domenica 24 maggio 2015

24 maggio 2015 - centenario della Prima Guerra mondiale


La canzone del Piave, conosciuta anche come La leggenda del Piave, è una delle più celebri canzoni patriottiche italiane. Il brano fu scritto nel 1918 dal maestro Ermete Giovanni Gaeta (noto con lo pseudonimo di E.A. Mario). 
Durante la seconda guerra mondiale, dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943, il governo italiano la adottò provvisoriamente come inno nazionale, in sostituzione della Marcia Reale. La monarchia italiana era infatti stata messa in discussione per aver consentito l'instaurarsi della dittatura fascista. La canzone del Piave ebbe la funzione di inno nazionale italiano fino al 12 ottobre 1946, quando fu sostituita da Il Canto degli italiani di Goffredo Mameli e Michele Novaro.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

sabato 23 maggio 2015

Presentato "L'Aringo - Il giornale di Gallicano"

Ieri, 22 maggio 2015, presso i locali del CIAF di Gallicano è stato presentato "L'Aringo - Il giornale di Gallicano".


L'Obiettivo
Gallicano era l'unico comune della zona a non avere un giornale proprio; sarà il servo umile per accrescere la cultura popolare, per unire ancora di più gli abitanti, sarà come un filo conduttore dell'appartenenza, farà scoprire il territorio, la sua storia, i personaggi, a tutta la comunità, si riconoscerà nell'amore per il paese e per le frazioni, sarà condivisione con tutti coloro che portano Gallicano nel cuore, anche se non abitano più qui.

Il Nome
Il nome scelto per questo giornale riconduce ad uno dei luoghi più amati dai Gallicanesi, l'aringo. Oltre ad essere il piazzale del duomo e quindi un ritrovo da sempre per la comunità, nell'antichità è stato lo spazio dove il popolo si riuniva in assemblea, il luogo dove si parlava, dove si chiedeva, per cui è sembrato il nome perfetto per intitolare il giornale, uno spazio per parlare di Gallicano, del suo territorio, degli abitanti, della storia e della cultura.
Il giornale è composto da 12 pagine, ognuna con una tematica diversa, a parte la prima pagina dove inseriremo di volta in volta le notizie più importanti.
  • La Storia (dal blog di Paola Marzi)
  • La Comunità
  • Gallicano Presente Ovunque (Gallicanesi nel mondo)
  • Natura e Salute
  • Terra e Tradizioni
  • dal Ponte alla Piazza (pagina riservata alle curiosità da scoprire)
  • tra Verità e Leggenda
  • Pensieri e Parole
  • Notizie in Breve
  • Daniele Saisi Blog
  • Nell'ultima pagina gli sponsor.
All'interno delle pagine non mancheranno rubriche fisse, come il Personaggio, l'Avvocato, la Poesia, l'articolo degli alunni della scuola di Gallicano, i saluti di personalità.

Periodicità
Sarà trimestrale: quattro numeri l'anno almeno per iniziare.
Per il 2015, essendo il primo numero nel mese di maggio, rimedieremo con uno SPECIALE PALIO che uscirà a luglio. Quindi le uscite del 2015 saranno maggio, luglio, settembre e dicembre.

Distribuzione
Il giornale sarà gratuito e distribuito a mano a tutte le famiglie di Gallicano e alle attività commerciali, da volontari e da ragazzi a cui verrà dato un rimborso spese.
Sarà nostra premura inviarlo anche ai Gallicanesi nel mondo che ne faranno richiesta.

