giovedì 25 novembre 2021

Fisco 2022, le aliquote Irpef diventano quattro? Calcola il beneficio

C'è l'accordo politico sulla riforma Irpef, le aliquote dovrebbero passare da 5 a 4.  
La fascia di reddito fino a 15mila resta al 23%, quella 15-28mila va dal 27% al 25%, quella 28-50mila va dal 38% al 35%, mentre oltre i 50mila si passa direttamente al 43%.



Chi ha redditi medi avrà maggiori benefici.
Ho preparato per i miei lettori questo programmino che vi permetterà di calcolare, una volta inserito il reddito annuo lordo, il beneficio fiscale.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

mercoledì 24 novembre 2021

Tra i Sassi Scritti del Prato Fiorito

Riporto sul blog questo bell'articolo di Giancarlo Sani (foto di Giancarlo Sani e David Bonaventuri) sull'escursionismo in Val di Lima intitolato "Tra i Sassi Scritti del Prato Fiorito" pubblicato su Montagne 360 - La rivista del Club alpino italiano dal 1882 - di novembre 2021.




Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

martedì 23 novembre 2021

"Garfagnana EPIC" gioca d'anticipo

La Nazione del 23-11-2021

Il 3 giugno partirà anche la prima edizione della EPIC Road, la vera novità dell’anno 2022, riservata alle biciclette da corsa. Si tratta di una “Lakes Edition”, su strade secondarie che costeggeranno tutti i laghi della Garfagnana.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

lunedì 22 novembre 2021

Garfagnana EPIC Bike Festival dal 2 al 5 giugno 2022



Dentro ogni ciclista si nasconde un Epico. E l’ottava edizione della Garfagnana Epic, la maratona Mtb non competitiva che si svolgerà sabato 4 e domenica 5 giugno 2022 sui sentieri che collegano le Alpi Apuane all’Appennino Tosco-Emiliano, permetterà ancora una volta a ciascuno dei partecipanti di farlo emergere.

Tanti gli eventi collaterali in programma per il 2022, un’edizione che si presenta come una vera e propria manifestazione di ben quattro giorni consecutivi (dal 2 al 5 giugno), dedicata agli appassionati bike di tutte le età.Si inizierà giovedì 2 giugno con gli “epici del futuro”: la Epic Kids. Protagonisti saranno i bambini, impegnati a sfrecciare lungo due sentieri interamente disegnati sul territorio del comune di Gallicano. Venerdì 3 giugno sarà la volta degli amanti delle “ruote strette”. Dopo i risultati soddisfacenti dell’edizione zero di prova del 2021, debutterà la prima edizione della Epic Gravel. Due sono i percorsi, rispettivamente da 105 e 130 chilometri, che si svilupperanno su strade secondarie e strade bianche, adatti per gravel e mountain bike appunto. Percorsi consigliati per chi non vuole rinunciare a lambire le vette delle montagne ma, al contempo, preferisce evitare le difficoltà dei single track e dei passaggi di portage (bici in spalla).

Il medesimo giorno partirà la prima edizione della Epic Road, la vera novità dell’anno 2022, riservata alle biciclette da corsa. Si tratta di una Lakes Edition, caratterizzata principalmente da passaggi su strade secondarie che costeggeranno tutti i laghi della Garfagnana: 135 chilometri e oltre 3600 metri di dislivello lungo suggestivi specchi d’acqua incorniciati da imponenti cime montuose.

Sabato 4 giugno torneranno prepotenti in campo le “ruote grasse”. Sterrato, sentieri, crinali, portage, discese tecniche saranno protagonisti indiscussi della terza edizione della Epic Day, un percorso di 80 chilometri ed oltre 3200 metri di dislivello da affrontare in un giorno.


Sempre sabato 4 prenderà il via la Garfagnana Epic, la prima nata e ormai giunta all’ottava edizione, con i consueti 160 chilometri e 6000 metri di dislivello da svolgere in due giorni, con la chiusura dell’evento il giorno dopo, domenica 5 giugno. Un’avventura su due ruote, un percorso sempre diverso (non ancora ufficializzato quello del 2022), volto a far conoscere le bellezze di un angolo di Toscana incontaminato e ancora poco conosciuto.

Epic Kids, Epic Gravel, Epic Road, EpicDay e Garfagnana Epic: cinque eventi e nessun vincitore.

