martedì 20 ottobre 2020

La ferrata del Monte Forato con drone


La ferrata Renato Salvatori percorre la cresta sud-est, che collega la Foce di Petrosciana alla cima meridionale, del Monte Forato. La via è facile, presenta qualche passaggio tecnico solo all’inizio. In alcuni tratti occorre procedere con molta attenzione perchè la cresta è sottilissima con pareti verticali su entrambi i lati; nei tratti di arrampicata la roccia è buona; per la bassa quota e l’esposizione favorevole, con adeguate condizioni meteorologiche è un itinerario che si presta benissimo ad essere percorso anche nei mesi invernali.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

sabato 17 ottobre 2020

venerdì 16 ottobre 2020

Presentata l'APP Junker per la raccolta dei rifiuti

Ieri mattina alla sede di GEA a Castelnuovo di Garfagnana, è stata presentata a tutti i Comuni serviti da GEA per la raccolta dei rifiuti, la piattaforma e APP Junker. 
La APP è scaricabile gratuitamente da GooglePlay o AppleStore ed è personalizzata in base alla zona di residenza. 
La funzionalità principale, è quella di aiutare le persone a differenziare correttamente il materiale. 
E' possibile ricercare per nome del prodotto, per codice a barre tramite fotocamera del telefono, o semplicemente scattando una foto: il software riesce a riconoscere l'oggetto e fornisce le informazioni per il corretto smaltimento. 
Un'altra importante funzione che è stata attivata, è quella di segnalazione di abbandono rifiuti, basterà scattare una foto tramite la APP e inviarla, la segnalazione sarà ricevuta dal personale GEA con la vostra posizione e sarà possibile programmare il recupero, ed attivare eventuali indagini. 
Per chi non l'avesse ancora fatto, scaricatela!


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Ripartizione raccolta fondi "Riparti Gallicano"

Con "Riparti Gallicano" i Gallicanesi avevano donato 6.452,99 euro ai quali, grazie in particolare all'impegno dell'assessore Raffaella Rossi e all'ufficio finanziario, erano stati aggiunti euro 19.103 dal bilancio comunale. Il totale di 25.555,99 è stato ripartito, come da foto, fra le attività commerciali presenti sul territorio che hanno partecipato all'apposito bando. 



Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

lunedì 12 ottobre 2020

Video promo della Garfagnana EPIC

Un altro bellissimo video della Garfagnana EPIC 2020 realizzato da Giovanni Brega... con un finale da batticuore!!

 

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

venerdì 9 ottobre 2020

Paolo Crepet e premio letterario “Essere donna oggi” - Gallicano 10 e 11 ottobre

Ecco gli eventi in programma per questo fine settimana a Gallicano: 

Sabato 10 ottobre ore 17.00 presso la sala Guazzelli: Paolo Crepet! 
l’evento sarà trasmesso anche in DIRETTA FACEBOOK sulla pagina Premio Letterario Essere Donna oggi 

Domenica 11 ottobre: ore 15.30 presso la sala consiliare: premiazione concorso letterario “Essere donna oggi 2020” con Alba Donati

 


 

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Con il drone sulla Pania della Croce

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

martedì 6 ottobre 2020

La Pania Forata nella Guida della Garfagnana del 1904





Da Vergemoli s'impiegano per andarvi a piedi tre ore passando per la via della Petrosciana e poi per un viottolo dello Scalocchia. Essa fu prodotta per corrosione atmosferica nei calcari cavernosi. 

Così ne scrive il Bertini: "E' un ponte naturale di rocce, gettato là chi sa da quanti secoli, e sul quale pochi si arricciano a passare, essendo nel mezzo assai stretto e scabroso. A chi prendesse vaghezza di traversarlo, costui pensi prima se può fidarsi della propria testa e delle proprie gambe: un balenar d'occhi, il più lieve giramento di capo, un piede non ben sicuro basta per cadere nell'abisso di più centinaia di metri………… Se poi non vuole avventurarsi a quell'aereo passaggio, e si contenta della stupenda veduta che si ha, assisi sul ciglione del monte dinanzi all'apertura, allora gli parrà d'essere nella platea d'un teatro, e vedere per la bocca di quello strano proscenio un paesaggio grandioso, sublime, monti, rupi, villaggi, foreste e in fondo un cielo sereno, e il mare tranquillo riflettere con perpetuo tremolio i raggi del sole." 
Nel luogo dove furono abbandonate le cave del ferro vi sono due tane, meritevoli di essere visitate, e sono: La tana che urla e la tana del Pianello. 

Guida della Garfagnana - Anno 1904

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Congedo per quarantena scolastica: l'elenco delle compatibilità e incompatibilità

Con la circolare n. 116 del 2 ottobre 2020 l'INPS ha fornito le istruzioni sul congedo COVID-19 a favore dei lavoratori dipendenti per la quarantena scolastica dei figli di età fino a 14 anni.
Il congedo è stato introdotto dall'articolo 5 del decreto-legge 8 settembre 2020, n.111, per supportare i genitori lavoratori nella gestione familiare dei figli studenti in quarantena per essere venuti in contatto con soggetti positivi al Covid-19.
Prima di soffermarci sulle ipotesi di compatibilità e incompatibilità di questo congedo, è utile un breve approfondimento sul nuovo istituto nei suoi tratti generali, evidenziando alcuni passaggi rilevanti della circolare n. 116 del 2 ottobre 2020 e le ultimissime novità che arrivano dalla Commissione Bilancio del Senato, che ha concluso l'esame degli emendamenti al disegno di legge di conversione del decreto Agosto (AS n. 1925).

Congedo: ambito di applicazione, durata e indennizzo
Il lavoratore dipendente del settore privato, genitore (anche affidatario o collocatario di minore) di un figlio in quarantena scolastica, può chiedere al proprio datore di lavoro di fruire, in alternativa al lavoro agile o, se non può svolgere la prestazione di lavoro in modalità agile, di un congedo indennizzato al 50% della retribuzione e per periodi collocati tra il 9 settembre 2020 e il 31 dicembre 2020. Il congedo è fruibile per tutti i periodi di quarantena scolastica disposti dal Dipartimento di prevenzione della ASL territorialmente competente per lo stesso figlio o per altro figlio convivente. Non hanno diritto al congedo i genitori lavoratori autonomi e i genitori iscritti alla Gestione separata INPS.
Il congedo può essere fruito anche da entrambi i genitori ma in modalità alternata.
L'indennità pari al 50% della retribuzione è erogata “in luogo della retribuzione” secondo le modalità previste per il pagamento diretto o a conguaglio delle indennità di maternità. Se erogata con pagamento diretto, l'indennità viene tassata costituendo reddito di lavoro dipendente imponibile ai fini fiscali (comma 2 dell’articolo 6 del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 (TUIR).

Compatibilità
Il genitore può fruire del congedo COVID-19 per quarantena scolastica del figlio convivente se l'altro genitore:
1) è in malattia. La presenza di un evento morboso, evidenzia l'INPS, potrebbe infatti presupporre un’incapacità di prendersi cura del figlio;
2) fruisce del congedo di maternità/paternità dei lavoratori dipendenti per figlio diverso da quello per il quale è disposta la quarantena;
Se a percepire l'indennità di maternità/paternità è un iscritto alla Gestione separata o un lavoratore autonomo, l’altro genitore lavoratore dipendente può fruire del congedo COVID-19 per quarantena scolastica per lo stesso figlio, solo se il genitore che fruisce di tale indennità di maternità/paternità stia prestando attività lavorativa durante il periodo indennizzabile;
3) è, negli stessi giorni, in ferie;
4) è, negli stessi giorni, in aspettativa non retribuita;
5) è un soggetto fragile (circolare del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministero della Salute, n. 13 del 4 settembre 2020) a prescindere dallo svolgimento o meno di attività lavorativa o dall’eventuale svolgimento di lavoro agile;
6) fruisce negli stessi giorni e anche per lo stesso figlio, dei permessi per assistenza di persona con handicap in situazione di gravità accertata (articolo 33, commi 3 e 6, della legge 5 febbraio 1992, n. 104), del prolungamento del congedo parentale (di cui all’articolo 33 del D.Lgs n. 151/2001) o del congedo straordinario di cui all’articolo 42, comma 5, del medesimo decreto legislativo;
7) se all’altro genitore convivente con il medesimo figlio riceve una pensione di inabilità o di invalidità;
8) se l’altro genitore, convivente con il minore, pur beneficiando di strumenti a sostegno del reddito quali ad esempio, CIGO, CIGS, CIG in deroga, assegno ordinario, CISOA, NASpI e DIS-COLL, abbia solo una riduzione di orario di lavoro, per cui continua a dover prestare la propria attività lavorativa, ancorché ad orario ridotto. Incompatibilità

