mercoledì 21 novembre 2012

Precisazioni Comitato Ambiente e Salute Gallicano sulla vicenda Feu de Bois

Ricevo e pubblico alcune osservazioni in merito all'articolo del 15 novembre pubblicato sul Tirreno.

Sulla questione impianto a biomasse di Zinepri a Gallicano giovedì scorso è apparso sul Tirreno un articolo con importanti omissioni ed inesattezze (l’articolo è in allegato). 


In qualità di ex-presidente del Comitato Ambiente e Salute di Gallicano ho voluto perlomeno mettere in evidenza l’omissione più clamorosa (in allegato anche la richiesta di rettifica che ho inviato venerdì 16 novembre al Tirreno). 
Come è noto il ricorso al TAR contro l’autorizzazione unica che era stata rilasciata dalla Provincia a favore della ditta privata Feu de Bois srl è stato vinto da chi l’impianto non lo voleva, infatti con due diverse sentenze (a seguito dell’annullamento della citata autorizzazione unica) l’impianto a biomasse è stato bocciato sia in primo grado al TAR di Firenze sia in via definitiva in appello al Consiglio di Stato a Roma. 
Quest’ultime sentenze (n.4331/2012 e n. 4332/2012 del Consiglio di Stato) che hanno bocciato in via definitiva l’impianto sono state rese pubbliche in data 31 luglio 2012, quindi in data 15 novembre 2012 scrivere: “ Per i legali dell’imputato il fatto è insussistente tanto che la provincia ha proposto appello al consiglio di stato contro la sentenza del TAR” pecca di grave omissione: effettivamente ‘la provincia ha proposto appello al consiglio di stato contro la sentenza del TAR’, ma è proprio clamoroso omettere che è dal 31 luglio 2012 che è noto che la Provincia ha perso detto appello!!! 
Credo che sia importante la correttezza e la completezza delle informazioni. 

 Nadia Simonini




Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!