Sì, perché la filosofia degli eventi epici non è competitiva, ma si basa piuttosto sul piacere di un’escursione nella natura, seppur faticosa, da condividere con amici vecchi e nuovi.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

mercoledì 17 novembre 2021

I Sindaci di Gallicano dal 1946 ad oggi

Il sindaco, nell'ordinamento italiano, è l'organo monocratico a capo del governo di un comune, talora informalmente denominato anche primo cittadino.
Secondo il TUEL il sindaco è uno degli organi di governo del comune, assieme alla giunta comunale e al consiglio comunale.
Con il dominio napoleonico (primi anni del 1800) fu introdotto in Italia un sistema di organizzazione dei poteri locali piramidale-gerarchico, che rispecchiava quello francese: il territorio era ripartito in dipartimenti, distretti, cantoni (a soli fini elettorali) e comuni. Al dipartimento era preposto un prefetto, nominato dal ministro dell'interno, al distretto un sottoprefetto e al comune un podestà che era al contempo capo dell'ente e delegato del Governo. Con la caduta di Napoleone e la restaurazione dei precedenti ordinamenti monarchici, il nuovo sistema di organizzazione amministrativa fu generalmente mantenuto essendosi rivelato efficiente.
Così fecero anche il Regno delle Due Sicilie, dove il capo dell'amministrazione comunale era chiamato "pretore urbano", e il Regno di Sardegna, la cui legislazione fu poi estesa a tutto il territorio nazionale con la legge 20 marzo 1865, n. 2248, allegato A. In base a questa legge il territorio dello stato era diviso in province con a capo il prefetto, circondari con a capo il sotto-prefetto e comuni con a capo il sindaco, che manteneva l'ambigua natura di rappresentante della collettività e di organo locale dello Stato.
Il sindaco era inizialmente nominato con regio decreto e doveva essere scelto fra i consiglieri comunali. Solo nel 1889 fu introdotta l'elezione da parte del consiglio comunale, tra i suoi membri; la durata del mandato era di 4 anni, con possibilità di rielezione. Con l'avvento del fascismo, gli organi democratici comunali furono soppressi e sostituiti da organi di nomina governativa. Dapprima il Comune di Roma fu trasformato in Governatorato (R.D.L. 28 ottobre 1925, n. 1949); in seguito fu introdotta la figura del podestà, inizialmente nei comuni con meno di 5.000 abitanti (Legge 4 febbraio 1926, n. 237) e poi in tutti gli altri (R.D.L. 3 settembre 1926, n. 1910).
Tali leggi di riforma, confluite poi nel Testo unico della legge comunale e provinciale del 1934, delinearono un sistema nel quale tutte le funzioni in precedenza spettanti al sindaco, alla giunta e al consiglio comunale erano attribuite a un unico organo, il podestà, nominato con regio decreto per cinque anni ma revocabile in ogni momento.
Il podestà era affiancato da una consulta municipale, composta da almeno 6 consultori nominati dal prefetto (o, nelle grandi città, dal ministro dell'interno), con funzioni consultive su alcune materie indicate dalla legge e su tutte le altre questioni che il podestà avesse ritenuto di sottoporgli. Nei comuni con più di 5.000 abitanti il podestà poteva essere affiancato da uno o due vice-podestà (secondo che la popolazione fosse o meno superiore a 100.000 abitanti), nominati dal ministro dell'interno. La città di Roma aveva un ordinamento differenziato, essendo le funzioni municipali attribuite a un governatore, coadiuvato da un vicegovernatore, come lui di nomina regia, e dalla consulta di Roma, costituita da 12 consultori nominati dal ministro dell'interno.
In seguito alla caduta del fascismo, l'amministrazione provvisoria dei comuni fu disciplinata con R.D.L. 4 aprile 1944, n. 111 che l'affidò, fino al ripristino del sistema elettivo, a un sindaco e a una giunta comunale, nominati dal prefetto su proposta del CLN. Il sistema elettivo fu ripristinato con D.L.L. 7 gennaio 1946, n. 1.

Il Cavaliere Raffaele Paoli Puccetti, di professione notaio, fu il primo Sindaco di Gallicano dopo l'Unità d'Italia (17 marzo 1861). Nacque il 26 dicembre 1831 e morì il 14 ottobre 1891.
La figura di Raffaele Paoli Puccetti è ricordata ancora oggi in una lapide apposta nella sala consiliare.
 
Questi sono i sindaci di Gallicano che si sono succeduti dal dopoguerra ad oggi (ricerca di Pierluigi Angelini, ex Sindaco).