Il congedo COVID-19 per quarantena scolastica dei figli è incompatibile:
1) con la fruizione, negli stessi giorni, del congedo COVID-19 per quarantena scolastica dei figli da parte dell'altro genitore convivente. In caso i genitori conviventi con il minore facciano entrambi richiesta del congedo per gli stessi giorni, l'INPS accoglierà la domanda presentata cronologicamente prima;
2) con la fruizione contemporanea (negli stessi giorni) del congedo parentale per lo stesso figlio da parte dell’altro genitore convivente con il minore. Nei giorni in cui non si fruisce del congedo COVID-19 per quarantena scolastica dei figli, è possibile fruire di giorni di congedo parentale;
3) con la fruizione contemporanea (negli stessi giorni) da parte dell’altro genitore convivente con il minore di riposi giornalieri per allattamento per lo stesso figlio (articoli 39 e 40 del D. Lgs n. 151/2001);
4) se l’altro genitore convivente con il minore è disoccupato o comunque non svolga alcuna attività lavorativa;
5) se l’altro genitore, convivente con il minore, non svolge alcuna attività lavorativa beneficiando di strumenti a sostegno del reddito quali ad esempio, CIGO, CIGS, CIG in deroga, assegno ordinario, CISOA, NASpI e DIS-COLL;
6) con la prestazione di attività lavorativa in modalità agile del richiedente o dell’altro genitore convivente con il minore negli stessi giorni di fruizione del congedo;
7) in caso di part-time e lavoro intermittente, durante le giornate di pausa contrattuale dell’altro genitore convivente con il minore;
8) in caso di fruizione del congedo di maternità/paternità dei lavoratori dipendenti per lo stesso figlio.

Compatibilità/ Incompatibilità per il congedo per quarantena scolastica - Quadro riassuntivo






Le novità dalla conversione in legge del decreto Agosto
La Commissione Bilancio del Senato, nella notte tra sabato e domenica scorsi, ha approvato, su proposta del Governo, l'emendamento 21.0.500 nel testo subemendato. Per quanto qui di interesse, l'emendamento trasfonde nel nuovo art. 21 bis del decreto Agosto le previsioni dell'art. 5 del DL. n. 111/2020, con una importante novità.
Al comma 4 dell'art. 21 bis, che prevede le situazioni di incompatibilità del congedo COVID-19 per quarantena scolastica e che recita "Per i giorni in cui un genitore fruisce di una delle misure di cui ai commi 1 o 2, ovvero svolge anche ad altro titolo l'attività di lavoro in modalità agile o comunque non svolge alcuna attività lavorativa, l'altro genitore non può chiedere di fruire di alcuna delle predette misure" (leggasi "Lavoro agile e congedo straordinario per i genitori durante il periodo di quarantena obbligatoria del figlio convivente per contatti scolastici"), sono aggiunte le seguenti parole "salvo non sia genitore anche di altri figli minori di anni quattordici avuti da altri soggetti che non stiano fruendo di una delle misure di cui ai commi 1 o 2".
La nuova formulazione della norma regola la situazione della presenza in famiglia di figli minori di 14 anni avuti da altri soggetti (si presume, diversi dal soggetto con il quale convive). L'INPS, con riguardo al requisito della convivenza, con la circolare n. 116 del 2020, ha spiegato che per avere diritto al congedo in commento il genitore deve essere convivente con il figlio per cui è richiesto il congedo per tutto il periodo di fruizione dello stesso e che la convivenza sussiste quando il figlio ha la residenza anagrafica nella stessa abitazione del genitore richiedente e concludendo che, qualora il genitore ed il figlio risultino all’anagrafe residenti in due abitazioni diverse, il congedo non può essere fruito, non rilevando le situazioni di fatto.
La nuova disposizione approvata dalla Commissione Bilancio del Senato sembra, invece, voler dare risposta proprio alle "situazioni di fatto" dando la possibilità di godere del congedo per quarantena scolastica anche per figli minori di 14 anni avuti da altri soggetti purchè questi ultimi non stiano fruendo (si presume, per lo stesso figlio) dello stesso congedo.

