mercoledì 8 giugno 2016

Garfagnana EPIC 2016: i commenti

Raccolgo in questo post alcuni messaggi che abbiamo (Garfagnana EPIC A.S.D.) ricevuto in questi giorni…. Grazie!!!


Simone Salotti
Bello e per chi come me ama le discese il secondo giorno è stato super. Buona la scelta, rispetto all’edizione precedente, di percorrere più Apuane il primo giorno.

Puga Nicola
Tutto stupendamente organizzato alla perfezione!!! Bravi bravi bravi!!!!!
Per me è stato fantastico, anche con la pioggia... però ammetto che per molti possa essere stato più difficoltoso e impervio... bisogna tener conto però che il Mister Daniele lo ha ben specificato nell'iscrizione che era una due giorni per i quali si doveva esser ben preparati!!!

Cadau Giuseppe
Era la mia prima volta alla Epic e sono rimasto impressionato in modo molto positivo per organizzazione, competenza ed entusiasmo da parte delle persone che facevano parte dell’organizzazione e non solo!! Ragazzi continuate così!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Mete Fabrizio
Non ho modo di rispondere al questionario ma so per certo che da Voi ho avuto un insegnamento di vita. La cordialità, i sorrisi, la passione, il piacere vero di condividere non possono essere commentati in un questionario. La mia gratitudine è tale che ogni parola spesa, per quanto positiva, non sarebbe mai comparabile alla straordinarietà dell'esperienza che mi avete donato.
GRAZIE GRAZIE GRAZIE... solo questo, GRAZIE!!!


Roberto Ragghianti
Permettetemi TRE parole:
la prima è G R A Z I E
siete stati meravigliosi, TUTTI, organizzazione PERFETTA, PUNTUALE, ATTENTA e PRECISA.
Percorso al limite dell’assurdo per quanto era BELLO, SPETTACOLARE, DURO, INSIDIOSO E UNICO.
Mi avete fatto conoscere un angolo di Tosco-Emilia che non conoscevo, mi avete fatto fare un’esperienza FANTASTICA che sono riuscito a portare in fondo anche grazie a voi, che siete stati sempre presenti, pazienti e pronti a incitare in ogni momento.
Bellissimi i borghi che ci avete fatto attraversare, ho visto chiese, oratori e scorci panoramici di una bellezza da mozzare il fiato. Salite lunghe e dondolanti riempite di nebbia e pioggia il sabato e di sole tra gli alberi, di cascate e profumi intensi la domenica. Discese e single track da togliere il respiro, disegnate da gnomi e fate in boschi di faggi che sembravano incantati. Ho potuto ascoltare il silenzio, nel verde rullare di distese infinite di pace da cui si dominava l’universo e s’avvertiva appena la presenza dell’uomo.
Ho incontrato gente genuina come voi con cui è stato piacevole passare due giorni davvero EPICI.
La seconda e la terza sono C O N T I N U A T E C O S I’…
La passione che mettete in quello che fate si tramuta in questi splendidi risultati. E’ stata sicuramente dura anche per voi, oltre che pedalare avete messo in moto una macchina organizzativa non indifferente che è stata figlia di tanti sacrifici, di discussioni e di duro lavoro. Ma lo sforzo non è stato vano perché avete ricevuto in cambio la gratitudine di tutti noi che abbiamo preso parte a questa bellissima iniziativa.
Grazie Grazie Grazie.



Carrara Gianluca
Uno dei motivi che mi ha fatto partecipare per il secondo anno è la vostra presenza, il poter condividere con voi il vostro splendido territorio. E’ stato fantastico.
Il primo giorno è abbastanza duro, la salita al monte tondo mette alla prova fisico e mente. Il secondo giorno è stato veramente molto bello, un po' meno duro e molto più variegato: salite, discese, bosco. Al 2017…

Cerchiai Marino
Purtroppo devo limitarmi a commentare soltanto il percorso del primo giorno, perché, a mio grande rammarico non ho partecipato al secondo, (alcuni componenti del mio gruppo di partenza, la domenica mattina aveva deciso di non partire, io che credo fortemente nella coesione e nell'amicizia che deve prevalere nel gruppo stesso mi sono associato alla loro decisione) ma il percorso del sabato a mio avviso è stato veramente epico, non a caso avete chiamato l'evento GARFAGNANA EPIC.
Credo, che avete organizzato tutto alla perfezione, il passaggio nei piccoli borghi, con la calorosa accoglienza degli abitanti lasciava a bocca aperta, i sentieri spettacolari e ripuliti alla perfezione, l'organizzazione del sevizio fotografico nei punti migliori, il panorama che ci avete offerto e che faceva capolino di tanto in tanto tra la nebbia e le nubi sembrava uscito da un dipinto. 
Non smetterò di dire a tutti che ci avete regalato delle emozioni non indifferenti, siete dei grandi, anzi siete EPICI!!!!!
A questo punto mi rimane soltanto il rammarico di non aver partecipato al secondo giorno, e che dovrò aspettare un anno per provare emozioni così.

Saracca Ivan
Il primo giorno è stato troppo pesante e lungo, probabilmente a causa delle condizioni meteo. Sarebbe stato meglio proporre un’alternativa che riducesse un po’ tempi e dislivello. Secondo giorno perfetto. 

Fabio Michelotti 
Purtroppo ho potuto fare solo il primo giorno per non abbandonare dei miei amici che si sono ritirati (erano in macchina con me) il sabato. E’ stato un giro spettacolare, secondo me un giusto mix tra asfalto e sterrato, che ha permesso di salire in quota con più serenità, visto il tempo, e la possibilità di vedere dei paesi molto carini! Bello l’anellino percorso nel paese (non ricordo il nome) dove si scendeva la scalinata con la moquette verde sulla sinistra. Bravi!!! L’anno prossimo ci sarò!!

Gallinucci Matteo
Tutta la pioggia che avete avuto non ha contribuito sicuramente a rendere il percorso sicuro e divertente ma questa non è una colpa dell’organizzazione.
Mi aspettavo meno asfalto ma capisco che collegare un territorio così vasto richiede molti trasferimenti.
Le salite tutte piacevoli e fattibili anche con tanta acqua, le discese un pò selettive e pericolose con rocce bagnate.
Onestamente me l’aspettavo più facile e semplice ed ora che l’ho fatta la consiglierei solo a chi è molto allenato e bravo tecnicamente in discesa. Non è sicuramente alla portata di tutti. 
Con questo non voglio dire che non vada bene, anzi…. Voglio solo dire che dai video e da ciò che si poteva trovare su internet non si intuivano grosse difficoltà a parte il nome “EPIC” e invece devo ammettere che e veramente tosta!
Naturalmente con il sole sarebbe stato tutto più bello ma anche in queste condizioni la Garfagnana ne è uscita vincitrice!

Luisi Alessandro
La salita rispetto al 2015 era più pedalabile, ma infinita. Con molta probabilità molti sono schiantati per quel motivo. Le discese sono U PIEZZ E CORE….. MERAVIGLIOSE.
Per il 2017 se fosse possibile metterei più Apuane magari subito un Zappello/Chieva per riscaldamento.
Comunque nulla da eccepire, organizzazione da Dolomiti, chi si lamenta non è EPICO. 
GRANDE DANIELE HUBER SAISI



Mancuso Andrea
Percorso molto bello e impegnativo con paesaggi suggestivi, due giorni di pieno relax niente da dire, ci rivedremo sicuramente il prossimo anno se il meteo sarà più clemente.

Pelacci Alessandro
Bellissimo e completo nulla da dire, i passaggi nei paesini, lo spettacolare passaggio sul ponte, splendide salite, peccato non aver potuto ammirare la bellezza di Campocatino (io c’ero già stato e mi è dispiaciuto che i miei amici non abbiano potuto godere di un posto così bello), fantastici sentieri e discese divertenti, cosa volere di più. Forse 2 appunti li potrei fare:
1 Il sentiero che da Campocatino scende a Gramolazzo era poco segnalato e al limite della praticabilità, chi l’ha fatto l’ha trovato pessimo, col bagnato non vale la pena. Con il gps noi abbiamo trovato l’alternativa. Poteva essere valutata una presenza umana.
2 Questo itinerario è favoloso e credo che aprendo contatti in Germania si potrebbero richiamare i bikers che Vi permetterebbero di arrivare al sold out come Vi meritereste. Sono sicuro che tornerebbero a casa entusiasti di tutto.
Davvero ancora i miei più sinceri complimenti, ho trascorso 2 giornate che terrò nei miei ricordi mountainbaikistici per un bel po’ di tempo.

Del Carlo Giovanni
Non ci sono parole per esprimere il giudizio positivo dell’evento. Il tempo è stato tiranno, ma la vostra perfetta organizzazione ha fato superare anche i momenti più difficili. Grazie di nuovo per la splendida esperienza.
Sul percorso niente da dire, se non fosse stato per la pioggia sarebbe stato senz’altro più abbordabile.
Il panorama incantevole e in alcuni punti, anche se avvolti dalle nuvole, ugualmente affascinante. 
A causa della pioggia mattutina, abbiamo preso la decisione di non continuare e pertanto sull’itinerario del secondo giorno non posso esprimere giudizi, ma viste le foto e sentito persone che l’hanno portato a termine sembra veramente bello.
Andate avanti così che la Garfagnana Epic diventerà un appuntamento immancabile per gli amanti della mtb.

