mercoledì 20 agosto 2014

Un tesoro riscoperto: la Rocca di Gallicano

In questi giorni è stata riscoperta la "rocca di Gallicano" grazie al lavoro del nuovo proprietario Fabrizio Riva che ha ripulito la zona circostante da sterpaglie ed arbusti.
In rete ho trovato poche notizie sulla rocca che sicuramente ha una ricca ed importante storia.

Foto scattata dal Monticello

Raffaello Raffaelli - Descrizione geografica storica economica della Garfagnana 1879

Dopo il secolo X la Pieve di Gallicano aveva i suoi Canonici, fra i quali nel 1349, il Vescovo di Lucca, Berengario I, eleggeva quel Pievano. Nello stesso anno, ad istanza della Comunità, fu unita alla chiesa parrocchiale di S. Iacopo l'altra detta di Santa Maria di Pianizza, e venne concesso al Pievano il diritto di nominare il Rettore di Trassilico e quello di Verni.
Fino al 1485 esisteva un'altra chiesa sotto il titolo di S. Gio. Battista, posta fuori del paese, che per la sua vetustà minacciava rovina. E siccome nell'anno precedente si era pensato di costruire una Rócca in Gallicano, così il Municipio chiese licenza al Pontefice di poter demolire detta chiesa per valersi dei materiali nella erezione di quel fortilizio. Il 26 novembre dell'istesso anno ottenne favorevole rescritto, a condizione però che si edificasse altra chiesa in onore di S. Giov. Battista entro il paese.
Allora la Repubblica ordinò che si costruisse la Rocca, avvertendo il Comune di far preparare N. 50 graticci per fare i ponti. A questo fortilizio si lavorava nel 1493, e trovasi allora fatta provvista di 500 tegoli. Nell'anno 1730 venne restaurato per ordine dell'Offiizio delle Fortificazioni. Denominavasi il Castellaccio di Gallicano, ed era collocato al disopra del paese, nella sponda destra della Turrite, come vedesi dagli avanzi che ne rimangono. Nelle guerre contro gli Estensi ebbe a sostenere diversi assalti.

Una bellissima foto di tanti anni fa della Rocca di Gallicano scattata da Fiorello Saisi.

Una vecchia foto della Rocca di Gallicano
Non appena troverò altre notizie le pubblicherò.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

Fotovoltaico piscine comunali - "Gallicano C'è" risponde al volantino PD - Uniti per Gallicano

La risposta di "Gallicano C'è" al volantino del Pd-Uniti per Gallicano distribuito i primi di Agosto.



Risposta al volantino PD - Uniti per Gallicano “Mezze verità e sgradevoli allusioni”

La sera del 28 Luglio è stata convocata l’assemblea pubblica sul “senso unico”, durante la quale sono state fatte alcune comunicazioni su varie problematiche di carattere economico riscontrate nei primi 2 mesi dall’insediamento della nuova amministrazione.
Come le oltre 500 persone presenti ben sanno, in Piazza Caponnetto sono stati toccati molti argomenti tra cui quello sulla situazione del fotovoltaico, di gran lunga il meno grave almeno da un punto di vista economico.
Il volantino del PD non sfiora neanche una delle altre questioni trattate (perdite di milioni di euro derivate da Severa, continui problemi di liquidità dovuti a Gaia con conseguente ricorso a prestiti bancari, CSS, debiti fuori bilancio, ecc.) che quindi si danno per assodate.
In merito all’impianto fotovoltaico installato sulle piscine, ribadiamo parola per parola quanto detto quella sera, che è basato esclusivamente su atti formali (delibere, determine e documenti inviati al GSE) facilmente consultabili.
Riepiloghiamo brevemente per punti:

1. A novembre 2011 sono state presentate al GSE (Gestore Servizi Elettrici) le richieste di incentivo per il Quarto Conto Energia e per lo Scambio sul Posto, firmate dal vecchio gestore delle piscine in qualità di soggetto responsabile dell’impianto.
Sul portale del GSE sono (tuttora) inserite le coordinate bancarie del vecchio gestore sulle quali dovevano essere accreditati gli incentivi. 

2. Sarebbe stato doveroso intestare il contatore su cui allacciare l’impianto al Comune di Gallicano e stipulare la convenzione fra il GSE e il Comune per evitare i problemi che in seguito si sono puntualmente verificati.

