giovedì 17 ottobre 2019

EPIC Day, un giorno da leoni!



Dopo il successo delle cinque edizioni passate, è prevista una grande novità per il 2020: la EPIC Day!

La EPIC Day è una nuova formula della Garfagnana EPIC per rispondere alle numerose richieste dei bikers che, per vari motivi, non hanno la possibilità di partecipare alla due giorni della Garfagnana EPIC.

La EPIC Day sarà una marathon dura e spettacolare di circa 80 km e 3000 metri di dislivello; il percorso si svilupperà ad anello ripercorrendo tratti del primo e del secondo giorno della Garfagnana Epic e permetterà ai partecipanti di scoprire le bellezze della Garfagnana in un solo Epic day!

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Renzo Adami, un pioniere del Palio

L'Aringo, n. 18 settembre 2019

Per leggere altri post sui "personaggi gallicanesi" clicca qui.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

mercoledì 16 ottobre 2019

Garfagnana MTB Guide


The love for my land and the desire to share with everyone the passion for MTB led me to become a MTB Guide at the National Mountain Bike Academy.
The itineraries that I propose are both for experienced cyclists and for beginners and can be customized in relation to your requests and needs.
In my outings I will try to make you discover the most hidden and characteristic corners of the area, it is accompanied by the tasting of typical products, it captures your attention and your desire to return soon.

To contact me for information or subscriptions to the releases:
daniele.saisi@gmail.com
Tel. 3477542792 (also SMS or WhatsApp)
If you want to take a look at my routes click here.

See you soon!
Daniele

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

lunedì 14 ottobre 2019

Video del Giro della Palodina 2019

Il video realizzato da Giacomo Donati del VI Raduno MTB "Il Giro della Palodina" a cui hanno partecipato 64 bikers! Grazie a tutti e arrivederci al 2020!

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

sabato 12 ottobre 2019

La Pania di Gallicano - foto










Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Foto dei lavori di ampliamento del Rifugio Rossi.

Alcune foto dei lavori di ampliamento del Rifugio Rossi.










Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

giovedì 10 ottobre 2019

martedì 8 ottobre 2019

Video Garfagnana EPIC 2019

Un altro video della Garfagnana EPIC 2019, di Giacomo Donati.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

giovedì 3 ottobre 2019

Less plastic is fantastic!


Il 4 ottobre alle 10.30, presso l'IC di Gallicano in Via Maresciallo Giuliano Guazzelli, alla presenza dell'amministrazione comunale, della dirigente scolastica Alessandra Mancuso e del proprietario Ladis, socio Conad, Luca Toni, al motto di "Less plastic is fantastic!" sarà consegnata a tutti gli alunni di tutti i gradi di scuola anche paritaria presenti sul territorio comunale una borraccia, personalizzabile con il proprio nome, da utilizzare dentro e fuori l'edifico scolastico. 
L'iniziativa, resa possibile grazie al contributo di Conad, fa parte di un più ampio progetto di Educazione Ambientale che da sei anni l'amministrazione porta avanti in collaborazione con l'istituto e consente di fare un grande passo in avanti nell'obiettivo di abbattere l'utilizzo di plastica usa e getta proprio partendo dalla scuola in quanto luogo deputato alla crescita, all'educazione, alla formazione di giovani cittadini sempre più attivi e consapevoli. Roberto Toni, socio Conad, finanziatore del progetto: 
"Ringrazio il comune per avermi dato nuovamente l'opportunità di essere al suo fianco e questa volta allo scopo di migliorare la sensibilità ambientale dei giovani e di tutta la comunità. 
La consegna delle borracce di allumini , più igieniche e riusabili, al posto delle bottiglie di plastica, rappresenta un passo importante che testimonia la sensibilità e l'attenzione che Conad pone ai delicati equilibri dell'ambiente. 
I nostri bambini e ragazzi tornano dunque a scuola ma con una aumentata sensibilità per i temi ambientali. Molti studenti oggi seguono le attività e l'esempio di Greta Thumberg ed è normale che anche tra i banchi la sostenibilità diventi una priorità. Conad non poteva mancare a questo appuntamento"

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Conosciamo il "Nano di Verni" - domenica 6 ottobre


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

I cicloturisti arrivano a Regnano percorrendo la Via del Volto Santo


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

lunedì 30 settembre 2019

Partenza da Pontremoli della pedalata “Via del Volto Santo Trail

È partita sabato mattina dal Castello del Piagnaro di Pontremoli la delegazione composta da circa una quarantina di partecipanti alla “Via del Volto Santo Trail”. Una pedalata ciclo turistica diretta alla Città di Lucca percorrendo l’antico tracciato che attraversa la Lunigiana, la Garfagnana e si conclude proprio nella città toscane protetta dalle alte e lunghe mura.



