lunedì 25 gennaio 2016

Pluralità d'interventi sulla stessa abitazione

Qualora per la stessa unità abitativa vengano realizzati nuovi lavori (diversi da quelli realizzati in anni precedenti, per i quali si è gia fruito dei 96.000 euro), spetta ancora la detrazione dei 96.000 euro? Rimane ancora valida la circolare 15/E del 2003? 

 Nell’ipotesi di una pluralità di interventi sullo stesso immobile, anche se abilitati da differenti provvedimenti urbanistici ma comunque eseguiti nello stesso anno, la detrazione del 50% compete autonomamente per ciascun intervento, ma il limite massimo cui commisurare la detrazione, complessivamente, per tutti gli interventi è pari a 96.000 euro (articolo 16–bis del Tuir, Dpr 917/1986, e articolo 1, comma 74, lettera c, della legge 208/2015; si veda anche la guida al 50% su www.agenziaentrate.it). 
Viceversa, se i lavori sullo stesso immobile sono eseguiti in anni diversi, e gli stessi sono abilitati da diversi provvedimenti urbanistici abilitativi dei lavori (non un intervento di durata pluriennale), il limite di 96.000 euro si calcola autonomamente per ciascun intervento. 

Fonte: L'Esperto risponde - Il Sole 24 Ore - Marco Zandonà

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!