Il gruppo di lavoro
  • direttore responsabile: Claudia Ponziani
  • direttore organizzativo: Simone Alex Sartini
  • redazione: Antonella Cassettari, Silvia Lucchesi, Paolo Marzi, Ivo Poli, Daniele Saisi, Michela Saisi, Eros Tetti
  • art director per la grafica e l'impaginazione: Sara Greco
  • collaboratori esterni: Caterina Bechelli, Lucrezia Giusti, Andrea Santoro
Antonella Cassettari - Presidente Associazione L'Aringo
Simone Alex Sartini - Direttore organizzativo
Claudia Ponziani - Direttore responsabile

Paolo Marzi
Michela Saisi
Ivo Poli
Daniele Saisi
Silvia Lucchesi 
Eros Tetti

Gli sponsor del primo numero
Banca BCC - Agenzia di Gallicano, Eliseo, Il Baretto, F.lli Puppa, Computermania, Flamingo Caffè, Bar Jolly, Bar Sport, Saisi & Tardelli, La Rosticceria dei Miei Sogni, Alma Abbigliamento, Il Tempio del Benessere, Bar Il Gallo Goloso, Punto Bellezza, Fascino e Dintorni, Roberto & Andrea, Centro d'Arti, Antica Locanda dell'Eremita, Agenzia Funebre Bacci Vittorio di Pieroni, Agraria Il Pollice Verde, L'Oasi Dog, Azienda Agricola Fiori Rita, Forno Brogi, Il Forno della Clà, Pizzeria da Ale, Affittacamere in Castello, Salumi della Garfagnana, Carrefour Express.

Foto realizzate da Francesco Mazzanti. Clicca qui per vedere l'intera galleria.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

venerdì 22 maggio 2015

Camminata storica da San Pellegrino in Alpe a Gallicano - sabato 13 giugno 2015

Sabato 13 giugno 2015 si rievoca, percorrendolo a ritroso, il cammino degli antichi pellegrini e viandanti che, dalle terre della Garfagnana, salivano a piedi fino a S. Pellegrino in Alpe, per testimoniare la loro fede religiosa.
La XXII edizione della camminata da S. Pellegrino in Alpe (m 1524) a Gallicano (m 160), organizzata dalle Pro Loco e Amministrazioni locali della media e alta Garfagnana si svolge attraversando zone boschive, prati e pascoli, ma anche luoghi di importanza storica e culturale.
La camminata inizia a San Pellegrino in Alpe alle ore 8.00 – 8.30 e, seguendo un itinerario appositamente segnalato, si attraversa la Garfagnana fino a Gallicano toccando i paesi di Castiglione di Garfagnana, Pieve Fosciana, Castelnuovo di Garfagnana, Cascio e La Barca.
I partecipanti possono inserirsi in qualsiasi punto del percorso, lungo il quale saranno organizzati punti di ristoro.

San Pellegrino in Alpe – anni 1920 - Immagine dell’arrivo dei pellegrini al Santuario. Sul retro i celebri versi:
S. Pellegrin dell’Alpe, venite un po’ più giù! Abbiam rotte le scarpe, e non si vien più su.*

Da Gallicano sarà in servizio un pullman di linea alle ore 7,00, per San Pellegrino passante da Castelnuovo Garfagnana, Pieve Fosciana, Castiglione Garfagnana.

Percorso e orari previsti di arrivo nei seguenti punti:
  • San Pellegrino in Alpe 8,30
  • Isola di Valbona 9,30 – 10,30
  • Castiglione Garfagnana 11,00 – 12,00
  • Pieve Fosciana 12,00 – 13,00
  • Castelnuovo Garfagnana 13,30 – 14,30
  • Cascio 15,00 – 17,00
  • La Barca 17,00 – 18,00
  • Gallicano 17,30 – 19,00
Presso le tappe sopra riportate, negli orari previsti, saranno allestiti punti di ristoro con prodotti tipici.

Da Gallicano sarà in servizio un pullman di linea (partenza presso Mari Bar – Flamingo Cafè lungo la fondovalle, zona industriale, lato opposto alla chiesa di S.Lucia), partenza alle ore 7,00 (ritrovo ore 6,45) , di cui sarà possibile usufruire, fino a esaurimento posti, prenotandosi ai seguenti numeri entro giovedì 5 giugno:

320 7979925 – 0583 73071 – Comune di Gallicano
331 7616226 – Pro Loco di Gallicano

COSTO DI PARTECIPAZIONE € 5 comprensivo di gadget ricordo e ristoro con prodotti tipici nei punti di sosta. In caso si usufruisca della navetta il costo di partecipazione è di € 12.