3. Non risultano documenti comprovanti richieste di cessione di credito da parte del gestore della piscina nei confronti del Comune di Gallicano.

4. I bonifici verso il conto del gestore delle piscine sono stati eseguiti dal GSE (risultano in stato pagato), ma sembra che non siano stati incassati in quanto il c/c risultava chiuso. Se il gestore delle piscine avesse incassato l’incentivo ci sarebbe stato un danno erariale che avremmo subito segnalato agli organi competenti e che avremmo immediatamente reso noto in assemblea.

5. Il Comune dal 2011 a oggi non ha ancora incassato nulla dal GSE.

6. Nel volantino del PD si fa riferimento a vie legali intraprese dalla precedente amministrazione.Per la precisione dovremmo parlare di inizio di azione legale per la mancata riscossione dei canoni di affitto, che era solo volta a riscuotere la fidejussione assicurativa di garanzia.
Nessun intervento da parte di legali ci risulta essere stato attivato dalla precedente amministrazione per costringere il vecchio gestore a firmare la voltura.

7. L’attuale amministrazione ha riscosso la fidejussione e, soprattutto, ha ottenuto la firma per la voltura della convenzione senza costose azioni o spese aggiuntive. Il giorno successivo all’assemblea il vecchio gestore ci ha contattato ed il documento di voltura è stato finalmente firmato il 30 Luglio.

8. Una volta terminato l’iter da parte del GSE per il cambio di titolarità, cercheremo di incassare gli incentivi pregressi, ma al momento non possiamo escludere complicazioni, dovute alla gestione infelice della questione da parte della vecchia amministrazione e anche al lungo tempo trascorso senza intraprendere alcuna iniziativa

Gallicano C’è ricerca la trasparenza e la condivisione: l’assemblea che c’è stata e quelle che a breve seguiranno, sono il chiaro segno della nostra volontà.

Gallicano C’è non racconta menzogne né mezze verità.

David, Maurizio, Dino, Serena, Raffaella, Riccardo, Lara, Anna, Silvia, Maria Paola, Eleonora

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

martedì 19 agosto 2014

Calcio seconda categoria girone C - le 16 squadre partecipanti

Con il Comunicato n 10 del 14/8/2014 del Comitato regionale Toscana della Lega Nazionale Dilettanti sono stati pubblicati i gironi dei campionati regionali di calcio dilettanti.
Queste le squadre che parteciperanno al campionato di seconda categoria girone C:

U.S. Gallicano anni '50 *

A. FORNOLI A.S.D. G.S.
ACQUACALDAS.PIETRO A VICO U.S.D.
AQUILA S.ANNA A.S.D.
BARGA A.S.D.
CASCINE SPORTIVA A.C.D.
CORSAGNA A.S.D.
FILETTOLE CALCIO S.C.D.
FOLGOR MARLIA A.S.D.
FORNACI 1928 U.S.D.
GALLICANO A.S.D. U.S.
MONTAGNA PISTOIESE A.S.D.
RIVER PIEVE A.S.D.
SACRO CUORE A.S.D.
SILLICAGNANA A.S.D.
TAU CALCIO ALTOPASCIO A.S.D.
VIRTUS A.S.D.

* Foto di U.S. Gallicano A.S.D.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

Unione Comuni Garfagnana: Saisi passa il testimone a Paolo Fantoni


Nel momento in cui lascio la presidenza provvisoria dell’Unione Comuni Garfagnana, in quanto Sindaco del comune più popoloso dell’Ente, desidero esprimere un sentito ringraziamento ai colleghi sindaci per la collaborazione ricevuta, ai componenti del Consiglio dell’Unione e alla struttura amministrativa. 
In questo periodo abbiamo avviato alcuni importanti percorsi strategici per il futuro della Garfagnana, in particolare il lancio dell’accordo con i territori contermini per la presentazione di un progetto sperimentale sulla strategia delle aree interne, al fine di sviluppare iniziative in grado di superare le difficoltà nell’erogazione dei servizi e mitigare i fattori di debolezza strutturale e perifericità. 
Nelle prossime settimane dovranno essere definite le linee progettuali da presentare alla Regione Toscana. Nella Giunta dell’11 agosto sono state definite le procedure per l’adesione dei Comuni di Castelnuovo di Garfagnana e Fabbriche di Vergemoli con l’approvazione della modifica statutaria che ora dovrà passare dai consigli comunali dei comuni che ne hanno fatto richiesta e dal Consiglio dell’Unione. 
Si apre per la Garfagnana una nuova stagioni che vedrà le amministrazioni comunali impegnate nella elaborazione di progetti integrati e di sviluppo e di gestione associata di funzioni e servizi comunali che dovranno essere impostati in una logica di modernizzazione e al tempo stesso di razionalizzazione dei costi e distribuzione sul territorio. Desidero formulare a Paolo Fantoni i migliori auguri di un mandato amministrativo importante, con l’augurio di realizzare una politica di sintesi che al tempo stesso sappia valorizzare ed esaltare le tante specificità e potenzialità che il nostro territorio offre.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

Tiro alla Fune sul Monticello 2014 - il video del torneo femminile

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

lunedì 18 agosto 2014

Cena Borgo Antico - 23 agosto 2014


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

Cena Bufali - 22 agosto 2014


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

Tantissima gente per la chiusura della Festa sul Monticello 2014

Si conclude con il botto (ed anche il bel tempo) la festa sul Monticello: tantissima gente all'ultima serata con lo spettacolare tiro alla fune!
Foto di gruppo del Rione Monticello
In attesa della galleria fotografica e dei filmati pubblico le foto delle 2 squadre vincitrici.
Per il torneo femminile vince la squadra "Blu Notte" composta da Nadia, Monica, Joraima, Lilia, Melania ed Anna.

Per la categoria maschile vince la squadra "Piezza" capitanata dal grande Elio Onesti (classe 1937).


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

sabato 16 agosto 2014

I Bambini dell'Asilo sul Monticello

15 agosto 2014: "I Bambini dell'Asilo" sono riusciti a scaldare il pubblico sul Monticello nonostante la temperatura molto bassa!

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

mercoledì 13 agosto 2014

Il Palio di San Jacopo a portata di click - 30 novembre 2006

Stasera ho ritrovato quest'articolo del Corriere di Lucca del 30 novembre 2006…. Facebook, Twitter ecc. non esistevano ancora!!


Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

Sabato 16 e domenica 17 agosto a Careggine la festa delle Apuane


Una due giorni di puro divertimento nel cuore delle meravigliose Apuane. A Careggine un fine settimana imperdibile grazie ad un programma con oltre 30 eventi racchiusi nel contenitore di “Alpi Apuane in Festa”. Un vero spettacolo della natura che richiama ogni anno migliaia di visitatori. La manifestazione promossa dal Comune di Careggine, dalla Provincia di Lucca, dall’Unione Comuni Garfagnana e dal Parco Regionale delle Alpi Apuane è gestita dall’Associazione “Monte Sumbra”. Una festa che deve il suo successo al connubio tra la straordinaria bellezza dei paesaggi e del borgo con un programma che accontenta tutti: da 0 a 99 anni. Si parte dalla mattina di sabato 16 con la seconda edizione delle “Olimpiadi dei Ragazzi”. Gli iscritti si potranno cimentare in una serie di divertenti sfide sportive e tradizionali. Nel pomeriggio uno dei momenti più attesi e il ritorno di una delle tradizioni più amate di Careggine: la 6^ edizione del “Palio Tiro della Forma”: Sfida spettacolo con forme di formaggio da 30 Kg lungo le strade del borgo. Il Palio sarà aperto dall’esibizione del gruppo folclorico “La Muffrina” di Camporgiano. Al termine spazio alla gastronomia con l’attesa e animata “Cena con gli streghi” a cui si può partecipare anche con un costume a tema. Poi fino a notte fonda ballo liscio a ingresso gratuito.
Ricchissimo il programma di domenica 17. Gli amanti della montagna potranno recarsi in escursione sul Monte Sumbra accompagnati dalle guide del Parco delle Alpi Apuane e del CAI Sezione Garfagnana (informazioni e prenotazioni: Centro Visite Parco Apuane tel. 0583 644242). Alle 10 ci sarà la gara podistica su strada “11° Trofeo Comune di Careggine” che, con partenza dal suggestivo borgo di Isola Santa, si snoderà per tutto il territorio comunale fino ad arrivare nella piazza principale di Careggine. Grande spazio allo shopping con il mercatino del prodotto tipico e dell’artigianato, gli stand promozionali e la fiera di generi vari. Presso l’Azienda Agricola-naturalistica “la Bosa” sarà presente la “Via dei pani delle Apuane”. Un’esposizione e assaggio di tutti i vari tipi di pane raccolti per l’occasione negli storici forni del Parco e riuniti a Careggine in una vera e propria mostra tutta da mangiare. Diversi anche gli appuntamenti con l’arte; sarà presente la mostra fotografica “Colori d’Autunno” di Tommaso Teora e la mostra “Chairart 2014” con sedie recuperate negli scantinati della Garfagnana e trasformate in opera d’arte moderna. 
I bambini poi saranno i veri protagonisti con il “Paese delle Meraviglie”: circo di strada, spettacoli, pop corn, zucchero filato, animazioni, gonfiabili e grande spettacolo finale … tutto gratis. Gli antichi giochi contribuiranno poi ad arricchire la due giorni. Ci sarà anche tanta musica con Band itineranti e la possibilità di assaggiare i tradizionali “necci” di farina di castagne con la ricotta prodotti con la “Neccitrice” unica macchina automatica per la produzione di “necci”.
In piazza Regina alle 17 il Gruppo Folclorico internazionale “Caleidoscopio” proveniente dalla Bielorussia si esibirà con uno spettacolo travolgente e dal sicuro fascino. Uno degli eventi principali è la ricostruzione di una “Vecchia Fattoria” con decine di animali allevati nel Parco delle Apuane pronti a farsi ammirare e accarezzare dai molti bambini presenti. Da non perdere alle 17.30 di domenica l’appuntamento più emozionate della manifestazione la “liberazione dei rapaci” a cura della LIPU. Verranno rimessi in libertà dopo un periodo di convalescenza un biancone e una poiana direttamente dalle mani dei bambini presenti. Anche la domenica c’è spazio per una cena d’eccezione con “Il Borgo dei Sapori”. Un percorso gastronomico lungo le suggestive “cariotte” dell’antico borgo di Careggine in compagnia dei paesani per l’occasione vestiti con i tradizionali costumi da contadini sempre degustando i piatti tipici della tradizione Garfagnina cucinati con antica sapienza e genuinità. Poi dalle 21 ancora musica con orchestra.
Due giorni imperdibili di eventi e tanto divertimento per festeggiare la bellezza e il fascino delle nostre magnifiche Apuane.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

Happy on Monticello - 14-15-16-17 agosto

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

martedì 12 agosto 2014

MTB in Garfagnana: Gallicano - Monterotondo - Torrite - Fortezza di Monte Alfonso - Antisciana - Pontecosi - Castelnuovo - Gallicano

Dopo una breve pausa post Sellaronda Hero, finalmente torno a descrivervi un percorso MTB per la Garfagnana.


Partenza come sempre da Gallicano direzione Castelnuovo di Garfagnana via Monteperpoli. Passato il Ristorante Bonini (siamo a 496 metri di altitudine: GPM di giornata) dopo circa 1 Km di discesa svoltiamo a sinistra verso Monterotondo, piccola frazione di Castelnuovo di Garfagnana.

Località Parata
Monterotondo
Arrivati al paese continuiamo la strada sterrata che costeggia la Chiesa, superiamo una casa privata e continuiamo la discesa per circa 6/700 metri. All'altezza di un cartello con scritto "proprietà privata - strada senza uscita", sulla sinistra inizia il sentiero che porta, in circa 700 metri, a Torrite loc. Palazzetto.

Casa privata Monterotondo
Inizio sentiero per Torrite
Nei pressi della località Palazzetto
Da qui andiamo alla Fortezza di Monte Alfonso seguendo, quando possibile, il sentiero Ariosto. Dopo un bel giro panoramico sulle mura ritorniamo sulla strada principale e svoltiamo a sinistra verso Cerretoli.

Fortezza di Monte Alfonso
Fortezza di Monte Alfonso
Dopo circa 1 chilometro, in località Buggina, prendiamo la strada sterrata che troviamo sulla nostra destra che in circa 2 chilometri ci porta ad Antisciana.

Località Buggina: svoltare a destra per Antisciana
Antisciana
Scendiamo sulla strada principale della Garfagnana e giriamo a sinistra verso il Poggio per circa 2 chilometri per poi svoltare a destra verso il lago di Pontecosi.

