giovedì 6 agosto 2020

Luminaria sulla Pania della Croce e concerto lirico

Per motivi organizzativi quest'anno la luminaria di San Lorenzo verrà fatta martedì 11 agosto. 
Il crinale della Pania della Croce sarà illuminato da centinaia di fiaccole. e lo spettacolo, davvero unico, sarà visibile dai rifugi dei due versanti (Rifugio Rossi e Rifugio del Freo) e da molti paesi della Garfagnana e dell’Alta Versilia.

Il giorno dopo, mercoledì 12 agosto alle ore 17, presso il Rifugio Rossi, si svolgerà l'unico concerto de "il Serchio delle Muse 2020" in memoria del Maestro Luigi Roni: Diffusion Brass Quintet.



Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

venerdì 31 luglio 2020

In volo sul Monte Forato

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Un grande disegno per favorire il gioco e il distanziamento sociale

Al tempo del covid-19 è davvero un'interessante iniziativa quella intrapresa nel paese garfagnino. Si tratta di una sorta di labirinto che è sì un bel gioco ma anche un modo per imparare a rispettare il distanziamento sociale. 



L’idea di trovare varie soluzioni nel rispetto del distanziamento sociale ha portato anche iniziative artistiche davvero interessanti; è il caso di Gallicano… siamo presso gli impianti sportivi e quello che vediamo è un disegno che permette il rispetto dei distanziamenti ma anche di poter giocare. 
A portare questo progetto a Gallicano è stata l’amministrazione comunale, per far giocare i bambini, rispettare le distanze e aggiungere colore a questo ambiente. 
Questo grande disegno ha riempito il fondo della pista di pattinaggio e visto dall’alto ci ricorda un circuito stampato senza componenti o meglio ancora, uno storico videogioco; il tutto forma un labirinto molto apprezzato anche dai bambini che frequentano i corsi estivi. 
Il primo comune toscano ad applicare questo progetto è stato Vinci e poi Gallicano; i colori che formano il disegno avranno una durata di circa 4 o 5 ann. L’opera è stata realizzata da una ditta locale su progetto di un pool di architetti fiorentini tra cui il fornacino Federico Cheloni che lavora a Firenze: Federico Cheloni Architetto

Fonte: Noi Tv

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

mercoledì 29 luglio 2020

Ciocco Bike Circle tra gli sponsor della Garfagnana Epic



Anche il Ciocco Bike Circle tra gli sponsor di Garfagnana Epic, la maratona in MTB non competitiva giunta alla VI° edizione, in programma il 5 e 6 settembre 2020 tra Garfagnana e Valle del Serchio.

«Siamo orgogliosi di essere sponsor di questa manifestazione, un evento ormai consolidato, che vede iscritti da tutto il mondo e che riconosce e celebra i valori dell’amicizia e dello sport da una parte e le bellezze del nostro territorio, un angolo di Toscana ancora da scoprire, dall’altra».

A dirlo è Andrea Barbuti, amministratore delegato del Ciocco, la destinazione turistica che nel 1991 ha portato in Europa per la prima volta il Campionato del mondo delle ruote grasse (dopo l’esordio negli “States” a Durango nel 1990) e che, a trent’anni di distanza, ha confermato la propria vocazione bike con la nascita del Ciocco Bike Circle, un circuito dedicato (percorsi enduro, trail, downhill, cross country, servizi bike e piste di pump track) che ha ospitato e continua a ospitare gare di cartello come il Campionato italiano giovanile cross country e che si candida come location per il Campionato mondiale XCM (marathon) master nel 2021.

Garfagnana Epic non è una gara, è una sfida con se stessi, una due giorni ricca di emozioni, è un’avventura in Mtb che ha il sapore di un’escursione – sicuramente impegnativa – tra amici. Forse proprio questo è il segreto del successo di una manifestazione che ha riscosso un gran numero di adesioni fin dalla prima edizione.

«Il percorso dell’evento, tra i più duri e spettacolari d’Italia, si snoderà come sempre tra Alpi Apuane e Appennino Tosco-Emiliano, tra borghi arroccati e spazi naturali incontaminati», ricorda Daniele Saisi, ideatore nonché veterano della manifestazione.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Cinque acquisti e tante conferme per l'U.S. Gallicano