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

42° edizione della Fiaccolata di Gallicano

Sabato 18 dicembre 2021 si svolgerà la 42esima edizione della Fiaccolata di Gallicano e della Valle del Serchio.


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Vandelli, una "Via" per il turismo

La via Vandelli, uno scrigno di bellezza che da Massa raggiunge Modena attraversando alcuni dei versanti più ripidi e affascinanti delle Alpi Apuane per tagliare poi lungo l'Appennino Tosco Emiliano. Un tesoro che potrebbe portare ricchezza con Il turismo lento. Migliaia di persone affrontano vette altissime per poi scendere e arrivare al mare, fare qualche notte di relax dopo una foto di rito in piazza Aranci. 
Un sogno affidato per ora solo ai volontari che della Vandelli hanno cura come il Cai. E c'è chi la via Vandelli l'ha vissuta di recente e ha deciso di dedicarle uno studio, una tesi per riqualificarla e rilanciarla.


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

martedì 16 novembre 2021

Azione terapeutica dell'acqua minerale naturale di Gallicano

Il chiosco ottagonale per l'imbottigliamento dell'acqua di Gallicano,



Azione terapeutica
Efficacissima nelle malattie del tubo gastroenterico - Del fegato - Delle vie biliari - Nella gotta, renella, diabete, nella calcolosi epatica, nelle affezioni del rene e delle vie urinarie - Antiurica - Antititiaca - Fortemente diuretica.
Uso
Due o tre bicchieri al mattino e può adoperarsi anche per tavola.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

giovedì 11 novembre 2021

"Con gli sci nelle Alpi Apuane" - Le Alpi 1940-41

Sulla rivista del Centro Alpinistico Italiano "Le Alpi" del 1940 ho trovato quest'articolo di Giorgio Fiorentini "Con gli sci nelle Alpi Apuane".


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

domenica 7 novembre 2021

La Garfagnana EPIC su Rai due a "Stop and Go"

La Garfagnana EPIC su Rai due nella trasmissione "Stop and Go" condotto da Marco Mazzocchi. 

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

venerdì 5 novembre 2021

Fiat Panda, prove su strada - Quattroruote Marzo 1980

La "grande utilitaria". Questo lo slogan con cui viene lanciata la Panda, certamente la più importante automobile Fiat di questi anni. E' veramente "grande" la "Panda"? Si deve dire che essa rappresenta uno sforzo notevole per la Casa torinese che vuole tornare ai vertici dell'industria europea, come all'inizio degli anni '70, gli anni felici della "127" e della "128".















Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Tutto sulla Panda, la nuova utilitaria FIAT - Quattroruote Dicembre 1979

Nella mia collezione di Quattroruote, sono andato a ricercare la presentazione della Fiat Panda del dicembre 1979: "Tutto sulla Panda, la nuova utilitaria FIAT".

La "Panda", la nuova, interessante, utilitaria Fiat per gli anni Ottanta , è ormai in marcia. La sua produzione, articolata su tre stabilimenti, due in Italia (a Desio-Milano e a Termini Imerese - Palermo) e uno in Spagna (per il mercato locale), è stata avviata quest'autunno. Così, da un pò di tempo, dagli stabilimenti escono già le "bisarche" cariche delle prime "Panda".
Ricordiamo che la "Panda", verrà offerta con due motori: un bicilindrico raffreddato ad aria di 650 cc (30 CV) e un quattro cilindri raffreddato ad acqua di 900 cc (45 CV) ponendosi fra la "126" e la "127".
Quando sarà il suo debutto ufficiale? Sappiamo che oltre ad essere la più importante novità Fiat 1980 sarà anche la prima, per cui la sua presentazione avverrà a cavallo tra gennaio e febbraio. Prime consegne, per l'Italia, in primavera. I prezzi, a rigor di logica, dovrebbero inserirsi fra la "126" e la "127".








Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

La Garfagnana Valle Del Serchio approda in TV su Rai 2 a Stop and Go



Ancora un week end in tv per l’Ambito Turistico Garfagnana Valle del Serchio grazie a Stop and Go, il programma che andrà in onda sabato 6 novembre alle 17.15 su Rai 2 con una puntata tutta dedicata alle valli e ai borghi stretti tra l’Appennino e le Apuane.

I due conduttori, Sofia Bruscoli e Marco Mazzocchi, hanno visitato nelle scorse settimane alcuni tra i più suggestivi borghi della valle alla scoperta delle tradizioni e dei sapori locali; un’esplorazione che hanno intrapreso scegliendo sempre un mezzo diverso per testimoniare la varietà delle esperienze che è possibile sperimentare sul territorio.

