiuti, nell’ambito della raccolta porta a porta eseguita da Se.Ver.A nei comuni di Castelnuovo, Gallicano, Pieve Fosciana e San Romano Garfagnana, nei giorni di Natale e Capodanno.

Niente ritiro dei rifiuti, nell’ambito della raccolta porta a porta eseguita da Se.Ver.A nei comuni di Castelnuovo, Gallicano, Pieve Fosciana e San Romano Garfagnana, nei giorni di Natale e Capodanno. 
L’azienda che svolge il servizio si scusa per i possibili disagi e informa che «per eventuali disservizi i nostri operatori sono generalmente in servizio fino alle 18, in grado di intervenire sulle segnalazioni che i cittadini eventualmente vorranno farci, chiamando ai numeri di cellulare dei nostri tecnici o direttamente al centralino o al numero verde 800 483 154». 
Invece, a partire dal 9 gennaio, Se.Ver.A. effettuerà il servizio straordinario di ritiro degli alberi di Natale, quelli cosiddetti naturali, vale a dire veri alberi. 
Altrimenti, l’albero di Natale ormai “dismesso” potrà essere essere conferito al servizio di raccolta differenziata dell’organico (il lunedì e il venerdì) se l’albero è “naturale”; se invece l’albero è artificiale potrà essere conferito il giorno della raccolta dei rifiuti non differenziati, vale a dire il mercoledì.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

La Via Vandelli da Resceto

Per gli amanti delle Apuane è un obbligo percorrere la Via Vandelli, un capolavoro dell'ingegneria.

L'antica Vandelli (tratto dalla rivista ALP - Alpi Apuane)

Fu per unire Modena a Massa scavalcando l'Appennino e le Apuane che, nel XVIII secolo, venne costruita una strada. Con quest'opera grandiosa s'intendeva sigillare il matrimonio di Ercole Rinaldo d'Este, erede del ducato di Modena, e Maria Teresa Malaspina, figlia del Duca di Massa (1741).
L'obiettivo era la realizzazione di un itinerario che unisse l'Appennino al mare senza attraversare le terre dello Stato pontificio, del Gran Ducato di Toscana e del Ducato di Lucca.
L'incarico fu affidato dal padre dello sposo, Francesco III d'Este, all'ingegner Domenico Vandelli. Ma per restare entro i propri confini territoriali il percorso dovette snodarsi in zone assai impervie. 
E' questo il motivo per cui la Via Vandelli, ancora oggi percorribile per lunghi tratti sia a piedi sia in mountainbike, supera valichi all'apparenza inaccessibili.
La strada fu inaugurata nel 1751.
Dall'Appennino scendeva in Garfagnana attraverso il passo dei San Pellegrino in Alpe; superava la catena delle Apuane risalendo da Vagli la valle dell'Arnetola fino al Passo della Tambura. Da qui, con numerosi tornanti svalicava sul versante di Resceto, sfidando l'impressionante verticalità del pendio: 1.100 metri di dislivello in pochi chilometri!
Costruita con muri di pietre a secco e grande perizia, la strada è stata recentemente restaurata dalla Comunità montana di Massa.

La Via Vandelli
La Via Vandelli
Maestà di San Bernardo protettore degli escursionisti
La Via Vandelli
Rifugio Nello Conti ai Campaniletti
Foto di gruppo al Rifugio dopo un ottimo pranzo
La Corsica in lontananza
Clicca qui per vedere le foto che ho scattato.
Clicca qui per scaricare la traccia GPS da Resceto ai Campaniletti.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Ciaspolata e fiaccolata al rifugio Rossi - 29 dicembre

Rifugio Rossi 
C.A.I. Lucca 
Alpi Apuane – Toscana 

29 Dicembre 2012 

Ciaspol'Anno 
Ciaspolata e fiaccolata al rifugio Rossi 

Ciaspol'Anno è un occasione diversa per gustare e scoprire con curiosa lentezza le affascinanti suggestioni della montagna d'inverno in uno dei periodi più magici dell'anno. Momenti di attesa e di passaggio verso il tempo nuovo, momenti ricchi di atmosfere particolari e di echi lontani, da riscoprire nell'intimità del rifugio, da vivere nell'andar lento delle ciaspole, tra il candore della neve, il piacere dello stare insieme e la giocosità del muoversi alla luce delle fiaccole lungo i silenzi e i riflessi dei boschi, con la sicurezza di una guida esperta. 

