venerdì 2 gennaio 2015

Alla Vetricia arriva il "gatto delle nevi"


Crescono le opportunità di sviluppo degli sport invernali per la nostra montagna. Da qualche giorno è arrivato, acquistato dai titolari del Rifugio alpino “Giovanni Santi” alla Vetricia, Naik ed Elisabetta Marovelli, un bel gatto delle nevi, mezzo cingolato speciale che nelle stazioni sciistiche serve per livellare le piste da sci e da fondo. 
Adesso, grazie al gatto delle nevi del rifugio, gli amanti dello sci alpinismo e dello sci da fondo potranno sfruttare meglio le opportunità che offre anche la montagna barghigiana, migliorando gli accessi delle strade che conducono sui crinali dell’Appennino per lo sci alpinismo, ma anche realizzando veri e propri tracciati per lo sci da fondo lungo la strada che conduce dalla Vetricia fino a Capo Corsonna ed al confine con il territorio modenese, tanto per fare qualche ipotesi In più il mezzo speciale potrà servire anche in caso di soccorso o assistenza per escursionisti e scialpinisti che frequentano la montagna barghigiana.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!