Durante la puntata in programma, infatti, Sofia Bruscoli avrà modo di camminare godendosi in tutta lentezza i boschi di Isola Santa e i sentieri della Via Clodia, ma si cimenterà anche in adrenaliniche esperienze di canyoning nelle acque del Rio Selvano. Allo stesso tempo Marco Mazzocchi svelerà i segreti del cicloturismo pedalando su una e-bike, scoprirà la sensazione di guidare lungo straordinari tornanti con una silenziosa auto elettrica, infine si avventurerà in alcuni tratti della Via del Volto Santo a bordo di un quad. Una puntata, dunque, che sarà una sorta di caccia al tesoro intrapresa dai due conduttori alla ricerca dello scorcio più bello ed emozionante della Garfagnana Valle del Serchio.

Il ruolo dell’Ambito Turistico è stato quello di supportare la troupe Rai con la collaborazione degli operatori turistici del territorio. Un impegno confermato dal Presidente dell’unione Comuni Garfagnana Andrea Tagliasacchi: “Siamo sempre più attivi nell’accogliere e coordinare i media che intendono raccontare e promuovere la nostra identità attraverso il nostro patrimonio di eccellenze ambientali, enogastronomiche, luoghi d’arte e storie. La visita del programma Rai non è l’unica presenza televisiva degli ultimi mesi e viene a pochi giorni da quella di un nutrito gruppo di buyer e tour operator nazionali e internazionali interessati alle proposte turistiche del territorio nell’ambito di Buy Tuscany 2021 a Lucca, uno degli eventi-laboratorio più rappresentativi nel mondo della promozione turistica, organizzato da Toscana Promozione Turistica per favorire l’incontro tra offerta turistica regionale e domanda nazionale ed internazionale. Per l’Ambito Garfagnana Valle del Serchio è stata la giusta occasione per prendere le misure con le iniziative che la Regione chiama a sviluppare in modo nuovo, proiettando i territori in una strategia di promozione a livello di destinazione.”



STOP AND GO – RAI 2
PUNTATA: “In viaggio nella natura della Garfagnana Valle del Serchio”
IN ONDA SABATO 06 NOVEMBRE alle 17:15

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

mercoledì 3 novembre 2021

Cima Tauffi e Lago Scaffaiolo in MTB

Un altro bellissimo giro in MTB sull'Appennino Tosco-Emiliano di 31 km, 1140 m D+ e 1860 m D-.



Itinerario percorso: 
Cutigliano (m. 738) Doganaccia (M. 1524) con la funivia (786 metri di dislivello al costo di 6 euro) - Passo Croce Arcana M. 1669) - Cima Tauffi (m. 1799) - Passo Colombo (m. 1518) - Mirandola (m. 1132 - borgo abbandonato di Ospitale) - Capanno Tassoni (m. 1317) - Passo Croce Arcana (m. 1669) - Lago Scaffaiolo (m. 1775) - Doganaccia (m. 1524) - discesa downhill "Pippo Gravity" - Cutigliano (m. 738).

 

Le foto sono su komoot, per vederle tutte clicca qui.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

lunedì 1 novembre 2021

Termina il mandato della Pro Loco di Gallicano. A gennaio le elezioni per il rinnovo del consiglio



Il 31 dicembre 2021 l’attuale Consiglio Direttivo della Pro Loco di Gallicano termina il suo mandato. Anche se non sembra sono passati già 3 anni… Sono stati 3 anni strani.. belli, travolgenti ma anche straordinariamente diversi… la pandemia ci ha costretto a rivedere tutti i nostri piani con eventi saltati, altri “ristretti” ma anche tante altre iniziative nuove! 
Nel mese di gennaio si terranno le elezioni per il rinnovo del consiglio, chi fosse interessato a farne parte e contribuire attivamente alla ripartenza di Gallicano (si spera senza restrizioni) può inviare la propria candidatura all’indirizzo mail info@prolocogallicano.it. 

Candidati in fretta, la ProLoco ti aspetta! 

PS: la foto in maschera, ma senza mascherina, è dell'ultima iniziativa organizzata prima della pandemia Covid-19

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

domenica 31 ottobre 2021

“Uniti per Gallicano”: libertà di contagiare o libertà di diffamare? Vergogna!

Valle del Serchio Alternativa risponde al post Facebook di "Uniti per Gallicano" (vedi sotto).

Rifugio La Mestà di Trassilico

In data 26 Ottobre 2021 ci siamo imbattuti su Facebook in un post molto pesante del gruppo di minoranza “Uniti per Gallicano” nel quale si muovono accuse esplicite ai proprietari del Rifugio La Mestà di Trassilico: in poche parole si accusa l’attività di essere un pericoloso covo di “No Vax”, dai gestori fino all’ultimo avventore, dal quale il virus si spargerebbe incontrollato e si accusa financo il Comune di Gallicano di non controllare questo presunto ricettacolo di untori che metterebbe addirittura a rischio “la salute, l’economia, la scuola e quant’altro”, manco si stesse parlando di una cosca mafiosa o di un ritrovo di terroristi.

Il contenuto offensivo e diffamatorio del post, ennesima riprova della “Caccia alle Streghe” che si sta perpetrando contro chiunque non sia allineato a favore del famigerato Green Pass, si commenta da sé ma è bene comunque fare alcune precisazioni giusto per dovere di cronaca.

Il rifugio citato nel suddetto post partecipa ad un progetto umanistico, culturale e sociale iniziato nell’estate del 2021 grazie anche al supporto della comunità di Trassilico e tra i suoi intenti ha anche quello di rivalutare l’aspetto territoriale sia a livello agricolo e lavorativo che turistico ed escursionistico.

Proprio per il radicamento e l’attenzione verso la comunità, appena appresa la notizia della positività al Covid 19 di 3 abitanti del paese (che non fanno parte della forza lavoro del rifugio) ha effettuato test su tutti i propri lavoratori, con tamponi che si sono rivelati tutti negativi: non esiste quindi alcun plausibile collegamento tra i casi di Covid 19 rilevati e l’attività così pesantemente accusata dai piddini locali, senza alcuna base scientifica.

Alla luce di tutto questo, noi di Valle del Serchio Alternativa non possiamo non denunciare pubblicamente un attacco diffamatorio così pesante che vede colpevolizzare ingiustamente un’attività meritevole di ammirazione e rispetto basandosi solo su illazioni condite da odio gratuito, solo per poi poter attaccare anche il Comune di Gallicano; com’è possibile accettare e tollerare un odio verbale di questo tipo? Come si può strumentalizzare una malattia per vomitare sentenze finalizzate ad attacchi politici?

Per rispondere direttamente al post possiamo dire che “liberi di infettare gli altri senza remore e vergogna” sono proprio gli autori del post che infettano, loro sì, col virus dell’odio.

E alla domanda “Quanto dovremmo ancora sopportare l’ignoranza di questa gente?” rispondiamo prontamente che la loro ignoranza non siamo disposti a sopportarla un solo minuto in più.



Questo il post di "Uniti per Gallicano"
Quello che doveva succedere è successo.
A Trassilico numerosi casi di Covid.
Nella piccola frazione del Comune di Gallicano presso il Rifugio La Mestá, unico esercizio aperto al pubblico, i gestori noti no-vax ospitano frequentemente altrettanti fenomeni di tal genere!!
Il virus circola naturalmente con questi irresponsabili. Niente vaccini, niente green pass liberi di infettare gli altri senza remore, senza dubbi e senza vergogna!!
E il Comune?? Assente!! Nessun controllo, nessuna presenza, nessun invito a rispettare le regole. Menefreghismo assoluto. Il dovere di tutelare gli altri un fastidio. Che fosse un luogo da attenzionare era così evidente che un’amministrazione, degna di tal nome, avrebbe dovuto farlo di routine!
Quanto dovremmo ancora sopportare l'ignoranza di questa gente??
Stanno mettendo a rischio la salute, l'economia, la scuola e quant'altro.
BASTA! BASTA! BASTA!

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

giovedì 28 ottobre 2021

Garfagnana Terra Unica 2021



Al via la settima edizione, dopo lo stop dello scorso anno dovuto alla pandemia, torna a Castelnuovo di Garfagnana la manifestazione Garfagnana Terra Unica, organizzata dal Comune con il coordinamento dell’Unione Comuni Garfagnana.

La vetrina delle eccellenze gastronomiche e artistiche della valle si presenta con un format innovativo, appositamente studiato per garantire lo svolgimento della festa in sicurezza.

Prima e più importante novità di questo anno: l’evento si svolgerà il 6-7 e il 13-14 novembre.