Volantino ufficiale edizione 2015

N.B . La partecipazione è volontaria e personale, riservata a maggiorenni o a minori accompagnati da un responsabile. Ciascuno partecipa secondo la propria responsabilità e l’organizzazione non risponde di eventuali infortuni e danni a persone o cose.

La camminata è di 32Km, impegnativa, è necessario fornirsi di calzature adeguate.

* Foto di Silvio Fioravanti tratta da www.garfagnanaidentitaememoria.it

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

giovedì 21 maggio 2015

Galicano: presentazione giornale e libri

Dal gruppo Facebook Gallicano News.

Nuovi eventi culturali nel panorama del comune di Gallicano si propongono di esaltare la passione per il territorio. La nostra terra è una piccola realtà variegata, fatta di gente genuina ma profondamente piena di saggezza, è gente che scrive memorie storiche, che crea romanzi ambientati nella nostra Garfagnana, che crede in questi luoghi così suggestivi, che fonda un nuovo giornale.
Un grande in bocca al lupo alla nuova Associazione Culturale l'Aringo di Gallicano che presenterà domani 22 maggio alle ore 21 l'Aringo, il Giornale di Gallicano Anno 1 N. 1, un'iniziativa di volontariato molto importante per la comunità, per il paese e le sue splendide frazioni.

E un sentito grazie per la collaborazione di Garfagnana Editrice, che sta svolgendo sul territorio un'importante opera di diffusione della cultura; siamo lieti di ospitare ben tre presentazioni di libri nel nostro Comune, che sono stati a loro volta presentati al Salone Internazionale del Libro di Torino da Andrea Giannasi. 
23 maggio Giovinezza di Roberta Bergamini


30 maggio Un semplice caso di omicidio di Italo Pierotti

6 giugno Garfagnana la Valle del Terremoti di Claudio Vastano.


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

Il CAI di Castelnuovo organizza la prima escursione MTB: le Prade Garfagnine


Escursione in MTB organizzata dal gruppo CAI di Castelnuovo Garfagnana.
Difficoltà BC/BC (buone capacità tecniche)
Distanza 30 km
Dislivello 1600m
Regolamento escursione: http://bitly.com/1DYTihr
Locandina completa: http://bitly.com/1QremDQ
Attività su Strava Cycling: http://bitly.com/1OkleEm

Per info ed iscrizioni Edoardo Stefani 328.8447372 edo@sideup.eu

L'iscrizione all'evento Facebook non sostituisce quella ufficiale.

I nominativi degli interessati devono pervenire, unitamente alla data di nascita e all'indicazione se soci CAI o non, entro le 18:00 del 23/05/2015.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

mercoledì 20 maggio 2015

Mario Puglia invita a votare Mirna Pellinacci in Vaglino

Votate chi vi pare, ma quest'annuncio mi è proprio piaciuto!!

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

lunedì 18 maggio 2015

La Misericordia di Gallicano ha inaugurato una nuova ambulanza

Foto Borghesi
Ieri, domenica 17 Maggio, è stata inaugurata la nuova Ambulanza della Misericordia di Gallicano. L’Ambulanza di tipo "A BLS-D" è allestita su Fiat Ducato e al suo interno è presente anche un defibrillatore automatico.

Questo il servizio di NoiTv.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

XXXIII Marcia dello Zappello - domenica 7 giugno 2015

Domenica 7 giugno, con la XXXIII Marcia dello Zappello, inizia ufficialmente il Palio di San Jacopo 2015.


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

sabato 16 maggio 2015

venerdì 15 maggio 2015

1° Congresso dei Nativi Apuani - Lucca 17/05/2015

A Lucca, Domenica 17 Maggio ore 9:00 prenderà luogo un evento che punta a far rinascere un popolo e farlo ripartire dopo l’appiattimento alienante della globalizzazione.


