martedì 14 maggio 2013

Limiti di spesa per il recupero del patrimonio edilizio: alcuni esempi

Su quest'articolo del Sole 24 Ore ci sono diversi esempi che chiariscono i limiti di spesa (48 e 96 mila) per il recupero del patrimonio edilizio:

  1. Se dal 01/01/12 al 25/06/12 sono stati pagati € 48.000 e successivamente, fino al 31 dicembre 2012, sono stati pagati altri 50.000 euro, si possono detrarre tutti i 50.000 euro al 50% e 46.000 euro (96.000-50.000) al 36%.
  2. Se nel 2011 sono stati spesi 50.000 euro (di cui 48.000 euro detratti al 36% nel 730/2012) e dal 01/01/12 al 25/06/12 sono stati spesi altri 60.000 euro, non è possibile portare in detrazione il 36% di questi ultimi, in quanto il limite dei 48.000 euro è stato già superato nel 2011. Ma se successivamente e fino alla fine del 2012, per lo stesso intervento sono stati spesi altri 70.000 euro, è possibile considerarli per un importo pari alla differenza del limite massimo di questo periodo (96.000 euro) e le spese detratte per il 2011 (48.000 euro). Quindi, in Unico 2013 o nel 730/2013, può essere detratto il 50% di 48.000 euro (96.000 - 48.000), perdendo 22.000 euro di pagamenti (70.000 - 48.000).

Leggi l'articolo:



Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!