Programma 
Ritrovo con la guida e salita nel pomeriggio verso il rifugio. Sistemazione e intrattenimento con gli ospiti. Dopo cena discesa con le fiaccole lungo il sentiero innevato fino alla base di partenza. 

Costi promozionali 
Costo guida € 15 a persona, comprensivo di accompagnamento lungo il percorso e copertura assicurativa professionale. 
Costo rifugio € 20 a persona, comprensivo di cena completa escluse le bevande. 
I costi non comprendono il noleggio dei materiali ( ciaspole, ramponi e/o bastocini) e servizi transfer. Le fiaccole sono offerte in omaggio dagli organizzatori. 

Info ed iscrizione 
Numero minimo previsto: 8 persone. 
Per prenotazioni e contatti tel.: 333 1323726

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

sabato 22 dicembre 2012

Imu, arriva la dichiarazione "interattiva": si potrà presentare entro il 4 febbraio

Passato il saldo, arriva la dichiarazione. Un obbligo che riguarderà molti meno italiani di quelli che sono andati a pagare entro il 17 dicembre la seconda (e salata) quota dell'imposta municipale sugli immobili. La dichiarazione Imu dovrà essere presentata entro il 4 febbraio 2013. Tre le modalità d'invio:
  1. consegna diretta al Comune, che ne rilascia ricevuta
  2. spedizione postale, con raccomandata senza avviso di ricevimento;
  3. invio in modalità telematica con posta elettronica certificata.

Il modello «interattivo»
Per la compilazione arriva ora il modello «interattivo» messo a disposizione proprio nelle ultime ore dal ministero dell'Economia. la versione editabile della dichiarazione consente di compilare i campi direttamente dalla tastiera del proprio computer o tablet. In questo modo a procedura completata, basterà stampare il modello per chi sceglierà la presentazione in forma cartacea. Bisogna prestare attenzione al fatto che La data di presentazione della dichiarazione corrisponde al giorno di invio e non quello di ricezione da parte dell'ente.

I contribuenti obbligati
Ma chi deve presentare la dichiarazione? In linea di massima, chi ha solo l'abitazione principale può essere esonerato da questo ulteriore adempimento. La prima casa (non ce ne vogliano i puristi dell'Imu se la definiamo così) non va quasi mai dichiarata, neppure se si ha diritto alla maggiore detrazione di 50 euro per figli conviventi di età non superiore a 26 anni. L'eccezione è il caso dei coniugi non separati che hanno residenze distinte nell'ambito dello stesso Comune, perché la disciplina dell'Imu prevede che solo a una di esse possano essere applicate le agevolazioni per l'abitazione principale. Questa è l'unità che dovrà essere indicata nella denuncia dall'effettivo proprietario.
Poi bisogna fare attenzione con quello che ha deciso il proprio Comune. Se ci sono delibere di assimilazione all'abitazione principale adottate dal Comune, la dichiarazione è obbligatoria solo per le unità dei cittadini italiani residenti all'estero. Le istruzioni al modello, invece, non impongono di denunciare le pertinenze della prima casa.

Le tipologie diverse dall'abitazione principale
La regola generale per gli immobili diversi dall'abitazione principale è che non vanno "comunicate" le notizie che sono conoscibili dai Comuni. In pratica, gli atti che transitano dal sistema notarile del Mui (Modello unico informatico) – come per esempio una compravendita – non vanno denunciati, in quanto sono disponibili ai Comuni tramite il sistema di interscambio dei dati catastali.
Ci sono poi gli immobili per i cui il Comune può aver un'aliquota ridotta: immobili locati, fabbricati d'impresa, immobili dei soggetti Ires e fabbricati merce delle imprese di costruzione. In linea di principio c'è l'obbligo di presentazione della denuncia. Per gli immobili in affitto, però, la denuncia è obbligatoria solo se il contratto di locazione è stato registrato prima del 1° luglio 2010 (è la data da cui i contratti vanno registrati alle Entrate con i dati catastali).
Resta la regola, già operativa per la vecchia Ici, secondo cui gli immobili ereditati non si dichiarano. Infatti, le denunce di successione sono trasmesse ai Comuni dalle Entrate. Né vanno dichiarati i fabbricati rurali, anche se esenti in quanto ubicati in Comuni classificati come montani dal l'Istat: la ruralità è già indicata agli atti dell'ufficio del Territorio. Allo stesso modo, non vanno denunciati i terreni esenti in Comuni montani o collinari.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

venerdì 21 dicembre 2012

Problema di Via della Torre a Verni: la sindaca ci aveva già pensato!

La sindaca, in riferimento alla proposta di "Gallicano C'è" del 28 novembre 2012 (leggi qui), risponde così:



Lei aveva già pensato, progettato e richiesto.... Anzi, anche di più!! Sì, Buon Natale!!
(il Comune di Gallicano è stato l'ultimo a presentare il progetto ad Artea, il 18 dicembre)

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

mercoledì 19 dicembre 2012

Un regalo di Natale "Gallicanese"

Ho ancora a disposizione alcuni libri di "Gallicano in Garfagnana nella prima metà del '900" e "Ritratti Gallicanesi". 
Se qualcuno volesse fare un bel regalo di Natale ai propri genitori, nonni, parenti, amici ecc. mi contatti.

Copertina Gallicano in Garfagnana

Copertina Ritratti Gallicanesi


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

"Avventura Viva" si aggiudica la gestione della piscina comunale


Oggi si è conclusa la gara per l'affidamento della gestione delle piscine comunali. 
L'associazione "Avventura Viva" è risultata aggiudicataria provvisoria. Dopo le verifiche di legge ci sarà l'aggiudicazione definitiva.
Di nuovo in bocca al lupo ai nuovi gestori!

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

martedì 18 dicembre 2012

E la poesia venne a cercarci... la Garfagnana ricorda Giovanni e Maria Pascoli - di Pietro Paolo Angelini

Venerdì 21 dicembre, alle ore 17, a Castelnuovo di Garfagnana, nella sala di rappresentanza dell’Unione Comuni Garfagnana si terrà la presentazione del volume “E la poesia venne a cercarci… la Garfagnana ricorda Giovanni e Maria Pascoli” di Pietro Paolo Angelini, già dirigente scolastico del Liceo Scientifico “Galilei” di Castelnuovo e di altre scuole, nonché appassionato e preparato studioso e cultore di storia e letteratura della Garfagnana e della Valle del Serchio. 
Il volume è pubblicato dalla Banca dell’identità e della memoria che fa capo all’Unione Comuni Garfagnana. Interverranno i presidenti dell’Unione Comuni Garfagnana, Mario Puppa e della Fondazione Giovanni Pascoli, Alessandro Adami e il professor Umberto Sereni, ordinario di storia contemporanea all’Università di Udine, insieme allo stesso autore Pietro Paolo Angelini. 
Tutti i volumi della Banca dell’identità e della memoria sono pubblicati da Maria Pacini Fazzi Editore.



Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Come si calcolano le sanzioni e gli interessi nel ravvedimento IMU

Le tre vie da seguire in caso di mancato versamento dell'IMU entro il 17 dicembre:
  • pagamento entro 14 giorni dalla scadenza:
la sanzione applicabile è dello 0,2% per ogni giorno di ritardo; la misura varia quidi dallo 0,2% per un giorno di ritardo fino al 2,80% per 14 giorni di ritardo. Interessi legali al 2,5%.
  • pagamento tra il quindicesimo ed il trentesimo giorno successivo alla scadenza:
la sanzione applicabile è del 3%. Interessi legali al 2,5%.
  • pagamento dal trentunesimo giorno entro un anno dalla scadenza:
sanzione del 3,75%. Interessi legali al 2,5%.

Facciamo 3 esempi:
omesso versamento del saldo IMU (2 rate) prima casa di € 404

1. pagamento il 24/12/12 - 7 giorni di ritardo:
sanzione 404 x 1,40% (0,2x7) = 5,66
interessi 404 x 2,5 x 7 / 36500 = 0,19
da versare con codice tributo 3912: 404 + 5,66 + 0,19 = 409,85 arrotondato a €410,00

2. pagamento il 02/01/13 - 16 giorni di ritardo:
sanzione 404 x 3,00% = 12,12
interessi 404 x 2,5 x 16 / 36500 = 0,44
da versare con codice tributo 3912: 404 + 12,12 + 0,44 = 416,56 arrotondato a €417,00

3. pagamento il 21/01/13 - 35 giorni di ritardo:
sanzione 404 x 3,75% = 15,15
interessi 404 x 2,5 x 35 / 36500 = 0,97
da versare con codice tributo 3912: 404 + 15,15 + 0,97 = 420,12 arrotondato a €420,00

Fac simile F24
F24 esempio 1 (x l'esempio 2 e 3 basta cambiare l'importo)

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

lunedì 17 dicembre 2012

Apuane Extreme: calendario 2013

Ricevo e pubblico il comunicato stampa di Apuane Extreme


2013! Il gruppo lucchese Apuane Extreme, icona indiscussa del cicloalpinismo in italia, è pronto per un nuovo anno ricco di eventi con il nuovo calendario escursioni. Head & Passion, questa è la filosofia che spinge Apuane Extreme ad organizzare le 46 escursioni che avranno come protagonista in primis il Parco Alpi Apuane, dalle vette delle Panie al Pisanino attraverso l'ostico crinale della Bagola Bianca, passando per le Marmitte dei Giganti e sentieri dimenticati ma pieni di storia centenaria come le cave di marmo della mitica Tacca Bianca di Michelangelo.
Anche l’Appennino Tosco Emiliano accoglierà le ruote grasse del gruppo, il quale raggiungerà le vette e i passi più importanti come Cusna, Prado, Libro Aperto, Foce a Giovo e Passo S.Pellegrino; evidenziando la Marathon di Giugno, evento clou per durezza e lunghezza, che impegnerà i bikers per oltre 20 ore di pedalata. Le escursioni cicloalpinistiche più impegnative supereranno abbondantemente i 200km e i 4000mt di dislivello, il tutto documentato da una vasta raccolta multimediale consultabile sul sito internet.
Per informazioni e consultare il calendario 2013: www.apuanextreme.it oppure info@apuanextreme.it 

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

IMU: gli errori più frequenti nel versamento e le relative soluzioni


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

domenica 16 dicembre 2012

I will follow him - Recita di Natale scuola materna G. Moni

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Inaugurazione nuovo negozio: Saisi - Tardelli - Gallicano

Oggi alle ore 16 ci sarà l'inaugurazione del nuovo negozio "Saisi - Tardelli".  Tenete alto l'onore dell'Adua e del Fiorello!!

Elettrodomestici Saisi fine anni '70

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Apuane sotto attacco, da Seravezza a Carrara

Gli ambientalisti contro il sindaco Neri per le autorizzazioni sull'Altissimo. Critiche anche a Rossi per la Strada dei Marmi.

Prima metà del Novecento: foto d'epoca del poggio
caricatore delle cave della Cappella a Seravezza.
Sullo sfondo, la cava di Trambiserra
Il messaggio corre su Facebook e racconta di una strada quasi completamente in galleria. “Cinque milioni di euro per la Strada dei Marmi di Carrara fra Foce e l'Aurelia” annuncia il presidente Enrico Rossi. “È un intervento atteso e necessario anche per sostenere concretamente il piano di reindustrializzazione dell’area”, ha commentato l'assessore regionale alle attività produttive Gianfranco Simoncini. Annunci che però hanno scatenato un coro di critiche, da un versante all'altro delle Apuane.
Si sfoga Davide Dalle Mura, assessore all'ambiente del Comune di Camaiore, ma soprattutto abitante nella frazione collinare di La Culla: “Per la strada che porta a Sant'Anna di Stazzema, luogo sacro della memoria, si trovano solo gli spiccioli, mentre per la Strada dei Marmi arrivano cinque milioni di euro ... qualcosa non mi torna, oppure in questa Regione si da più importanza agli affari dei responsabili di quello che ormai, a livello internazionale, è considerato il più grande disastro ambientale d'Europa”.
La Strada dei Marmi si inserisce nell'ambito degli interventi infrastrutturali previsti dal piano di reindustrializzazione dell'area di Massa Carrara. La nuova arteria è finalizzata al trasporto a valle del marmo proveniente dalle cave apuane per rendere più facili i collegamenti fra l'area di estrazione e i principali snodi di trasporto. Un intervento nato anche per liberare le strade della zona e in particolare il centro urbano di Carrara dal traffico pesante. Il costo complessivo dell'opera ammonta oggi ad oltre 78 milioni.