Questo evento all’apparenza bizzarro vuole gettare le basi per una seria riflessione rispetto a come vogliamo vivere e quale mondo costruire, un mondo che non veda le popolazioni appiattite e denigrate nei loro codici culturali, ma dove le diversità dei tantissimi popoli del pianeta siano riconosciute e valorizzate. Per poter davvero parlare di un dialogo tra culture è opportuno che ogni territorio del pianeta rifiuti l’imposizione globalizzante del modernismo e dello sviluppismo che sono stati padroni scomodi in questo ultimo secolo.
Un secolo che ci ha visto trasformare i pastori in operai che mangiano il salame dalle buste di plastica, i contadini in camerieri di periferia o addirittura in commessi di qualche fast food. Creando un danno profondo non solo ai territori che sono stati abbandonati per la più “attraente” città, ma anche per le culture rurali che a poco a poco si sono affievolite restando però accese come calde braci sotto la cenere. Questo congresso affronterà questi problemi partendo proprio dal popolo apuano che sta cercando di ricomporsi e ricostitursi e poi si parlerà di altre esperienze simili in Italia.
Un primo passo per costituire un mondo di popoli e società di società verso una Nazione Umana Universale, dove la diversità sia vista come una profonda ricchezza da curare e non come una forza che ostacola lo sviluppo e la crescita. Il congresso avrà un clima festoso perchè è un vero momento di allegria dove si riallaccia un dialogo con il nostro passato per poter andare avanti, oltre questa crisi stagnante, oltre il modello unico proposto dal sistema.

A questo link il documento di convocazione 

  • ore 9:00 Saluti e Apertura dei Lavori – Eros Tetti
  • ore 9:30 Messaggio in video di Franco un Vecchio Apuano
  • ore 9:45 Gli Apuani, soggetto del riscatto delle Alpi Apuane. Chi sono? Fabio Baroni, intellettuale apuano, Salviamo le Apuane.
  • ore 10:20 Il ritorno alla montagna. Esperienze innovative di sviluppo locale in Italia Alberto Magnaghi professore emerito Università di Firenze, Presidente SdT.
  • ore 11:00 Dibattito generale (interventi di max 5-10 minuti)
  • ore 12;30 Premiazione dei Pennati

Pennati d’Onore:
  • Anna Marson (Assessore all’Urbanistica, Regione Toscana)
  • Luca Nicotra (Responsabile Avaaz)

Pennati Apuani:
  • Camilla Bianchi (Sindaco di Fosdinovo)
  • Riccardo Ballerini (Sindaco di Casola in Lunigiana)
  • David Saisi (Sindaco di Gallicano)
  • Elia Pegollo (Grande Vecchio, Memoria delle lotte apuane)
  • ore 13:45 Pranzo

Fonte: Pressenza

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

giovedì 14 maggio 2015

La fioritura delle Giunchiglie Monte Croce


Servizio di Abramo Rossi

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

MotosfoGacciata - Gallicano 17 maggio



E’ tutto pronto per la prima edizione della “Motosfogacciata“, che prenderà il via Domenica 17 Maggio alle ore 11 dagli Impianti Sportivi di Gallicano. Il percorso, suggestivo e panoramico, si snoderà lungo la valle della Turrite passando tra l’altro dai borghi di Fornovolasco, Vergemoli e Calomini; presso il piazzale della Grotta del Vento verrà effettuata una sosta con aperitivo; il motogiro si concluderà ritornando presso gli Impianti Sportivi di Gallicano, per pranzare con il piatto tipico per eccellenza, la “Fogaccia Leva”, accompagnata da affettati misti e fagioli all’uccelletto.

Programma della giornata:

08:30 – ritrovo presso gli Impianti Sportivi di Gallicano
10:30 – chiusura iscrizioni
11:00 – partenza motogiro
13:00 – rientro agli impianti sportivi e pranzo

Iscrizione : 20€
Il costo prevede l’iscrizione di una moto, un gadget ricordo, aperitivo lungo il percorso e pranzo (a base di focacce leve affettati e fagioli all’uccelletto); 30€ per chi ha anche un passeggero.