Inizia a delinearsi anche quella che sarà la rosa del Gallicano 2020-2021 che affronterà per la seconda stagione consecutiva il campionato di seconda categoria. 
Confermatissimo mister Maurizio Salotti (ancora coadiuvato da Luca Peccioli e Rossano Catoni) che, insieme agli uomini mercato Filiberto Bertucci e Fabio Mazzanti ed a tutta la società, si sono impegnati per migliorare il valore della squadra, in alcuni ruoli chiave, riconfermando il gruppo storico che bene ha figurato nel primo anno in tale categoria. 
Gli addii ufficiali sono quelli dei centrocampisti Federico Barsotti tornato al Pieve Fosciana, Diego Maiorano approdato alla New Team e capitan Nicola Benedetti (che ha deciso di smettere dopo 20 anni passati con la stessa maglia), del portiere Sebastian Nelli accasato al Piazza al Serchio, del difensore Riccardo Taddei rientrato a Fornaci ed infine dell'attaccante Davide Simonini diretto negli amatori Randagi Apuani Bolognana. 
Ad oggi cinque, invece, gli acquisti: il difensore Cristian Rossi dai Diavoli Rossi Filicaia, l'esterno Stefano Angelini dal Vagli, i centrocampisti Filippo Angelini dal Barga e Denny Corazza dalla juniores del Castelnuovo Garfagnana e l'attaccante Gods'will dagli amatori United Colours. 
Inoltre, dalla juniores ma già nel giro della prima squadra, sono stati definitivamente promossi: Luca Nardini, Andrea Sebastiani, Andrea Salotti e Diego Mazzanti.

Fonte: La Gazzetta del Serchio

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

mercoledì 22 luglio 2020

Lino Spadoni compie 60 anni

Tanti auguri al mitico Lino Spadoni che compie oggi 60 anni!!


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

martedì 21 luglio 2020

Garfagnana, the colors of the wind

Scordarsi del rapporto che c’è tra l’uomo e la natura è un grave errore che rischia di portare a conseguenze disastrose. Dovremmo cercare di dare meno per scontato tutte le meraviglie che ci regala: il cibo, l’acqua, gli scenari mozzafiato e cominciare ad apprezzare ogni cosa prendendocene cura. Ad esempio, pensate a questo monte ricoperto di fiori: per molti è una meraviglia, per altri invece non è nulla di che. 

Ed ecco, è qui che manca la percezione di quanto tutto questo sia speciale. Non sarà l’unico monte con dei fiori al mondo, certo, ma pensate allo spazio, pensate a tutte le sonde, tutti i telescopi, i satelliti e gli anni di esplorazione della galassia da parte dell’uomo. Pensate che, per ora, questo è l’unico mondo con dei fiori sui suoi monti.



www.garfagnanadream.it

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

venerdì 17 luglio 2020

Estate gallicanese - 25 luglio 2020




Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Quando il Palio non c'è... San Jacopo è sempre Spettacolo!

Il 25 Luglio, dalle 17:30 fino a tarda sera il teatro di strada torna a Gallicano! 
Bolle, acrobati, giocolieri e lingue di fuoco per una serata dedicata a tutta la famiglia! 
INGRESSO GRATUITO - Prenotazione obbligatoria entro il 24 luglio (info@prolocogallicano.it - 347 2605369 - 349 5818634).


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

giovedì 16 luglio 2020

37 giorni senza aerei - Alessio Vanni e Staindubatta

37 giorni senza aerei

Alessio Vanni e Staindubatta a Gallicano sabato 18 luglio alle ore 21



Sabato 18 luglio alle ore 21 in piazza Vittorio Emanuele a Gallicano, si terrà una serata tra musica e letture, in occasione della presentazione del libro “37 giorni senza aerei” di Alessio Vanni (Tralerighe editore). L’evento a cura del’amministrazione comunale, Tralerighe e la nostra Associazione L’Aringo, vedrà sul palco l’assessore Serena Da Prato e Andrea Giannasi, che, oltre ad ascoltare la musica del gruppo intervisteranno l’autore del libro.
Vanni fa parte del gruppo Staindubatta, la band di musica ambient, postrock ed elettronica la cui particolarità risiede nell’utilizzo del dialetto garfagnino come lingua esclusiva per le proprie canzoni. Il libro “37 giorni senza aerei”, scritto durante il lockdown, ha posto l’autore di fronte ad importanti domande sul momento storico che stiamo vivendo. Potrà l'uomo comprendere l'opportunità di miglioramento? Riusciremo a stringere la mano tesa per superare le crisi dell'odio, delle guerre, della violenza, della disuguaglianza e dell'abbandono dei più deboli? Sono stati sufficienti trentasette giorni senza aerei per fermarci e guardarci dentro?
Alessio Vanni indaga il proprio intimo meccanismo disegnando il "durante" dell'emergenza legata al Coronavirus. Emerge un libro che ascolta il respiro del mondo e cerca la scintilla per muovere il cambiamento. Un libro delicato, che avvolge il lettore verso le vette maestose e irraggiungibili della conoscenza.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

domenica 12 luglio 2020

Garfagnana, il Paradiso è qui!