Lago di Pontecosi
Costeggiando il lago andiamo a Castelnuovo e rientriamo, dopo aver mangiato polenta e funghi all'Aia di Piero, a Gallicano per la Fondovalle.  

Polenta e funghi porcini
La bottega "L'Aia di Piero"
Per vedere le foto che ho scattato clicca qui.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

Scuola dell’Infanzia Paritaria “Giusfredo Moni” di Gallicano 2014

Pubblico la lettera che il Sindaco David Saisi ha ricevuto in questi giorni dal presidente della cooperativa sociale Giovanni Paolo II relativa alla Scuola dell'Infanzia Paritaria "Giusfredo Moni" di Gallicano (le Suore).



Alla cortese attenzione del Sindaco di Gallicano 
David Saisi 
Comune di Gallicano 
Gallicano (LU) 

Gallicano, 7 Agosto 2014

OGGETTO: Scuola dell’Infanzia Paritaria “Giusfredo Moni” di Gallicano 

Gentilissimo Sindaco, 
Sono a scriverLe per confermarLe che dal 1° Settembre 2014 la Scuola dell’infanzia Paritaria “Giusfredo Moni”, gestita fino a Giugno dalla Congregazione delle Suore Oblate dello Spirito Santo, continuerà la sua attività educativa con la nuova gestione della Cooperativa Sociale Giovanni Paolo II
La nostra Cooperativa è una ONLUS che nasce dall’esperienza della FISM Toscana, la Federazione Italiana Scuole Materne che rappresenta e sostiene l’attività delle Scuole dell’Infanzia Paritarie sul territorio Toscano. 
Negli ultimi anni molte Parrocchie e Congregazioni hanno avvertito la difficoltà nel proseguire la gestione di Scuole a causa anche dell’invecchiamento delle Suore e della complessità legata alla gestione di una Scuola Paritaria. Per questo motivo abbiamo volentieri valutato, e in seguito accettato, di far proseguire l’attività della Scuola Moni di Gallicano in collaborazione con le Suore Zitine e con le famiglie che si sono rivolte a noi per trovare la strada affinché questa importante istituzione educativa continuasse la sua opera a Gallicano. 
La nostra gestione intende quindi essere, soprattutto, uno “strumento” con il qua

le valorizzare la tradizione e l’esperienza della Scuola, salvaguardando ciò che di buono (tanto) in questi anni è stato fatto e, laddove possibile, migliorare ed estendere il servizio. 
Intendiamo quindi proseguire nella continuità, assicurando alle famiglie che troveranno la stessa scuola che conoscono, con il medesimo tipo di servizio, gli stessi orari e servizi, le stesse persone ed il medesimo progetto educativo, ispirato ai principi cattolici e con una identità chiara ma aperto al confronto e all’accoglienza di tutte le famiglie interessate a percorre un progetto formativo ed educativo per i loro bambini. 
In collaborazione con le famiglie, quindi, capiremo, nel corso dell’anno, come migliorare l’offerta formativa, come meglio rispondere alle esigenze delle famiglie stesse e come rilanciare in generale la presenza ed il servizio della Scuola Moni. 
Il servizio sarà seguito, oltre che dalle insegnanti, da una coordinatrice pedagogica della nostra Cooperativa e da un referente amministrativo per tutte le necessità legate alla gestione quotidiana della vita scolastica dei bimbi. 
I tempi che viviamo non sono certamente facili ed una Scuola Paritaria, come tutte le “attività” deve, se vuole avere un futuro, saper dare una risposta concreta e di qualità ma anche raggiungere una sua stabilità economica. Anche per questo, rispetto alla gestione della Congregazione, con la quale alcune religiose prestavano la loro opera nell’Asilo, la Scuola necessiterà – da parte delle famiglie – di una quota di compartecipazione più alta rispetto al passato: si tratta di 90,00 € mensili e di una quota di 4,30 € per ogni pasto consumato (oltre ad una quota di iscrizione annuale pari a 50,00 €). 
La scuola continuerà quindi ad essere aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 16.00 seguendo il calendario scolastico Regionale fino al 30 Giugno. 
Nel corso dell’anno capiremo insieme alle famiglie utenti che tipo di estensione dare al servizio sia in termini di orario (eventuale prescuola o postscuola) e di calendario (eventuale centro estivo a Luglio) 
Nel presentare alle famiglie la nostra proposta educativa renderemo noto ai genitori il progetto Buono Scuola (per la cui diffusione chiediamo la collaborazione dell’Amministrazione Comunale) che permetterà, per le famiglie al di sotto di un certo parametro ISEE, di abbattere il costo della retta mensile per la Scuola tramite uno sconto sulla retta. 
Con il desiderio di comunicare a tutta la cittadinanza questo nuovo inizio della Scuola Moni, organizzeremo tra la fine di Agosto e l’inizio di Settembre una o più occasioni di “Scuola Aperta” nelle quali sarà possibile conoscere il servizio, chiedere informazioni ed iscriversi per il prossimo anno scolastico. Sarà nostra premura comunicare e comunicarVi quanto prima queste date e renderle note alle famiglie di Gallicano. 
Un referente della cooperativa sarà comunque sempre reperibile in orari scolastici al numero 0583-496762 o scrivendo all’indirizzo scuolasantadorotea@yahoo.it 
Con la speranza di incontrarLa presto e di collaborare insieme nel modo migliore per i bambini e le famiglie di Gallicano 
porgo i saluti più cordiali.


il Presidente della Cooperativa Sociale 
Giovanni Paolo II 
Mario Monti Guarnieri 

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

Inaugura a Gallicano il Punto di informazione turistica - 13 agosto 2014


Inaugura mercoledì 13 agosto alle ore 15 il Punto Informazione turistica di Gallicano. Con l'uscita di un bando della Fondazione Banco del Monte di Lucca, il gruppo di maggioranza ha predisposto un progetto attraverso il quale si prospettava l'idea di recuperare fondi per realizzare un Punto Informazioni nel comune di Gallicano, dove transitano ogni anno circa 50.000 turisti. 
Il progetto è stato presentato e nel frattempo l'unione dei comuni ha risposto in modo positivo alla richiesta di finanziamento, trasferendo 2.000 euro per avviare il centro. La Pro Loco Gallicano gestirà, con l’aiuto del comune, l'allestimento del Punto di Informazione turistica. 
Dopo diversi incontri, e su iniziativa della stessa presidenza del supermercato E. Leclerc, il comune di Gallicano ha avuto in comodato d'uso gratuito un locale all'interno del supermercato da destinare a tale servizio, corredato di tutto il necessario per avviare l'attività. 
A questo punto è stata fatta una selezione tra tutti i C.V. pervenuti all'attenzione del comune, attraverso lo IAT di Castelnuovo Garf.na con la collaborazione della Sig.ra Poli; i candidati prescelti dai colloqui sono stati Alice Rossi e Alessio Adami, che a partire da mercoledì 13 agosto riceveranno i turisti che transitano sul nostro territorio indirizzandoli verso percorsi, attività e visite tra le bellezze dei luoghi garfagnini, nonchè presso ristoranti, hotel, agriturismo e b&b presenti nel nostro comune. 
Mercoledì 13 agosto sarà ufficialmente inaugurato il Punto Informazioni alla presenza del sindaco Saisi, dell'amministrazione comunale e della proprietà E. Leclerc. 
Il punto informazioni è attualmente aperto dal martedì alla domenica dalle 10 alle 19, il tutto in via sperimentale.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

lunedì 11 agosto 2014

Regolamento del "tiro alla fune sul Monticello 2014"

Regolamento ufficiale 2014 - Tiro alla fune sul Monticello




Art. 1 Art. 1 - Il Tiro alla fune sul Monticello 
Il "Tiro alla fune sul Monticello" avrà luogo domenica 17 agosto 2014, presso il Monticello a partire dalle ore 21.00. Sono previsti 2 tornei: maschile e femminile. 
Possono partecipare tutti, senza distinzioni di peso od età. Per i minorenni è richiesta l’autorizzazione di almeno uno dei genitori (o di chi ne fa le veci). 

Art. 2 - Le formazioni e le sostituzioni 
Ogni formazione deve essere composta da cinque elementi (5). Nulla vieta la presenza di una o due riserve, per un massimo di 7 componenti per squadra. 
Ogni squadra deve avere un capitano il cui compito è quello di coadiuvare gli arbitri nello svolgimento della gara, facendo da principale referente per la sua formazione. 
La sostituzione di uno o più titolari non può avvenire nel corso della gara: solo al termine dei due set, i giudici provvedono a concedere l'apposita autorizzazione verbale al capitano della squadra. 
La sostituzione può avvenire sia per motivi tattici sia per infortunio. 

Art. 3 - La gara 
La gara ha inizio nel momento in cui le due squadre ricevono i seguenti comandi dal giudice: 
a) "ai vostri posti" (le due formazioni prendono posto nel campo gara secondo l'ordine che meglio prediligono e lasciando la fune ai loro piedi); 
b) "impugnare" (ciascun tiratore raccoglie la fune, sistemandosi in attesa dell'inizio della gara); 
c) due fischi (le due squadre mettono in tensione la fune, permettendo ad uno dei due arbitri di linea di sistemare il marcatore di riferimento in corrispondenza della linea di partenza); 
d) fischio (le due formazioni iniziano la gara secondo le modalità descritte nell'art. 8). 
Al termine della gara, l'arbitro decreta il vincitore. 

Art. 4 - L'abbigliamento 
Ogni partecipante è invitato ad indossare un abbigliamento consono alla manifestazione. In ogni caso è concesso l'uso di talco. 
Non sono ammesse calzature munite di puntali o simili. 
E' facoltà dei giudici vietare l'uso di vestiario inidoneo alla manifestazione. 

Art. 5 - La fune 
La fune di gara è fornita dall'organizzazione dell'evento. 
Al centro presenta un marcatore di riferimento per i giudici, ma per il resto è totalmente priva di nodi, appigli o striature. 
Ogni tiratore deve trattenere la fune con l'ausilio delle sole mani. 

Art. 6 - L'area di tiro 
Il terreno di gioco è tracciato preliminarmente dai giudici, con l'indicazione delle tre linee parallele che circoscrivono la linea di partenza e le due aree di tiro (ciascuna di 2,00 mt). 
Il fondo di gara è prato rustico. 
Il campo gara è adeguatamente illuminato dall'organizzazione. 

Art. 7 - Il comportamento dei partecipanti 
Tutti i partecipanti sono tenuti a mantenere una condotta di gara corretta e regolare, in sintonia con la natura dell'evento. 
E' facoltà dei giudici disporre una ammonizione ogni volta in cui i membri di una formazione ostacolino gli avversari mediante l'ausilio di pratiche vietate e/o comportamenti scorretti. 
Sono valutate pratiche vietate e/o comportamenti scorretti: 
a) sedere volontariamente a terra; 
b) arrotolare la fune attorno alle mani o agli avambracci; 
c) bloccare la fune con i piedi o con qualunque altra parte del corpo che non sia le mani; 
d) voltare le spalle agli avversari; 
e) lasciare di scatto la fune con entrambe le mani; 
f) non rispettare le indicazioni degli arbitri di gara. 
Se la formazione colleziona complessivamente sei ammonizioni nel corso dell'intera manifestazione, subentra la squalifica. 
Se la formazione colleziona due ammonizioni nella stessa gara, subentra l'automatica "sconfitta a tavolino" di un set. 

Art. 8 – La formula del torneo 
Salvo modifiche dell'ultimo minuto da parte dell’organizzazione, il torneo si svolge in un'unica serata, con la formula del tabellone ad eliminazione diretta con possibili ripescaggi. 
Vince il torneo la formazione che primeggia nella finale. 

Art. 9 - Le modalità di svolgimento della gara 
Ogni gara si compone di due set. Vince il set la formazione che per prima riesce a superare con il marcatore di riferimento la linea che delimita la propria area di tiro. 
Se allo scadere di novanta secondi (90) nessuna formazione ha avuto la meglio sull'avversaria, vince il set la squadra maggiormente avvantaggiata. 

Art. 10 - I giudici
I giudici di gara sono così composti: 
a) un arbitro di gara, che conduce ogni fase del match e decreta i vincitori; 
b) due arbitri di linea, che controllano la singola formazione loro assegnata. 

