venerdì 25 maggio 2012

IMU: come si compila la voce "rateazione/mese rif." nel modello F24

Il modello F24 per il pagamento dell'Imu deve essere accettato da banche, Poste e Agenti della riscossione anche se non indica il numero delle rate con cui si versa l'imposta. 
Con un Comunicato di ieri sera, l'Agenzia è intervenuta per chiarire, dopo l'allarme lanciato dai Caf, che "Le deleghe di pagamento già compilate senza l'indicazione della scelta all'interno del riquadro "rateazione/mese rif." sono comunque considerate corrette e devono essere accettate dagli intermediari della riscossione". 
La novità e contenuta in questo altro passaggio: 
"Ai fini della corretta esecuzione dei versamenti relativi all'IMU si precisa, quindi, che è ora necessario indicare nella delega di pagamento F24 il numero di rate scelto dal contribuente per il pagamento di giugno (1 o 2 per l'acconto nel formato rispettivamente 0101 e 0102). 
Infine l'Agenzia ricorda che "Con l'entrata in vigore dell'articolo 4, comma 5 lettera i) del Decreto legge n. 16/2012 (introdotto in sede di conversione dalla legge 26 aprile 2012 n. 44) i contribuenti hanno la possibilità di versare l'acconto dell'IMU dovuta per l'abitazione principale e per le relative pertinenze in due rate (scadenza il 18 giugno 2012 e il 17 settembre 2012), mentre il versamento del saldo è previsto in unica soluzione (scadenza il 17 dicembre 2012)".



Quindi se pagate in 2 rate (giugno e dicembre) dovrete inserire 0101; se pagate in 3 rate (giugno, settembre e dicembre) dovrete inserire 0102 a giugno e 0202 a settembre.

Se vuoi leggere altri post sull'IMU clicca qui.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !