lunedì 8 maggio 2017

In arrivo i telelaser contro la velocità in tre vie a Gallicano

I rilevatori saranno piazzati a girare, due giorni a settimana nelle strade considerate più a rischio nel territorio.


Tre autovelox, anzi Telelaser, controlleranno il traffico su altrettante arterie strategiche come via Roma, via Pascoli e via Sant’Andrea. Il servizio sarà attivo per due giorni a settimana, naturalmente a discrezione della polizia municipale di concerto con l’amministrazione comunale. Il sindaco David Saisi, dunque, risponde coi fatti alle continue richieste di sicurezza arrivate da parte dei residenti delle zone interessate e dalle attività commerciali. 
 Per adesso l’esperimento sarà parziale, ma si confida in un positivo atteggiamento degli automobilisti di passaggio: «L’obiettivo non è certamente quello di far cassa, quanto garantire la sicurezza sulle nostre strade – afferma il primo cittadino – ci sono delle criticità che vanno affrontate, e per ora monitoreremo queste tre strade». 
 Con l’uscita di Gallicano dal Corpo unico di polizia municipale della Garfagnana, si inizia a riorganizzare il servizio di controllo del territorio, con una dotazione di cinque vigili e, adesso, anche con la gestione per due giorni a settimana del telelaser: «Dati alla mano – continua Saisi – il sabato è il giorno più a rischio, ma anche nel resto della settimana ci sono auto che sfrecciano ad alta velocità. Il servizio di polizia municipale ha un costo, ma non vogliamo certo fare le multe per pagarlo con quei proventi». In effetti il sabato, con le scuole chiuse (per quanto riguarda la zona via Roma) e l’afflusso di visitatori all’Eremo di Calomini e alla Grotta del Vento, anche su via Sant’Andrea ci sono problemi. Tuttavia. 
 È anche un problema di abitudine, perché il limite fissato sulle tre strade interessate dai controllo va dai 35 ai 50 chilometri orari: «Con l’aumento di visitatori e in vista della stagione estiva, il flusso di auto aumenta, e di fatto via Roma, via Pascoli e via Sant’Andrea sono le strade più utilizzate dai turisti e dalla gente in transito dentro il capoluogo. 
Gli automobilisti saranno avvisati dell’esistenza dei controlli, e confido in un miglioramento della situazione». Nei punti di confronto reali e virtuali, da Facebook ai bar fino ai centri commerciali, si è già aperto il dibattito sull’introduzione dei nuovi sistemi di controllo della velocità, e la gente si divide tra favorevoli e contrari. Tuttavia, il problema dei limiti che non vengono rispettati, con tutto ciò che comporta sotto il profilo della sicurezza, resta, e l’autovelox sarà un deterrente che, addirittura, potrebbe rivelarsi ancora insufficiente come soluzione.

Fonte: Il Tirreno del 07-05-17 Nicola Bellanova

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!