lunedì 22 agosto 2016

La bolletta elettrica (con il canone Rai) va conservata per 10 anni

È importante segnalare che, a seguito delle novità introdotte dalla legge di Stabilità 2016, legge 208/2015, il pagamento del canone Rai avviene ora attraverso l’addebito nelle bollette della luce. Tale nuovo meccanismo di pagamento dell’imposta determina, però, importanti conseguenze in tema di conservazione dei documenti.
Per i tributi, infatti, il termine generale di prescrizione è di dieci anni, come previsto dall’articolo 2946 del Codice civile.
Ciò significa che l’utente, per evitare contestazioni sul pagamento del canone Rai, non potrà liberarsi delle bollette della luce se non dopo 10 anni, sebbene, in teoria, avrebbe potuto farlo dopo soli 5 anni laddove le stesse avessero computato solo i consumi e non anche la suddetta imposta.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!