Art. 11 - Iscrizioni 
Le iscrizioni devono prevenire entro le ore 20.45 di domenica 17 agosto. 
Il costo d’iscrizione per ogni squadra è di € 10,00 

Art. 12 - Disposizioni finali 
L'organizzazione declina ogni responsabilità in caso di danni a persone e/o cose nel corso dell'intera manifestazione.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

Quattro giorni di festa sul Monticello per omaggiare il Palio

Continuano le feste legate al Palio di San Jacopo a Gallicano. 
Il Rione Monticello, fresco di vittoria e con in mano il prezioso Cencio, organizza il Monticello Summer Party: una festa a suo modo storica che vede la prima edizione nel lontano 1972 sul Monticello di Gallicano. La festa durò pochi ma gloriosi anni; nel 2011 con grande forza di volontà le persone del Rione sono riuscite a dare nuovamente vita a questa festa. 
Il Monticello fino a quel periodo era completamente ricoperto di rovi, “sprocchi”, ed il lavoro per bonificare l’area rendendola adatta per una festa è stato immenso. 
La potenza del Palio di San Jacopo si sprigiona anche in questa manifestazione: 8-10 persone ai bar, 15-20 persone in cucina, 2-4 persone alla cassa, 15-20 camerieri. Un numero impressionante di persone coinvolte che denota l’attaccamento al Rione, e per avere un’idea dell’impegno richiesto basta pensare che non ci sono strade che conducono agevolmente al Monticello; sedie, tavoli, frigoriferi, luce, acqua, cibo e bevande devono essere portate sul posto con un dispendio di energie fuori dal comune. 
L’incasso, ma in questo caso appare ovvio, serve esclusivamente per finanziare il Palio di San Jacopo. 
Per la prima volta il Rione Monticello esporrà trionfalmente durante le giornate di festa il Cencio, simbolo delle vittoria e della rinascita di quel luogo che fino a 4 anni fa era stato abbandonato. 
Partenza il 14 agosto con un prodotto locale che più gallicanese non si può: le Focacce Leve. 
Non è molto chiara l’origine di queste Focacce ed anche la ricetta non sempre risulta la stessa, ogni buona massaia personalizzava l’impasto con dosi e piccoli accorgimenti segreti. La ricetta base è formata da farina di grano, patate lesse, acqua (ma alcuni mettono il latte) e lievito (da questo Leve). Dopo una lievitazione di circa 2 ore l’impasto viene cotto in speciali testi di ferro chiamati Cotte. Le Focacce Leve possono essere consumate ripiene di salumi tipici della Garfagnana, oppure gustate insieme ai fagioli all’ uccelletto o lessati con olio di oliva. L’intrattenimento musicale della serata sarà a cura della Enabanda, una cover band che ripropone classici degli anni 70-80-90. 
Il 15 agosto continua la degustazione gastronomica con maccheroni, arista, roast beef ed il sottofondo musicale di una cover band di Vasco Rossi. 
Il 16 agosto si esagera con 5 primi, in onore del Palio, e la classica porchetta; danze finali con Dj locale. 
La giornata del 17 agosto sarà particolarmente lunga e piena di appuntamenti. Si parte nel pomeriggio con la merenda ed i giochi per bambini: tiro alla fune, gioco del fazzoletto, corsa con i sacchi, trampoliere, palloncini, baby dance. La sera, a conclusione del Monticello Summer Party 2014, gara di Tiro alla Fune femminile e maschile ed una cena con intrattenimento musicale di Beppe Donnini, dove il piatto forte sarà la “polenta incagiata”.



Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

domenica 10 agosto 2014

Alpa in Pania

In attesa di un post sull'alba in Pania del 10 agosto, pubblico in anteprima 2 foto.



Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !

sabato 9 agosto 2014

Inaugurati i 3 bivacchi in Località Piglionico

Tanta gente ha assistito oggi all'inaugurazione dei 3 bivacchi in Località Piglionico.
Il terzo bivacco è stato intitolato a Roberto Nobili e la targa apposta dal Comune di Molazzana recita:
Baita Roberto Nobili

Durante una operazione di soccorso moriva fra le braccia di questa montagna nella notte del 6 marzo 2000. Tu che percorri questa montagna non guardare in basso, là dove ha perso la vita. Guarda in alto perché è  fra queste creste che puoi rivedere il suo sorriso.
Il Sindaco Rino Simonetti ha ricordato anche il mio babbo...

Rino Simonetti
Taglio del nastro - Lia Pierami e Alessandro Nobili
Benedizione di Frà Benedetto
Rinfresco dal bivacco
Costanza  
Bivacco n. 1
Per vedere altre foto clicca qui.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante !