lunedì 17 giugno 2013

Temi Palio di San Jacopo 2013


Il RIONE BORGO ANTICO presenta
E se domani
Hanno usurpato il trono,
il sangue in stalattiti nelle vene.
Il battito del cuore rimbalza in ogni meandro del corpo,
sopire, somatizzando e mescolare speranza a rassegnazione,
non discernendo più oggi, da ieri, da domani.
Strapparsi il velo dalle carni,
sentirsi nudi, di fronte a quella moltitudine di promesse.
Le loro azioni fagocitano l’assurdo,
noncuranti,
assidue,
distaccate e … ahimè, coscienti.
Le parole illuminano il vuoto,
lì a confronto, tu e lo sguardo della tua anima.
Il tempio dell’affetto fatica a restare in piedi,
le uniche colonne rimaste lottano impari contro il tempo.
Poter arrestare quelle misere lancette,
che incessanti riempiono gli attimi di testardi rumori.
Cogliere fiori, estirpare erbacce,
accarezzare il mio corpo come nobile seta.
E ancora,
rubando un’occhiata all’abisso,
circoscritto nell’immensità del mio sguardo, … lottare,
con gli occhi rivolti al punto più lontano dell’infinito,…
lottare, lottare … salire sulla vetta più alta di me stesso.
Colmarmi di gloria e di splendore,
sedermi accanto alla mia anima, senza temere la solitudine,
guardare lo specchio del futuro, senza temerne il riflesso.
Libero di sognare …
eterno regnante del mio tempo.




Il RIONE BUFALI presenta
E SE DOMANI…
 il CIRCO dell’IMMAGINARIO
Arriva inaspettato, nessun annuncio lo precede, spunta così semplicemente dove non c’era!
La notizia si diffonde in un lampo, e una folla impaziente si assiepa davanti a quelle timide
transenne che circondano la piazza, sotto l’insegna che in un attimo compare.
Eccolo…è il CIRCO!
Non un semplice circo, ma un’esperienza indimenticabile, dove l’umana fantasia dispiega
l’infinito ventaglio delle sue sfumature. Il circo dove tutto è possibile!!!
COLORE, DIMENSIONE, PERCEZIONE: tre numeri spettacolari in cui paradossi
e incredibili illusioni si consumano tra colori assurdi, dimensioni inverse e deformate e
percezioni temporali inverosimili!
Un viaggio fantastico sotto le luci dei riflettori di un tendone battuto dal vento,
che lascia senza fiato, liberando la mente in una realtà che ancora non c’è: E SE DOMANI!
La mera e pura immaginazione di un uomo rivela poteri illimitati, infiniti. Esplora ogni volta
mondi surreali, impossibili, in ogni angolo oscuro del proprio labirinto immaginario.
Non si può descrivere, ma solo sentire, lasciandosi travolgere dal suo immenso potere,
che guizza veloce incendiando le menti senza un dove, un come, un quando…
Semplicemente infinita…. L’IMMAGINAZIONE
Il motore del mondo, che fa sognare gli uomini da sempre, ha coltivato le speranze assurde,
raggiunto grandi obiettivi, pietre miliari del progresso, stimolando ricerca e creatività.
Immaginare il domani ci ha fatto arrivare dove siamo, giorno dopo giorno,
domani dopo domani… “e se domani….e se domani…”
IMMAGINA, PUOI!
“Imagination is more important than knowledge.
For knowledge is limited, whereas imagination embraces the entire world”
Albert Einstein
IL RIONE MONTICELLO presenta
E SE DOMANI …
SI ROVESCIASSE IL MONDO !
Non pone piè in avanti e pur si muove, l’uomo
sospinto all’avanzar del tempo
e non si inverte mai e appar se mai
che affretti il passo suo in un sol senso.
Mai teme il buio, mai la notte oscura
se oggi quel che ieri ugual ritorna,
si piega poche volte alla paura
se l’acqua che si tuffa il mare forma.
Ma se domani il mondo all’improvviso
si rovesciasse entrando nel futuro?
Certezze a terra in cocci e oceani vuoti
con l’acque che risalgono alla foce,
sul recto i vizi, nel verso le virtù,
cattivi i buoni, odiati infin da amare.
Riscatto all’improvviso dei malvagi?
I belli brutti e stolti gli scienziati.
I poveri salvati dal destino?
Malvagi santi e gioie ai maltrattati.
Il bianco nero e l’alto che sprofonda
nel baratro e risorge il sotterrato,
la luce come ombra che la inonda
del male la natura e il suo creato.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!