Fonte: IPSOA - Riccardo Pallotta

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

lunedì 5 ottobre 2020

domenica 4 ottobre 2020

Itinerari in MTB: Gallicano - Castelnuovo - Molazzana

Un bel giro di 25 km tra Gallicano, Castelnuovo e Molazzana.
 

Ritrovo e partenza a Gallicano alle ore 8.30 direzione Fiattone (Broglio, Vizzano, La Barca). Poco prima del cimitero di Fiattone svoltiamo a destra in una bella strada sterrata che dopo poco si trasforma in un piccolo sentiero.
Dopo circa 2 km arriviamo a Palleroso. Dopo aver fatto il giro del paese ed essere saliti alla Torre, nei pressi della Chiesa di San Rocco, all'altezza di un garage arancione, prendiamo la sterrata in discesa a destra che ci porta a Novicchia e poi a Castelnuovo per i famosi "cento scalini".








Dopo un breve giro nel centro del capoluogo garfagnino, prendiamo la strada per Monteperpoli, proseguiamo per Montaltissimo e dopo circa 1,5 km svoltiamo a sinistra per la località Eremita. Seguendo le indicazioni della Via del Volto Santo, passiamo Chiesa di Santa Maria Maddalena, e raggiungiamo Cascio. Seguiamo ancora le indicazioni della VVS fino ad arrivare a Vescherana.





Qui svoltiamo a destra fino a raggiungere i Mulini di Molazzana. Evitiamo una vecchia frana passando a destra del torrente e saliamo a Molazzana. Per il bel sentiero del "Gufo", il cui imbocco è nei pressi del cimitero, scendiamo prima in località Tre Canali e poi al Broglio. Svoltiamo a destra e rientriamo a Gallicano dopo circa 2,5 ore. 




Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

sabato 3 ottobre 2020

Pasquigliora e dintorni, oggi, luoghi abbandonati



Pasquigliora e dintorni, oggi, luoghi abbandonati. 
Una volta, trent’anni fa, mi dicono, più di cento persone abitavano nelle case della zona, sparse qua e là per i pendii, seminascoste dai castagneti e dai faggi, disposte sui colli, abbarbicate su pei greppi rocciosi (come Trescala, con la sua vista che toglie il respiro, sui dirupi della Pania), o nascoste in luoghi orridi e ombrosi (come il Bovaio). 
C’era anche una bottega – nella casa oggi ridotta un rudere – vicina a Colle Panestra: ci vendevano fiammiferi, sigarette, sale, petrolio, chiodi, arnesi, qualche capo di vestiario, scarpe, le cose essenziali a chi viveva quassù fuori dal mondo. Da quello che mi raccontano i vecchi, le famiglie dovevano essere per gran parte sufficienti a loro stesse gran parte del cibo veniva prodotto sul posto. 
La castagna aveva un posto importantissimo nella dieta: gli alberi, molti di cui giganti secolari, erano tenuti con la massima cura, il sottobosco non arrivava mai a riprodursi, tra un colosso nerboruto e l’ altro, si stendeva un prato d’erbe rade e foglie misto a foglie secche, sul quale era facile in autunno raccogliere le castagne cadute dove nascevano rigogliosi i funghi. 
Ancora adesso sopravvivono qua e là delle casette basse munite d’una minuscola finestra, sono i metati nei quali si seccavano le castagne distese su delle cannicciate sopra un fuoco lentissimo e senza fiamme delle radiche dei castagni.......Ancora oggi, in certe condizioni speciali di luce solare, si notano i terrazzamenti che dominano qua e là in montagna, nonostante i contrattacchi del fuoco.
Certe scalinate di terrazze riempiono di meraviglia ed ammirazione, quando si consideri la ripidità del terreno, il numero dei gradoni, i luoghi disperati in cui si era andata a trasformare, a creare questa disperata campagna.

Dacia Maraini (figlia di Fosco Maraini) in "Dialoghi immaginari tra un padre e una figlia"  

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Sky Icarus - Garfagnana EPIC

 La Garfagnana EPIC nella prestigiosa trasmissione di Sky Icarus (puntata 42).

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

giovedì 1 ottobre 2020

La storia di Giuseppina Furischi, uccisa a San Luigi negli anni '20



Sulla vecchia “Strada di Valico”, l’antica via che collegava Vallico a Gallicano, a poche centinaia di metri da San Luigi si trova una lapide che riporta questa scritta: 

Alla Santa memoria 
di Giuseppina Furischi 
sposa e madre esemplare 
dal proprio consorte quivvi 
crudelmente uccisa 
La famiglia 

Incuriosito da questo grave fatto di sangue ho iniziato a fare qualche domanda ai “vecchi” del posto. Giuseppina Furischi, sposa e madre di due figlie, fu crudelmente uccisa dal marito negli anni ’20. 

Quale fu il movente dell’omicidio? 

La storia narra che fu uccisa dal marito Goffredo Benelli per gelosia. Egli ricevette una lettera anonima, quando era in America per lavoro, nella quale c’era scritto che la moglie lo tradiva (sicuramente non era vero!). 
Al tempo c’erano le malelingue che facevano le satire sfottendosi con le rime. 
La storia dice che a scrivere la lettera fu un ubriacone, un maligno che gli piaceva mettere zizzania. 
Si chiamava Gustavo Puccetti, aveva studiato per diventare prete, era intelligente, faceva le poesie e le satire. 
Pare sia stato lui ad inviare la lettera in America dove in rima scrisse che era stato a mangiare le susine in Chiusa (casa estiva dei coniugi)… e che susine! Si vantava di avere avuto una storia con Giuseppina, tanto è vero che tra poco il marito fucilava anche lui. Morì nel 1968 per un tumore allo stomaco dovuto all’alcol. 
Goffredo, ingelosito, tornò dall’America ed una mattina di ottobre-novembre partì di buon ora a piedi insieme a Giuseppina da Vallico Sopra per andare al metato a sgusciare le castagne. 
Arrivati nel punto dove ora c’è la lapide, il marito a tradimento gli squartò il petto con una fucilata poi scappò a Gallicano, per non essere linciato dagli zii della moglie, a costituirsi dai carabinieri. 
Lo misero ai lavori forzati all’isola di Procida, doveva scontare l’ergastolo ma poi per un’amnistia fu graziato. Tornò a vivere a Vallico, con una figlia, e morì a 95 anni nel 1979. 

La storia dice così…


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

lunedì 28 settembre 2020

L'anello del Grottorotondo

Facile escursione nei luoghi molto panoramici della seconda guerra mondiale dove sono state scritte numerose pagine della nostra storia Apuana. 
Quota 1068 Grottorotondo ai piedi del gruppo delle Panie è il nuovo percorso con trincee e ripari aperto grazie al comune di Molazzana, il museo linea Gotica Garfagnana e Parco Apuane. Tracciato con trincee e ripari che permetteva di ampliare le vedute generali dei luoghi strategici nell’autunno inverno del 1944. 


Itinerario: Bivio del Forcone, Mestaina del Forcone, Grottorotondo, Casa Magrin, Cornola, Foce di Eglio, Bivio del Forcone. 
Difficoltà: E - Lunghezza: 7 km - Dislivello: 320 m D+ - Tempo di percorrenza: 1h e,45'















Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

Cashback e supercashback per la corsa a bancomat e carte di credito

Ristorno del 10% al contribuente che paga con strumenti tracciabili su base semestrale, con un tetto massimo di 3.000 euro.

In via di definizione, da parte del Governo, il piano di attuazione del c.d. “cashback”, ossia il meccanismo di restituzione di una percentuale della spesa sostenuta mediante bancomat, carte di credito ed eventuali altri strumenti di pagamento tracciati che venissero ricompresi nel perimetro.
In attesa del varo del decreto attuativo che formalizzerà la nuova disciplina, un primo quadro di massima arriva dalle anticipazioni che sono state date dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, convinto sostenitore di una misura che ritiene possa avere impatti significativi sulle abitudini di pagamento degli italiani, con finalità di contrasto al sommerso e di conseguente emersione di base imponibile e incremento di gettito per l’Erario.

Gli strumenti messi in campo dovrebbero essere sostanzialmente due: il “cashback vero e proprio” e una sorta di “supercashback” riservato, quale vero e proprio premio, per i 100.000 contribuenti che risulteranno essere quelli che, nel periodo di riferimento, avranno effettuato il maggior numero di transazioni con gli strumenti di pagamento tracciabili previsti nel decreto attuativo.

Per quanto concerne il “cashback”, si tratterà di un ristorno pari al 10% della spesa pagata con il bancomat, la carta di credito o gli altri strumenti di pagamento tracciabili previsti nel decreto attuativo. Il ristorno al contribuente del 10% sarà su base semestrale, con un tetto massimo di 3.000 euro, pari a 1.500 euro per semestre.
Attenzione però che, per evitare che possano bastare tre o quattro transazioni di importo significativo a raggiungere i tetti massimi di beneficio fruibile, dovrebbe essere prevista comunque la condizione dell’effettuazione, nel semestre, di un numero minimo di spese tracciate (pare dovranno essere almeno 50).

Per il supercashback dovrebbe contare solo il numero delle transazioni
Per quanto concerne invece il “supercashback”, la logica dovrebbe essere quella di un vero e proprio “concorso”: non conterà l’ammontare delle spese, ma solo ed esclusivamente il numero delle transazioni. I primi 100.000 contribuenti per numero di transazioni, nel semestre di riferimento, “vinceranno” 3.000 euro ciascuno.

Tanto la previsione del numero minimo di 50 transazioni nell’ambito del “cashback”, quanto la previsione stessa di un “supercashback” volto a “premiare” i 100.000 contribuenti che effettuano il maggior numero di transazioni con pagamenti tracciati rispondono evidentemente alla finalità di incentivare l’utilizzo del bancomat e della carta di credito (e degli altri strumenti di pagamento che saranno previsti dal decreto attuativo) proprio negli acquisti quotidiani della vita di tutti i giorni.

Le reali potenzialità di un “cashback” al 10% semestrale, nel far emergere il sommerso relativamente a transazioni dove il cedente o prestatore può rendersi disponibile a “scontare” pronta cassa un’IVA al 22%, paiono francamente limitate.
Appare tuttavia ben congeniato rispetto all’obiettivo di creare una abitudine all’utilizzo di bancomat e carte di credito per le spese di tutti i giorni e un conseguente effetto di fastidio, da parte del consumatore, nei confronti di quelle situazioni in cui tale utilizzo viene a vario titolo scoraggiato da parte degli esercenti (per i quali resta comunque aperto il legittimo fronte di preoccupazione legato agli aspetti commissionali su bancomat e carte di credito).

Da questo punto di vista, anche i 300 milioni di euro, che corrispondono ai 3.000 euro spettanti ai 100.000 contribuenti più assidui nell’utilizzare questi strumenti di pagamento, paiono francamente meglio “investiti” da parte dello Stato di tante somme disperse in mille rivoli e bonus di variegata natura che hanno contraddistinto gli ultimi concitati mesi dell’era COVID.

Per un giudizio definitivo e una valutazione complessiva sulla semplicità dei meccanismi, non resta che attendere l’emanazione del decreto attuativo.

Fonte: Eutekne - Enrico Zanetti

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

domenica 27 settembre 2020

La Garfagnana EPIC su Sky Sport Icarus

Da domani su Sky Sport andrà in onda, nella puntata 42 di Icarus, la Garfagnana EPIC 2020! 

Sky Sport Arena: 
  • Lunedì 28 settembre ore 18.30 – 23.30 
  • Martedì 28 settembre ore 06.00 
  • Mercoledì 30 settembre ore 08.00 – 20.30 
  • Giovedì 01 ottobre ore 16.00 
  • Domenica 04 ottobre ore 06.00 – 10.45 
 Sky Sport Uno: 
  •  Mercoledì 30 settembre ore 01.00 
  • Giovedì 01 ottobre ore 10.00 – 01.30 
  • Sabato 03 ottobre ore 10.30 – 03.00 
Sky Sport Collection: 
  • Lunedì 28 settembre ore 19.00 – 01.30 
  • Martedì 29 settembre ore 06.00 
  • Mercoledì 30 settembre ore 21.30 
  • Giovedì 01 ottobre ore 22.00 
  • Domenica 04 ottobre ore 03.30

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!

venerdì 25 settembre 2020