mercoledì 17 maggio 2017

125 chilometri per i sentieri della Garfagnana EPIC

Un giro veramente EPICO di 126 Km e 4.100 metri di dislivello positivo percorrendo i sentieri della Garfagnana EPIC.



I primi 84 chilometri, Gallicano – Monte Argegna, riguardano il tracciato del primo giorno della Garfagnana EPIC 2017.
Dal paese di Gallicano, punto di partenza dell’evento, si segue un sentiero lungo il torrente Turrite e si procede su strada asfaltata fino all’Eremo di Calomini, santuario situato a ridosso di uno strapiombo roccioso e scavato quasi interamente nella roccia, per poi proseguire in località “paradise”, con vista panoramica sulle Apuane meridionali e in particolare sul Monte Forato, alla volta del piccolo borgo di Calomini.



Proseguendo verso l’abitato di Brucciano, dopo una breve e ripida scalinata, attraverso un sentiero sterrato molto articolato si raggiunge il paese di Sassi, dominato dalla chiesa medievale di San Frediano e dal rudere della Rocca. Raggiunto il vicino Santuario della Madonna della Neve si prosegue scendendo a Torrite, località di Castelnuovo di Garfagnana, dove attraverso il sentiero dell’Ariosto, si raggiunge la Fortezza di Monte Alfonso, importante opera architettonica militare della Garfagnana estense. Il tracciato prosegue per sentieri e strade secondarie superando i paesi di Antisciana, Gragnanella, Sillicano fino a Croce di Stazzana, privilegiato luogo panoramico visibile da tutta la Valle del Serchio e dall’alta Garfagnana.




Dopo una breve sosta, percorrendo per alcuni km la strada provinciale 69 e poco prima del passo della Formica si prende un sentiero che, attraversando il Monte Volsi, conduce al borgo di Careggine. Da qui, una ripida discesa permetterà di raggiungere il lago di Vagli, il bacino idroelettrico più grande della Toscana, famoso per la presenza del paese sommerso di Fabbriche di Careggine.






Attraversata la diga e il caratteristico ponte a funi sospeso, dopo alcuni chilometri su strada asfaltata, si raggiunge il paese di Roggio. Proseguendo su strada sterrata, transitando per il Passo del Giovetto, privilegiato punto di osservazione delle Apuane dominate da sua Maestà il Pisanino, si raggiunge Campocatino, uno dei luoghi tra i più belli e suggestivi delle Apuane ai piedi del Monte Roccandagia, con il grande prato originatosi da un antico bacino glaciale.








Si prosegue percorrendo una breve e tecnica discesa fino al paese di Gorfigliano, su strada asfaltata si raggiunge Gramolazzo per proseguire, su sentieri e strade bianche, fino al Passo dei Carpinelli.
Tre chilometri di salita per raggiungere il Monte Argegna. Abbiamo percorso 84 chilometri e circa 3300 mt di dislivello.

Dall’Argegna, per bellissimi single track, scendiamo prima a Giuncugnano, poi Magliano, Castelletto, Sant’Anastasio, Piazza al Serchio e San Donnino. Da qui saliamo, percorrendo in senso opposto il tracciato della Garfagnana EPIC 2015, alla Fortezza delle Verrucole per poi scendere, sempre per bellissimi sentieri, a San Romano.




Proseguiamo per asfalto fino a Sillicagnana per poi imboccare i sentieri lungo il Serchio che ci portano prima a Pontecosi e poi a Castelnuovo. Dal capoluogo garfagnino saliamo per asfalto fino a Palleroso, e scendiamo a Fiattone per il single track della Epic 2016.
Da qui rientriamo a Gallicano.



Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!