Percorso:
La partenza è dagli impianti sportivi di Gallicano direzione Vergemoli poi fermata nel piazzale del ristorante Il Rondone. Da lì si prosegue per Fornovolasco, poi alla diga di Trombacco fino a ritornare indietro a Vergemoli direzione Calomini. Poi Brucciano, Montaltissimo, Monteperpoli fino all’arrivo agli impianti sportivi a Gallicano. Per un totale di 45 km.

Per ulteriori informazioni:
Riccardo: 340 6990846
Roberto: 328 5491898 

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

Mostra fotografica documentaria della Prima Guerra Mondiale


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

lunedì 11 maggio 2015

L'anello del Monte Croce da Palagnana

Anche quest'anno a maggio non poteva mancare la gita sul Monte Croce per “vivere” uno degli spettacoli più affascinanti delle nostre montagne: la fioritura delle giunchiglie con una vista sul gruppo delle Panie straordinaria . 

Difficile da descrivere…. deve essere “vissuta”!



Come si vede dalla traccia abbiamo percorso un anello di circa 10 chilometri con partenza da Palagnana, piccola frazione del Comune di Stazzema (Versilia).

Palagnana - Pioppo - sentiero CAI 135 - il Termine (o Colle delle Baldorie m. 1119), sentiero CAI 108, quota 1161, Monte Croce (m. 1314). Monte Croce - Fonte del Pallino (m. 1076), Scalette (sentiero per escursionisti esperti), Foce delle Porchette, sentiero CAI 8, Cerro, Palagnana.

Vi propongo qualche foto, per vedere l'intera galleria clicca qui.

Ex Banca Toscana - Banca Toscana
Passaggio dentro il gregge di pecore del Mario 
Bivio nei pressi del Pioppo
Località il Pioppo
Sentiero CAI 135
Sentiero direzione il Termine 
Monte Croce
Monte Croce quota 1161
Il gruppo delle Panie
Daniele e Martina 
Relax Daniele 
Relax Martina
Giunchiglie e Procinto
Inizio "Scalette"
Foce delle Porchette
Inizio sentiero CAI n. 8 per Palagnana
Questa è la leggenda:

Un giovane pastore e una pastorella si incontravano ogni giorno sui verdi prati del Monte Croce. Era un mattino di maggio quando si promisero eterno amore e sui quei pascoli avrebbero suggellato con il matrimonio un’unione già forte più del ferro e del fuoco ma, poche settimane dopo i turchi assaltarono i villaggi lungo la costa e il giovane pastore fu chiamato in guerra dove venne ucciso a tradimento. 
La pastorella, appresa la notizia, disperata corse sui fianchi della stessa montagna che aveva accolto la loro promessa di nozze, ogni sua lacrima per incanto si trasformava in bianchi e profumati fiori di giunchiglia che piano piano rivestivano il monte con il loro candore. 
Ogni anno nel mese di maggio i verdi pascoli della montagna si ricoprono ancora di un’estesa fioritura di giunchiglie. Sono le pure innocenti lacrime della pastorella che sbocciate in candidi fiori profumano l’aria alpina delle Apuane.

Per altri miei post sul Monte Croce clicca qui.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

giovedì 7 maggio 2015

L'Associazione Kwizera organizza Soffitte in piazza

L’Associazione Kwizera Onlus, in collaborazione con il Comune di Gallicano, organizza per sabato 6 giugno 2015 e successivamente tutte le prime domeniche del mese (5 luglio, 2 agosto, 6 settembre e 4 ottobre) “soffitte in piazza”.
La manifestazione è riservata a tutti i privati cittadini e commercianti e si terrà in Piazza Vittorio Emanuele (e piazze limitrofe) a Gallicano con orario 09.00/19.00.
Per informazioni e prenotazioni telefonare al 3391290810 – Nicola (ore pasti) email dellalattanicola@yahoo.it oppure Bar Sport.

