lunedì 27 giugno 2016

La precompilata "fa fede" dei costi sanitari sostenuti

Un soggetto, visionando il 730 precompilato, ha notato che, nel riepilogo delle spese sanitarie inserite dall’agenzia delle Entrate, ci sono acquisti di medicinali (ticket), di cui però non ha il relativo scontrino, forse perché lo ha perso. Cosa deve fare? Non può considerare valide quelle voci e, quindi, è costretto a non calcolarle nella somma delle spese per medicinali?
 
Premesso che il dato “spese sanitarie” è stato raccolto tramite l’obbligo comunicativo posto a carico dei medici e delle strutture sanitarie, se il soggetto non deve integrare (quindi, modificare) il precompilato, il problema non si pone (in quanto l’accettazione e l’invio della precompilata consentono di non essere sottoposto al controllo formale).
In caso contrario, non essendo il contribuente in possesso di documentazione giustificativa (anche laddove fossero state realmente sostenute le spese), è preferibile scorporare, e non detrarre, le relative spese mediche, in quanto la modifica di una dichiarazione precompilata potrebbe comportare il controllo formale di tutti i dati presenti nella dichiarazione dei redditi e, quindi, anche dei dati precompilati che non siano stati modificati.
 
Fonte: L'esperto risponde - Il Sole 24 Ore

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!