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

La tutela è sviluppo. Riflessioni sul futuro delle Apuane

Anche questo mese la rivista Montagne360 del CAI, disponibile in formato digitale, vuole far luce sul grande problema che sta coinvolgendo tutto il gruppo montuoso della nostre Alpi Apuane, l'escavazione marmorea irresponsabile!




Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

giovedì 9 luglio 2020

In Valle va di moda il Paste Up

Per abbellire e rendere piu' simpatici alla vista i box che contengono i contatori di acqua e luce, il comune di Gallicano ha scelto di abbellirli con una serie di opere di moderni artisti


Paste-Up, che in italiano si traduce con incollare, è il titolo dell’iniziativa ideata dall’amministrazione comunale di Gallicano per migliorare l’aspetto estetico dei contenitori di contatori di luce e gas presenti nel centro storico ma allo stesso tempo dare l’opportunità ad alcuni artisti di esporre i propri lavori e le proprie idee. Ad accompagnarci nel centro di gallicano alla scoperta delle prime opere realizzate è stato Tommaso Baldacci consigliere comunale che ha seguito questo progetto come componete della commissione. Il progetto nato a fine 2019 è partito con la prima opera d’arte realizzata da Sandra Rigali per ricordare Vanessa Simonini.

Fonte: Noi Tv

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

martedì 7 luglio 2020

La Traversata delle Alpi Apuane - 12 vette in 4 giorni

Finalmente ho realizzato un "piccolo sogno" che avevo in mente da diversi anni, la traversata delle Alpi Apuane! Quatto giorni da solo in mezzo alla natura, con il mio pesantissimo zaino e con tante cime da "conquistare", ben 12!






Partenza: Rifugio Carrara  - 2 luglio 2020
Arrivo: Passo Lucese - 5 luglio 2020
Distanza: 75 km
Dislivello positivo: 6400 metri
Tempo di percorrenza: 35 h (4 giorni)
Monti: Sagro m. 1753, Pizzo d’Uccello m. 1783, Grondilice m. 1808, Tambura m. 1890, Fiocca m. 1714, Sumbra m. 1769, Pania della Croce m. 1858, Monte Forato m. 1208, Procinto m. 1177, Nona m. 1297, Matanna m. 1318 e Prana m. 1218.
Quota più alta: Tambura m. 1890
Quota più bassa: Isola Santa m. 545


Giorno 1: Rifugio Carrara - Rifugio Orto di Donna


Monti: Sagro m. 1753, Pizzo d’Uccello m. 1783 e Grondilice m. 1808. 
Distanza: 19,28 Km
Dislivello positivo: 1762 m.
Tempo di percorrenza: 10 ore
Percorso: Rifugio Carrara, Foce di Pianza, Faggiola , Monte Sagro, Foce del Fanaletto, Foce del Pollaro, Foce di Vinca, Foce di Navola, Foce di Rasori, Capanna Garnerone, Foce di Giovo, Foce del Giovetto, Pizzo d’Uccello, Foce del Giovetto, Foce di Giovo, Rifugio Orto di Donna, Finestra del Grondilice, Grondilice, Finestra del Grondilice, Rifugio Orto di Donna. Sagro, Pizzo d'Uccello e Grondilice.

 


Rifugio Carrara
Prati poco sopra il Rifugio
Foce di Pianza
Cave di Carrara
Sentiero 172 per Sagro
Monte Sagro
Monte Sagro
Monte Sagro
Sentiero CAI 173
Foce del Fanaletto
Pizzo d'Uccello
Sagro dal sentiero CAI 173
Foce di Vinca
Foce di Rasori
Panorama
Sentiero per Foce di Giovo
Foce di Giovo
Sentiero per Pizzo d'Uccello
Sentiero per Pizzo d'Uccello
Sentiero per Pizzo d'Uccello
Pizzo d'Uccello
Cave di Val Serenaia
Sentiero 186 per il Grondilice
Sentiero 186 per il Grondilice
Finestra del Grondilice
Grondilice
Il Pizzo d'Uccello dal Grondilice
Monte Grondilice
Rifugio Orto di Donna
Tramonto dal Passo delle Pecore
Tramonto dal Passo delle Pecore
Tramonto dal Passo delle Pecore


Giorno 2: Rifugio Orto di Donna - Capanne di Careggine

Monti: Tambura m. 1890, Fiocca m. 1714 e Sumbra m. 1769. 
Distanza: 20,32 km 
Dislivello positivo: 1367 m.
Tempo di percorrenza: 9h 20' 
Percorso: Rifugio Orto di Donna, Foce di Cardeto, Passo della Focolaccia, Tambura, Passo Tambura, Via Vandelli, Arnetola, Sentiero Todt, Passo Sella, Fiocca, Passo Fiocca, Ferrata Malfatti, Sumbra, Colle delle Capanne, Capannelli di Careggine, Capanne di Careggine. 
 


Rifugio Orto di Donna
Bivacco K2
Direzione Passo della Focolaccia
Passo della Focolaccia
Passo della Focolaccia
Bivacco Aronte
Dal Passo della Focolaccia
Sentiero 148 per il Tambura
Dal sentiero per il Tambura
Tambura
Tambura
Panorama dal Tambura
Tambura
In discesa per il Passo Tambura
Nei pressi del Passo Tambura
Passo Tambura
Via Vandelli
Selfie sulla Via Vandelli
Via Vandelli
Cave di Formignacola
Cave di Formignacola
Cave di Formignacola
Cave monte Pallerina - Arnetola
Sentiero Todt
Passo Sella
Panorama dal Passo Sella
Passo Sella
Passo Sella
Cresta del Fiocca
Monte Fiocca
Passo Fiocca
Passo Fiocca
Sumbra dal Passo Fiocca
Ferrata Malfatti
Monte Sumbra
Vagli dal Sumbra
Sentiero Cai 145
Nei pressi del Colle delle Capanne
Panorama dal sentiero CAI 145
Capannelli di Careggine
Nei pressi dell'intaglio
Intaglio sentiero CAI 145
Intaglio sentiero CAI 145
Capanne di Careggine

Giorno 3: Capanne di Careggine - Rifugio Forte dei Marmi

Monti: Pania della Croce m. 1858, Monte Forato m. 1208 e Procinto m. 1177
Distanza: 20,42 km
Dislivello positivo: 2010 m.
Tempo di percorrenza: 9h 30'
Percorso: Capanne di Careggine, Isola Santa, Col di Favilla, Foce di Mosceta, Rifugio del Freo, Foce di Mosceta, Colle della Pania, Pania della Croce, Canale dell’Inferno, Passo degli Uomini della Neve, Costa Pulita, Foce di Valli, Monte Forato, Foce di Petrosciana, Rifugio Forte dei Marmi, Procinto, Rifugio Forte dei Marmi. Pania della Croce, Monte Forato, Procinto.

 


La Ceragetta - Capanne di Careggine
Isola Santa
Sentiero CAI 9
Col di Favilla
Chiesa di Col di Favilla
Panorama da Col di Favilla
Sentiero CAI 9
Nei pressi della Foce di Mosceta
Rifugio Del Freo
Sentiero CAI 126
Sentiero CAI 126
Colle della Pania
Pania della Croce
Panorama dalla Pania della Croce
Pania della Croce
Passo degli Uomini della Neve
Foce di Valli
Foce di Valli
Panorama dalla Foce di Valli
La Costa Pulita
Monte Forato
Monte Forato
Monte Forato
Procinto dalla Foce di Petrosciana
Sentiero CAI 121
Sentiero CAI 121
Procinto
Inizio ferrata Procinto
Lapide Procinto
Grotta nei pressi del Procinto
Selfie sul Procinto
Croce del Procinto
Rifugio Forte dei Marmi
Tramonto dalla Baita degli Scoiattoli
Grappa alla Baita degli Scoiattoli
Baita degli Scoiattoli

Giorno 4: Rifugio Forte dei Marmi - Passo Lucese

Monti: Nona m. 1297, Matanna m. 1318 e Prana m. 1218
Distanza: 14,51 km
Dislivello positivo: 1257 m.
Tempo di percorrenza: 5h 50'
Percorso: Rifugio Forte dei Marmi, Callare di Matanna, Monte Nona, Callare di Matanna, Monte Matanna, Colle delle Prata, Foce del Pallone, Foce del Crocione, Campo all’Orzo, Focetta di San Vincenzo, Monte Prana, Rifugio la Casa del Maestro, Case Stradone, San Jacopo, Passo Lucese. 
 

Rifugio Forte dei Marmi
Sentiero CAI 5
Callare del Matanna
Matanna e Prana dal Nona
Monte Nona
Sentiero per il Nona
Inizio sentiero per Matanna
Procinto e Panie
Matanna
Matanna
Le Panie
Piglione e Prana
Mucche al pascoli 
Foce del Pallone
Foce del Pallone
Sentiero CAI 101
Sentiero CAI 101 e il Prana
Prana
Campo all'Orzo
Panorama salendo il Prana
Prana
Prana
Direzione Rifugio la Casa del Maestro
Direzione Passo Lucese
Chiesa di San Jacopo - Passo del Lucese
Chiesa di San Jacopo

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!