La rassegna gastronomica continuerà a svolgersi nella sua sede storica, alla tensostruttura di piazzale Chiappini, con la partecipazione di ben 23 associazioni, suddivise nei due week end, in rappresentanza delle sagre paesane e dei piatti tipici più conosciuti della Garfagnana. Le degustazioni saranno organizzate a turni con prenotazione dei tavoli e green pass obbligatori, mentre sul palco si alterneranno spettacoli, interviste e talk show.

Sempre da piazzale Chiappini partiranno i tour guidati in bus turistico alla scoperta delle produzioni tipiche e le escursioni guidate organizzate dalle associazioni outdoor della Garfagnana.

I mercati dei prodotti tipici e dell’artigianato, animeranno, invece, il centro storico; tra Piazza Olinto Dini, piazzetta Santa Croce, loggiato Porta e Piazza delle Erbe, sono già oltre 40 gli espositori confermati.

Il trenino turistico collegherà piazzale Chiappini con il centro storico: a bordo, guide turistiche per un giorno, gli allievi dell’ISI Garfagnana che parteciperanno con un progetto sul marketing del territorio, raccontando gli angoli più caratteristici lungo il percorso e gestendo il punto di Accoglienza e Informazione Turistica all’ingresso della manifestazione, dopo la giornata di formazione organizzata dalla scuola in collaborazione con il Servizio Turismo Cultura e Comunicazione dell’Unione Comuni Garfagnana. Altra importante collaborazione con il mondo della scuola arriva dall’Istituto Alberghiero “F.lli Pieroni” di Barga, con gli allievi del corso sala che gestiranno i servizi ai tavoli.

Il Presidente dell’Unione Comuni Garfagnana, Andrea Tagliasacchi, sottolinea come questa collaborazione con il mondo della scuola, aggiunga una nota di eccellenza a questa manifestazione che, giunta ormai alla settima edizione, è riuscita a svelare tutte le potenzialità di un territorio che lavorando insieme, può competere sul mercato turistico nazionale ed internazionale.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

lunedì 25 ottobre 2021

Il Monte Folgorito in MTB

Un bellissimo ed impegnativo giro in MTB, alla conquista del Monte Folgorito, di 47 km e 1930 metri di dislivello positivo.

Itinerario percorso:
Tre Fiumi - Arni - Passo del Vestito - Rifugio Città di Massa - Pian della Fioba - Sentiero CAI 41 - Antona - Canevara - Pasquilio - Sentiero CAI 140 - Folgorito - Grottone del Pilli - Seravezza - Ruosina - Cansoli - Terrinca - Galleria del Cipollaio - Ponte Merletti - Tre Fiumi. 
 

Monte Folgorito (dal sito Escursioni Apuane): 

Il Folgorito è una modesta montagna (911,5 metri) della catena che dall’Altissimo, tramite il passo degli Uncini ed il Carchio, si affaccia verso il mare. La vetta termina con un caratteristico cucuzzolo appuntito ed erboso che si trova a confine tra i comuni di Montignoso (Massa-Carrara) e di Seravezza (Lucca). Il versante che guarda la valle del Serra è aspro e roccioso. In sua corrispondenza il crinale si sdoppia in un ramo sud-occidentale che continua fino alla rupe del Castello di Aghinolfi (226 metri) nel montignosino, mentre un ramo sud-orientale degrada dolcemente verso Seravezza. 
Il nome gli deriva dal fatto che la sua cima è bersaglio dei fulmini che vi si scagliano con forza specialmente durante i temporali estivi. 
Dalla vetta si gode di buon panorama sulla costa e sulle Apuane meridionali e settentrionali, in particolare sui vicini Carchio ed Altissimo. Si sale facilmente col sentiero 140 sia dal Pasquilio che da Seravezza. 
La croce della vetta , molto imponente, fu eretta il 12 giugno 1986 dagli abitanti di Montignoso. Sulla vetta e sul crinale ci sono resti di fortificazioni della linea gotica. Inoltre di particolare rilievo le fioriture che allietano l’escursionista specialmente nella tarda primavera.

Passo del Vestito


Rifugio Città di Massa



Campareccia

Sentiero CAI 41

Antona

Direzione Pasquilio

Pasquilio - Inizio sentiero CAI 140

Col di Melo

Breve tratto di portage per arrivare alla vetta 

Croce del Monte Folgorito

Linea Gotica - Panorama

Panorama dal Monte Folgorito


Seravezza

Mulino nei pressi di Cansoli

Sentiero Alta Versilia

Terrinca

Direzione Cipollaio

Galleria del Cipollaio

Loc. Tre Fiumi


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!