mercoledì 11 maggio 2016

Concorso fotografico "Agricoltura bio-eroica"

 
Gli Uomini della Neve di Cardoso e il gruppo fotografico Spirito Fotonatura Versilia, in collaborazione con Unicoop Tirreno - Sezione soci Versilia- e il patrocinio del Comune di Stazzema e del Parco Regionale delle Alpi Apuane, per valorizzare il ruolo degli ultimi agricoltori di montagna indicono, il primo concorso fotografico sull’agricoltura bio-eroica.
Il concetto di agricoltore per molte valli e cime delle nostre montagne appare alquanto riduttivo perché il loro lavoro rappresenta un vero e proprio atto eroico di tutela e mantenimento del territorio e del paesaggio terrazzato; i contadini sono pertanto custodi del territorio, delle tradizioni locali e dei caparbi innovatori che cercano di adattare le coltivazioni ai mutamenti climatici.
L’obiettivo del concorso è quello di dare dignità alle rare persone che continuano a coltivare la montagna e tutte le zone marginali, riducendo il dissesto e l’abbandono, e fare percepire alla collettività l’importanza del loro lavoro quotidiano.
Al pari di altre specie sulle “Red List” delle associazioni ambientalistiche, l’agricoltore è in via di estinzione. Gli ultimi rimasti possono a tutti gli effetti essere considerati degli eroi, che nonostante tutto continuano a coltivare terre marginali ed inospitali, spesso ricorrendo a mezzi manuali arcaici, ma funzionali, data l’impossibilità, o l’onerosità di usare altri macchinari meccanici. L’assenza di modelli di riferimento rischia di individuare nella chimica dei fertilizzanti e dei pesticidi l’unica soluzione per risolvere i problemi di insetti, lumache e parassiti. Eppure sarebbe sufficiente coltivare al momento giusto e nel posto giusto ed usare i prodotti meno impattanti possibile.
Il concorso fornirà uno stimolo, sia mediante le foto, che nella loro interpretazione, per definire collettivamente un disciplinare di agricoltura bio-eroica capace di far emergere le peculiarità e le caratteristiche delle produzioni effettuati in aree disagiate e marginali.
 
Per maggiori informazioni sul bando di concorso clicca qui.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!