Partecipa anche tu e combatti la crisi. Potrai vendere/comprare oppure scambiare i tuoi oggetti non più utilizzati. Ricorda, quello che a te sembra spazzatura per altri può essere un tesoro.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

Ines Figini racconta la sua storia


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

mercoledì 6 maggio 2015

La pecora Garfagnina Bianca al Trento Film Festival


In programmazione giovedì 7 maggio a "Trento Film Festival" il documentario “Bianca e gli altri”, scelto tra quasi 500 candidature, realizzato lo scorso anno dall’Unione dei Comuni della Garfagnana per far conoscere il progetto di recupero della pecora Garfagnina Bianca, i territori e i paesaggi della pastorizia. 
Un’idea dell’Unione dei Comuni della Garfagnana: far conoscere il lavoro dei pastori del Associazione allevatori per recuperare la Garfagnina Bianca, la pecora raffigurata da Giotto nei suoi dipinti, oggi a rischio di estinzione, attraverso un video che raccontasse il lavoro, ma anche i territori, i paesaggi, i personaggi, uomini e animali, senza i quali questo recupero non sarebbe stato possibile. Il video è stato realizzato lo scorso anno, in più riprese, presso le abitazioni stesse dei pastori e in altri luoghi dell’Appennino, tra Castelnuovo Garfagnana, Pieve Fosciana, Sillico, San Pellegrino in Alpe, seguendo le greggi nel loro percorso di transumanza e soggiorno all’alpeggio.
I finanziamenti ce li ha messi l’Unione Europea attraverso il progetto Vagal (acronimo di Valorizzazione del Germplasma Autoctono Locale) che in Garfagnana ha interessato appunto la popolazione ovina Garfagnina Bianca.
Protagonista “Bianca “ e una ventina di pastori che sotto la guida di Mario Cavani che “sapeva come si doveva fare questo lavoro” hanno messo le loro competenze a disposizione di un progetto importante per la salvaguardia della biodiversità e della montagna stessa.
Le riprese, affidate a Roberto Giomi, pubblicitario e videomaker con una passione per il mondo rurale e montano e per le infinite storie che riesce a raccontare. 
Per Sandro Pieroni, dirigente dell’Unione Comuni e responsabile del progetto; “La Garfagnana è una terra in cui è ancora presente un grande patrimonio di biodiversità agraria coltivata ed allevata, segno di una ricchezza culturale che oggi può essere valorizzata per divenire il motore di un processo innovativo di governance del territorio. A partire dal 2004 l’Unione Comuni della Garfagnana ha avviato un progetto articolato di recupero e salvaguardia delle antiche varietà coltivate, costituendo una delle sedi regionali della Banca del Germoplasma.
Oggi presso la Banca sono raccolte oltre un centinaio di antiche varietà orticole, 240 piante madri di varietà frutticole e 50 varietà di vite con circa 1.200 esemplari. Con il progetto VAGAL abbiamo lavorato soprattutto sulla razza ovina Garfagnina Bianca, nel 2004 ridotta ormai a pochi esemplari, ed oggi recuperata ad una nuova presenza sui pascoli dell’Appennino.
Salvaguardare questa biodiversità significa valorizzare e dare riconoscimento alla cultura e alle tradizioni ancora vive nelle nostre montagne, assicurare dignità agli allevatori rimasti, riconoscere loro un ruolo essenziale di presidio, senza il quale il delicato equilibrio della montagna è messo in pericolo. Ecco perché proseguiremo con il progetto “Ri-dare valore alla terra” che rappresenta il passo successivo di un percorso che, dalle antiche varietà e dalle razze dimenticate, conduca al recupero dei terreni e degli elementi tipici del paesaggio della Garfagnana, ai pascoli, alle fagiolaie, ai patatai, come nuova occasione per lo sviluppo sostenibile e l’occupazione. Solo in questo modo potremo restituire alla Garfagnana una sua dimensione in cui l’uomo è attore consapevole e indispensabile per lo sviluppo.”
Pochi giorni fa la bella notizia, ricevuta dall’autore, che il documentario è in programmazione alla 63^ edizione del Festival nella sezione “Natura DOC”.
“Un’esperienza significativa” dice Giomi “ Mario Cavani, la sua famiglia e tutti gli altri pastori hanno contribuito a tessere un racconto corale, dove emerge l’importanza del rapporto con l’ambiente per vivere in montagna, scelta di vita non facile che dalle città osserviamo romanticamente ma che dobbiamo in qualche modo condividere e supportare senza sentimentalismi, ma con tanta partecipazione e riconoscenza se vogliamo che il sistema pianeta, in tutte le sue declinazioni, conservi un equilibrio.”
Un’occasione per portare la Garfagnana in un luogo “sacro”, il Trento Film Festival, per la comunicazione della montagna e dei suoi ambienti naturali e sociali. Un’opportunità per raggiungere, grazie alla portata internazionale del festival e alle caratteristiche del web, l’ampio pubblico di una delle rassegne più importanti e seguite d’Europa dedicati al mondo della montagna.
Il Presidente dell’Unione Comuni Garfagnana, Paolo Fantoni, sottolinea l’importanza di questo riconoscimento “L’Unione Comuni della Garfagnana, da anni è impegnata nella tutela e la salvaguardia del territorio, in tutte le sue sfaccettature, dalla biodiversità agraria e animale, fino alle tradizioni e al paesaggio. Tutte le nostre politiche sono rivolte alla valorizzazione delle potenzialità inespresse che partendo dalle fiere radici della gente di montagna possano permettere alle comunità di continuare a vivere nella nostra valle. Il documentario in programma al Trento Film Festival rappresenta perfettamente questo impegno.” ll documentario, in programmazione il 7 maggio prossimo a Trento nel corso del festival, rimarrà poi visibile sul sito ufficiale di Trento Film Festival.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

