lunedì 27 gennaio 2014

Una tantum alla vedova che si risposa

Sono titolare di una pensione di reversibilità. Ora ho un nuovo compagno. Se decidessi di sposarmi una seconda volta, che cosa succederebbe alla mia pensione: la perderei oppure riuscirei a conservarla, magari parzialmente?
 
Al coniuge che cessi dal diritto alla pensione per nuovo matrimonio spetta un assegno una tantum pari a due annualità della sua quota di pensione, compresa la tredicesima mensilità (26 mensilità) di pensione.
In presenza di minori, essi hanno diritto a un aumento della loro quota in relazione alla perdita del diritto alla pensione da parte del genitore che si è risposato.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!