Di opinione opposta, coloro che considerano questa strada il mezzo più breve per proseguire dritti verso lo scempio completo di un ecosistema già compromesso. “Conosciamo bene la direzione strategica a cui mirano le forze politiche che mal governano”, scrive il gruppo Salviamo le Apuane in una nota. Non vogliamo fare la fine di Massa Carrara, dicono gli ambientalisti, perché è anche a causa del progetto del distretto minerario, che poi emergono situazioni allarmanti come le alluvioni e il dissesto finanziario degli enti.
Il gruppo che fa parte della Rete ambientale della Versilia, da tempo ha messo gli occhi su quello che sta accadendo sul Monte Altissimo. Sequestrata dalla Procura di Lucca la cava di Trambiserra, in realtà “l'attacco” alla montagna del marmo bianco di Michelangelo prosegue nelle cave delle Cervaiole, come nella cava Macchietta. Altre cave, denuncia il gruppo di ambientalisti, sono in corso d'apertura sul retro del monte. “I sentieri storici dell'Altissimo, la via di lizza e i sentieri Cai, ad oggi non sono praticabili a causa dell'attività di disgaggio”, E ancora: “L'importante e insostituibile sorgente della Polla è interessata da una frana di ravaneto. Stessa sorte anche nella valle attigua dell'Altissimo, la Valle del Giardino, dove la questione marmettola sembra essere stata dimenticata”. Le piogge di questi giorni, hanno invece fatto riaffiorare il problema: “ancora il fiume bianco, alla faccia dei protocolli sottoscritti tra aziende, enti controllori e amministratori”.

La critica è tutta per il sindaco di Seravezza Ettore Neri che, secondo Salviamo le Apuane, tende a minimizzare le cause che hanno portato al sequestro della cava della ditta Tranbiserra Marmi (decisa a scopo preventivo, in relazione allo scarico delle acque reflue e per la dispersione delle polveri - ndr). Per non parlare poi dell'atteggiamento ritenuto troppo accondiscendente nei confronti della multinazionale Henraux, in particolare a proposito dello sventramento interno dell'Altissimo.
“Il privilegio accordato dall'amministrazione all'attività di escavazione, anzichè apportare ricchezza al territorio, lo deruba di beni non rigenerabili come il marmo, la terra e l'acqua. Senza contare che questo avviene a discapito di altre attività economiche sostenibili, come il turismo, l'agricoltura, l'artigianato”. L'amara considerazione finale che fanno gli ambientalisti è che “la tutela dei cittadini, che viaggia a braccetto con quella ambientale, appare sempre più secondaria”.

Fonte: quiVersilia.it di Daniela Francesconi

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

sabato 15 dicembre 2012

Dal primo gennaio 2013 Isee obbligatorio per le esenzioni

I ticket sanitari e i contributi per esami specifici si pagano in base al proprio reddito, che si certifica o mediante il reddito familiare fiscale come risulta dalla dichiarazione dei redditi (il reddito autocertificato è sottoposto a successivo accertamento), o tramite l'Isee, sigla che significa indicatore della situazione economica equivalente. L'Isee è un sistema che permette un'analisi effettiva della situazione patrimoniale e reddituale delle famiglie, in quanto la composizione del nucleo viene considerata sia in termini di numerosità che di caratteristiche specifiche.
Dal primo gennaio 2013 diventerà obbligatorio esibire l'Isee per godere delle eventuali esenzioni che ci spettano, o per pagare quanto di cui effettivamente dobbiamo farci carico in base alla nostra situazione economica. La certificazione Isee si può ottenere o rivolgendosi ai Caaf o agli sportelli Inps. E' bene dunque non farsi trovare impreparati alla scadenza, rivolgendosi per tempo agli esperti. 

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

IMU: il rimborso in caso di acconto eccessivo

Per un errore di calcolo a giugno ho versato 140 euro di Imu prima casa invece di 55 e mi sono accorto che ora, anche considerando il saldo, andrà a credito di circa 30 euro. Dall'ufficio tributi del Comune mi dicono che non sanno ancora cosa devo fae e che forse l'importo è così basso che non me lo restituiranno. E' possibile tutto ciò?

Non si intravvede alcun problema alla restituzione dell'imposta pagata in eccedenza al Comune a titolo di Imu sull'abitazione principale. 
Diverso sarebbe invece il caso di richiesta di rimborso della quota statale, per la quale non è prevista alcuna procedura.
Il contribuente deve pertanto presentare un'istanza di rimborso al Comune, il quale dovrebbe aver fissato l'importo minimo esigibile o rimborsabile (comma 168 legge finanziaria 2007), solitamente pari a 12 euro, da non confondere con l'importo minimo di 30 euro previsto solo in caso di attività di recupero e accertamento da parte dell'ente (articolo 3 comma i 10 e 11 legge 44/2012).

Per altri post sull'IMU clicca qui.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Politica: Giannini, sindaco di Vergemoli, si candida a Gallicano

La Nazione del 15-12-12

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

venerdì 14 dicembre 2012

Incidente fondovalle cavallo-auto: il video dell'estrazione

Ho trovato su YouTube questo video realizzato da Simone Pierotti in cui si vede l'estrazione del cavallo dalla macchina da parte dei vigili del fuoco.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Assicurazione auto: in frenata il bonus sul contributo Ssn

Sono disponibili sul sito dell'agenzia delle Entrate le bozze del modello 730/2013.


La principale novità riguarda sicuramente l'eliminazione dell'Irpef (e delle relative addizionali) per i fabbricati non locati (a disposizione o dati in comodato) a seguito dell'entrata in vigore dell'Imu. Di questo vi parlerò in un altro post.
Un'altra novità riguarda invece gli oneri deducibili: 
i contributi sanitari obbligatori versati al Servizio sanitario nazionale con il premio assicurativo di responsabilità civile per i veicoli potranno essere portati in deduzione soltanto per la parte eccedente i 40 euro.
Quindi chi paga la propria polizza RC auto meno di 500/600 euro non avrà più diritto ad alcuna deduzione.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

giovedì 13 dicembre 2012

Incidente sulla fondovalle tra un'auto ed un cavallo

Mai vista una cosa del genere!! 
Incidente avvenuto intorno alle ore 18 sulla fondovalle all'altezza del bivio per Monteperpoli (foto di Maffucci Moreno).

Foto di Maffucci Moreno

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

La Chiesa di Santa Lucia - Gallicano

Edificio risalente al XII secolo, a cui era annesso un monastero dipendente dalla Abbazia di Frassinoro fondato dalla Contessa Matilde. Nel 1164 l'imperatore Federico Barbarossa, conferma a Willelmo, abate di Frassinoro, i diritti anche su questa Badia. La Chiesa, costruita in muratura a filaretto, è ad un'unica navata con abside semicircolare. Nel XVIII secolo, in seguito ai danni di un terremoto, furono ricostruite parti del paramento murario. All'interno dell'edificio si conserva una scultura lignea policroma raffigurante Santa Lucia del XVI secolo.




A twelfth-century building adjoining a monastery under the jurisdiction of the Abbey of Frassinoro founded by Contess Matilde. In 1164 the Emperor Frederick "Barbarossa" granted Willelmo, Abbot of Frassinoro, with the rights over this site, too.
The stonework church has a single nave with a semicircular apse. In the eighteenth century,, following an earthquake, parts of the wall covering were rebuilt. The interior still contains a polychrome wood-carving representing St. Lucy, dating sixteenth century.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!