Organizzata dalla Garfagnana Epic in collaborazione con Lunigiana XBike e GoodBike Pontremoli, si sono dati appuntamento all’alba per cominciare l’avventura lunga oltre duecento chilometri.
A salutarli non potevano mancare il Sindaco Lucia Baracchini e il consigliere comunale Gianluca Crocetti, che hanno voluto assistere alla partenza e salutare gli sportivi, alcuni in arrivo da diverse parti d’Italia.
Una prima volta questa, che però potrebbe aprire le porte ad iniziative simili da ripetersi nel corso degli anni unendo ciò che di storico, culturale e naturalistico offre il territorio, e l’amore per l’ambiente e per le attività sportive.
«Alla richiesta delle Società Ciclistiche coinvolte abbiamo aderito subito con entusiasmo – ha commentato il consigliere Gianluca Crocetti -in quanto ritengo che le sinergie che si stanno creando con gli appassionati delle 2 ruote è fondamentale per lo sviluppo delle iniziative che stiamo costruendo sul nostro territorio.
La Via del Volto Santo così come la Via Francigena uniti ai percorsi ciclabili che stanno nascendo daranno un forte impulso non solo sotto l’aspetto sportivo ma soprattutto turistico. Ringrazio Garfagnana Epic, LunigianaXBike e GoodBike Pontremoli per l’iniziativa di oggi e per quelle, numerose, che verranno».
«Grande entusiasmo per la nascita di una nuova manifestazione – ha invece voluto specificare il Sindaco Lucia Baracchini -, basata sul connubio conoscenza territorio e cura del sé. Le due ruote sono la nuova finestra su un mondo che chiede di essere conosciuto e vissuto, all’insegna di rispetto reciproco e di emozioni. Imparare a guardare spazi e scorci da quell’angolo privilegiato che è la bicicletta permette ad ognuno di scoprire e capire, di riflettere e capire.
Grazie pertanto alle associazioni che hanno permesso che le due bici iniziassero a vivere il cammino del volto santo. Grazie a coloro che oggi hanno voluto esserci!».

Fonte: Comune di Pontremoli

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

domenica 22 settembre 2019

VI Raduno MTB "Il giro della Palodina" - domenica 13 ottobre 2019

Domenica 13 ottobre 2019 si svolgerà il sesto raduno MTB "Il giro della Palodina".



ATTENZIONE: il percorso, con i suoi 35 chilometri e un dislivello complessivo di circa 1400 metri, è impegnativo e presenta alcuni tratti molto tecnici (San Luigi – Vallico Sopra; Vallico Sopra – Vallico Sotto; Trassilico - Gallicano), richiede quindi un buon allenamento ed una discreta esperienza in MTB.  A Gallicano, presso la piscina comunale degli Impianti Sportivi, sarà possibile fare la doccia.

ISCRIZIONE: 12 EURO (3 punti ristoro: Verni, San Luigi e Trassilico);  gradita la conferma entro il 10/10/19 per organizzare al meglio i ristori.

E' prevista inoltre la possibilità di noleggiare una e-Mtb (sempre entro il 10/10)


DESCRIZIONE

Ci ritroviamo a Gallicano presso gli Impianti Sportivi alle ore 8:15. 
Caschetto ben allacciato e borracce piene partiamo puntuali alle 8:30 (chi c’è c’è, chi non c’è s’arrangia!). 
Seguendo il percorso fluviale “Alessandro Valentini” raggiungiamo località Le Crocette. 
Proseguiamo su strada asfaltata per Verni, entriamo dentro il paese e i più “spericolati” potranno scendere la scalinata della Chiesa di San Martino con le loro MTB.

Sentiero Alessandro Valentini
Ingresso nel paese di Verni
Scalinata Verni
Continuiamo per Trassilico e a breve raggiungiamo l’Agriturismo il Summer dove Silvia e Linda ci aspettano per offrirci un buon caffè e regalarci una splendida vista di Trassilico e delle Panie mentre il Palmiro ci offrirà il miele più buono della Garfagnana.

Foto di Gruppo all'Agriturismo Summer
Miele del Palmiro

Ripartiamo seguendo sempre la strada asfaltata e dopo circa 1 chilometro, proprio quando la strada inizia a spianare, svoltiamo a sinistra per la sterrata che ci porta, nel giro di 6 chilometri, a San Luigi (m. 871) dopo aver superato la "durissima" salita (25%) di Pian di Corte.

Salita di Pian di Corte

La salita di Pian di Corte

Pian di Corte

San Luigi
A San Luigi, piccolo villaggio pastorale e punto di partenza per eccellenza per il Monte Palodina, ci aspetta la Vittoria per farci assaggiare il suo formaggio (chi vuole, se ha un po’ di spazio nello zaino, può comprarsi una bella forma).