Serata per il Nepal - 22 maggio 2015


La sezione di Castelnuovo di Garfagnana del Club Alpino Italiano, in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Castelnuovo di Garfagnana, sta organizzando un evento per la raccolta di fondi da destinare al Nepal.
Come sapete il recente terremoto che ha devastato la regione Himalayana ha lasciato, oltre alle vittime, anche molti danni che speriamo siano riparati al più presto. In particolare ci piacerebbe poter contribuire alla ricostruzione di qualche opera necessaria alla vita di villaggi minori che, probabilmente, più delle città risentiranno più a lungo delle conseguenze del tragico sisma.
Quelle valli e quelle montagne sono da sempre una ambita metà di escursionisti e alpinisti ed anche la sezione di Castelnuovo di Garfagnana le ha più volte frequentate con spedizioni tra cui, le più recenti, quelle condotte da Danilo Musetti.
Con l'aiuto, il contributo e la partecipazione di: Coro Voci del Serchio, Slow Food Garfagnana e Valle del Serchio, A.S.D. l'Apuano Appeso, Zazzi via Fillungo, Farmacia Gaddi, l'alpinista Fabrizio Molignoni, i soci Danilo Musetti, Andrea Ferrari e Elena Salvai, il pittore Emilio Cavani, il presentatore Carlos Bartolomei, abbiamo organizzato la "Serata per il Nepal". Nella locandina allegata trovate il programma che sarà offerto gratuitamente così come l'ingresso al Teatro Alfieri con inizio alle ore 21.15 di venerdì 22 maggio. Chiediamo, in cambio, di partecipare numerosi regalando un contributo secondo le proprie possibilità e la propria sensibilità. Saranno distribuiti oggetti e prodotti donati per favorire la sottoscrizione volontaria. Chi non potesse partecipare alla serata potrà dare il proprio contributo con versamento su c/c postale n. 25162546 intestato al CAI sezione R.Nobili (iban IT 06 E 07601 13700 00 00 25162546) con causale: contributo Nepal.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !