venerdì 2 dicembre 2016

Folclore della Garfagnana 1956-2016 - La Muffrina compie 60 anni

 
Le danze popolari hanno spesso un’origine lontana nel tempo quando, soprattutto nel mondo rurale, in occasione di particolari ricorrenze e festività e legate ai momenti di vita speciali di una comunità le persone si ritrovavano per condividerne la gioia e divertirsi accompagnati dalla musica di strumenti tradizionali tipici dell’area di appartenenza. Oggi, in un mondo che corre sempre di più rischiando di far perdere la memoria culturale del proprio passato, la tradizione locale spesso sopravvive come manifestazione folcloristica in molte regioni d’Italia e del mondo.

E anche su questo tema la Collana Editoriale della Banca dell’Identità e della Memoria dell’Unione Comuni Garfagnana torna a raccogliere un nuovo contributo per la conservazione del patrimonio locale con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Domenica 4 dicembre alle ore 17.00 presso il Centro Civico di Camporgiano si terrà la presentazione del volume “Folclore della Garfagnana 1956-2016, la Muffrina compie 60 anni” a cura del Gruppo Folclorico “La Muffrina” che ha saputo svolgere un importante e fedele lavoro per conservare vivo questo ricordo del passato, con l’intento di riscoprire, diffondere e tramandare la tradizionale danza popolare della Garfagnana.

Mantenendone colori, ritmi e costumi, che esprimono ed esaltano i valori su cui si fondava la realtà contadina – celebrando la fertilità della terra, la gioia per l’abbondanza del raccolto, la ritualità delle cerimonie o la dolcezza dell’amore – e che, al tempo stesso, rischiano di andare dimenticate e perdute proprio con il superamento di quella realtà insediativa, economica e culturale, i componenti del Gruppo hanno scavato tra i ricordi, le nostalgie, le emozioni di tante persone, raccogliendo testi dialettali, canti, musiche, coreografie e tipologie di ballo, che con la dovuta attenzione agli strumenti musicali ed all’abbigliamento hanno saputo restituire in forma di spettacolo il grande patrimonio artistico-culturale riscoperto e portare sulla scena tanti momenti delle giornate delle nostre comunità.

Nel corso degli anni di attività il Gruppo ha preso parte a molte manifestazioni, sia nella regione che nel resto d’Italia, ed ha partecipato a rassegne nazionali ed internazionali ed a scambi culturali e gemellaggi, facendosi portavoce delle tradizioni popolari e non solo, le tante tournee che il libro ricorda con una ricca documentazione fotografica testimoniano la sua contagiante vivacità che ha fatto conoscere la terra di Garfagnana in numerose parti del mondo. Con il Festival del folclore che dai primi anni settanta vede nel mese di luglio la partecipazione di gruppi provenienti da tutto il mondo con spettacoli di danze e canti del mondo tradizionale popolare, La Muffrina ha favorito il confronto e lo scambio fra culture diverse, nell’ottica della salvaguardia delle identità e della creazione sentimenti di solidarietà tra i popoli, coinvolgendo sinergicamente l’intera comunità di Camporgiano che si stringe per l’occasione intorno all’Associazione.

“E’ per questi meriti e i lodevoli risultati raggiunti nella ricerca che la Banca dell’Identità e della Memoria è orgogliosa di accogliere nella sua Collana Editoriale la pubblicazione di questo volume” – afferma Nicola Poli, Presidente dell’Unione Comuni Garfagnana – “collezionando ancora una volta un importante tassello dell’identità e tradizione locali, trovando nell’iniziativa dell’Unione Comuni Garfagnana un valido strumento di valorizzazione e recupero del nucleo profondo che accomuna tutti i garfagnini che, cogliendone l’importanza, cercano attivamente di dare il loro apporto”.
 

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!