Formaggio della Vittoria
Foto di gruppo dalla Vittoria (ristoro San Luigi)
Per strada asfaltata scendiamo qualche centinaio di metri per poi svoltare a destra per il sentiero n. 111 che ci porta a Vallico Sopra in poco meno di 1 chilometro (il sentiero è molto tecnico, chi non se la sente può continuare per la via principale) e, da dentro il paese, imbocchiamo l'altro sentiero che scende a Vallico Sotto.

Sentiero CAI n. 111

Sentiero per Vallico Sotto
Risaliamo un attimo la strada asfaltata e svoltiamo a sinistra verso l'agriturismo Polle: 2 Km di strada asfaltata e 4 Km di sterrato ci conducono alla Foce di Pompanella che con i suoi 944 m s.l.m. rappresenta il Gran Premio della Montagna. 
Da qui in 4 chilometri scendiamo a Trassilico seguendo sempre la strada sterrata.

Trassilico dall'alto

A Trassilico (m. 735), dopo uno spuntino al Rifugio La Mestà ed una visita alla magnifica Rocca Estense, recentemente restaurata, scendiamo a Gallicano percorrendo uno dei tre magnifici sentieri del Trassilico Bike Park: Zappello, Piastreto o Capre.

Ristoro Trassilico
Sentiero "Piastreto"
Sentiero "Il Zappello"
Scalinata finale di San Jacopo

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

giovedì 19 settembre 2019

Scempio continuo sulle Alpi Apuane


CARRARA. «Il docu-film "Antropocene" ha il merito di aver rivelato a tutto il mondo che tra i 43 disastri planetari dovuti all'azione distruttiva dell'uomo c'è la sistematica polverizzazione delle Alpi Apuane, provocata dalla lavorazione delle cave. Nella pellicola, però, questo impatto ambientale è stato a mio avviso sottostimato». 
Ad affermarlo è l'alpinista e scrittore fiorentino Gianluca Briccolani durante l'incontro "Il più grande disastro ambientale della Toscana: lo scempio delle Alpi Apuane", organizzato a Firenze da Cirkoloco. 
Le immagini che "Antropocene" dedica alle cave di Carrara mostrano il taglio di enormi sezioni di marmo, che, all'interno di un vicino studio di scultura, viene poi trasformato in oggetti d'arte destinati al mercato di massa, come copie del David di varie dimensioni. 
«Questo, però, -spiega Briccolani- è vero solo in parte, poiché appena lo 0,5% dell'estratto è destinato all'arte. Il 24,5% circa, infatti, sono blocchi non lavorati in Italia, che finiscono soprattutto nei bagni delle regge negli Emirati Arabi, mentre il restante 75% serve per il business del carbonato di calcio». Briccolani, ex fotografo professionista adesso socio del Cai fiorentino, è partito dal film "Antropocene", la cui prima carrarese si terrà stasera alle 21 al cinema comunale "Garibaldi", gestito da Silvano Andreini, per presentare un suo reportage fotografico, frutto di oltre 10 anni di lavoro, che intende denunciare una ventina di "situazioni emergenziali" provocate dall'escavazione in territorio apuano. 
«Ogni giorno -ha sostenuto Briccolani- all'interno del Parco regionale delle Alpi Apuane, divenuto dal 2011 Geoparco mondiale dell'Unesco, vengono letteralmente sbriciolati crinali e cime, anche oltre i 1200 metri di altitudine. A dettare i ritmi di escavazione sono le multinazionali del carbonato di calcio e, anche se la legge lo vieterebbe, oggigiorno si cava direttamente per fare detrito da mandare ai vari frantoi presenti alle pendici di queste montagne». 
«Prima dello scorso agosto -racconta l'ambientalista- non ero mai stato nei bacini estrattivi di Carrara. A me, che credo fermamente nella sacralità della natura, è costato molto andare appositamente in quei luoghi di morte e distruzione per realizzare delle immagini». 
Secondo il fotografo, siamo di fronte a «una immane tragedia ambientale che ha fatto estinguere varie specie della flora e della fauna locale, nonché seccare ed inquinare varie sorgenti».Nel mirino, le moderne segatrici che «affettano la montagna come un coltello caldo potrebbe trapassare un panetto di burro».
«La Regione Toscana, - aggiunge Briccolani- attraverso il Piano di indirizzo territoriale, ha decretato la futura morte delle Alpi Apuane, stabilendo che nei prossimi anni si potranno estrarre ancora 47 milioni di tonnellate di marmo. Tanto per avere un termine di paragone, -conclude l'attivista fiorentino, rifacendosi nuovamente al film "Antropocene",- tale quantità di materiale equivale a quella che sarebbe stata estratta se si fossero realizzate due gallerie del San Gottardo, il tunnel ferroviario di 57 km più lungo al mondo». 

David Chiappuella

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!