Morini Giulio
Siete stati eccezionali, si denota un grande e duro lavoro. 
Che dire ho ancora i bordoni dall'emozione, posti e paesaggi eccezionali, il percorso è curato e ben percorribile, ben tracciato, magari un po' rivedibile nella parte finale in quanto con l'effetto stanchezza non si notavano alcune frecce finali, proporrei umilmente 2 cose: cancelli limite di percorrenza e possibilità più evidenziata a livello frecciatura per poter baypassare alcuni percorsi ostici in discesa dove possibile.
Tutto il resto è stato EPICO, bravi davvero, un grazie infinito per la passione e il calore che ci avete messo e un arrivederci al prossimo anno con alcuni compagni in più.

Oger Sylvain (Belgio)
Prima volta che participavo alla Epic Garfagnana e rimanera un grande riccordo. Qualche tratti di discese sono molto tecnici e per chi non ha la tecnica ottima e anche la bici “full suspended” e un po “Epico”. Per questi pochi tratti podarssi proponere un tratto alternativo piu accessibile. Pero con la passione che si sente da tutti voi non possiamo amare questo evento. Lungha vita a l’Epic Garfagana

Keller Andrea
Il maltempo non ha aiutato, peccato perchè il percorso era sicuramente più bello dell'anno scorso. Ottima l'assistenza e l'organizzazione.

Roberto Ragghianti 
Che dire, il percorso è stato MAGNIFICO. Ben segnalato, pulito e soprattutto mirato a far vedere posti davvero incantevoli. Bellissima l’idea di far passare in mezzo ai Borghi, nelle piccole e antiche rughe.
Poi le Apuane hanno fatto il resto, paesaggi mozzafiato e sentieri davvero da favola.
Non saprei dire se esiste una cosa così completa da altre parti. Sono stato in bici su per le dolomiti (per carità, paesaggi e montagne assolute, organizzazioni perfette) sono stato in Germania sul lago di Costanza (per carità, pulizia, segnaletica ed educazione stradale nei confronti delle biciclette assurda da quanto perfetta) ma quello che viene offerto dalla Epic credo sia qualcosa di UNICO perché unisce tutto: storia, folklore, natura, avventura, cibo, amicizia, cultura e ovviamente sport. 
Ci sono sentieri, mulattiere, strade bianche, rughe di paese, salite vertiginose, discese stratosferiche, laghi artificiali, laghi naturali, fiumi, torrenti, guadi da attraversare, cascate impetuose, montagne maestose, vette superbe… poi, se giri lo sguardo, puoi vedere il mare. Non credo si possa offrire di più. Questa è la Epic, questa è la Garfagnana, la nostra terra che voi avete finalmente saputo valorizzare portandoci a vederla in bici…rispettandone il suo pudore, il suo secolare silenzio, rotto soltanto da qualche nostra risata nell’allegra combriccola di amici che si sono riscoperti fanciulli per due giorni, senza pensieri, fatti di determinazione, fatica e un poco d’ironia… e tanti domenica sera, sono tornati a casa stanchissimi è vero ma con gli occhi pieni di poesia. 
Grazie di tutto ragazzi!!!




Favilla Giorgio
Organizzazione perfetta, veramente complimenti a tutti!! Percorso spettacolare, peccato non aver potuto fare quel tratto che ci avrebbe permesso di non scendere su asfalto per poi risalire da Sillano. Il tratto da San Pellegrino fino all'asfalto per il Sillico da sogno, infatti quanto prima voglio tornarci per rifarlo. 

Federica Ponziani
Secondo me siete tutti eccezionali! A partire da chi l'ha pensata ☺️ questo è turismo sostenibile ed incentivo di ciò che abbiamo.

Sbrana Luca
STRACOMPLIMENTI e un grazie agli organizzatori, agli autisti delle jeep e dei furgoni, ai ragazzi dell'Istituto alberghiero, ai gestori dei ristori e dei rifugi, ai fotografi, agli Enti Locali, a tutti i partecipanti e comunque a tutti coloro che hanno collaborato per far sì che evento come la EPIC sia indimenticabile!!!!!

Paolo Caprini 
Grazie Grazie e ancora Grazie dal Gruppo di Roma. Vi abbiamo nel cuore e già 2, gli unici per ora sentiti, verranno il prossimo anno. Manifestazione epica e non per carineria che parlo. Se sono riuscito a fare anche qualche foto (almeno 400) ve la mando se bella.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!