lunedì 21 settembre 2015

Palmiro Valdrighi premiato al concorso “Tre gocce d’oro – Grandi Mieli d'Italia”

Tra i premiati al concorso nazionale 2015 "“Tre gocce d’oro – Grandi Mieli d'Italia” c'è anche l'apicoltore Vernocchio/Gallicanese Palmiro Valdrighi:
"una goccia d'oro" all'acacia (robinia) ed "una goccia d'oro" alla melata (bosco). Complimenti!!



L’edizione dei record, la 35esima del Concorso “Tre gocce d’oro – Grandi Mieli d'Italia”, organizzato dall’Osservatorio Nazionale Miele, ha visto premiati oggi a Castel San Pietro Terme, oltre cento apicoltori italiani, di cui dodici con il massimo riconoscimento previsto, il “tre gocce d'oro - targa di miglior miele dell'anno per la categoria”.

Un concorso che ha fatto registrare una partecipazione-record di ben 813 campioni di mieli provenienti da tutta l’Italia e, per far fronte a tale novità, l’Osservatorio ha dovuto potenziare le Giurie di esperti in analisi sensoriale, introducendo ben 70 esperti iscritti all’albo, per un totale di 12 giurie. Altra grande novità di questa edizione è il rinnovato protagonismo di alcuni monoflora finora quasi dimenticati come coriandolo, asfodelo e ciliegio.

Tutte le regioni italiane sono rappresentate, con la Lombardia (129 mieli in concorso), l’Emilia-Romagna (102), il Piemonte (70) e il Veneto (56) ai vertici della graduatoria come partecipanti.

Sono stati 201 gli Apicoltori premiati, 12 con le “Tre gocce”, 105 con le “due gocce”, 207 con “una goccia d’oro”, su un totale di 356 apicoltori partecipanti all’edizione 2015.

I 12 premiati con le “Tre Gocce d’Oro” sono stati: Apicoltura Roberta Fant (Belluno), Apicoltura Attilio Luboz (Saint-Pierre – Aosta), Apicoltura Isca e Muras (Barumini – VS), Pierino Valentini (Cles – Trento), Bruno Tognoli (Castelnuovo Rangone – MO), Paolo Serra (Terralba – Oristano), Paolo Matteo Ortolina (Pozzuolo Martesana - MI), Apicoltura Luca Finocchio (Tornareccio – Chieti), Apicoltura Pancaldi Lara (Vedrana di Budrio – BO), Azienda Apistica Alveus (Martina Franca – Taranto), Apicoltura Galli (Corciano – PG), Mieli Thun (Vigon di Ton – Trento).

Inoltre, la guida ai Grandi Mieli d’Italia, già on-line su guida.informamiele.it, per il 2015 comprende ben 324 prodotti diversi scelti fra i mieli partecipanti. La totalità dei mieli selezionati ed i premiati con una, due e tre gocce d’oro al concorso Grandi Mieli d’Italia.

Il premio “Tre gocce d’oro” è certamente il più antico, il più rappresentativo (vanta il maggior numero di partecipanti provenienti da tutte le regioni italiane) ed il più attento al miglioramento delle qualità dei mieli italiani e alla promozione presso il grande pubblico. E’ stato attribuito per la prima volta nel 2003.

Durante la tre giorni di riunioni, seminari e convegni, a cui hanno partecipato esperti di ogni parte del Paese, sono stati esaminati gli aspetti produttivi, la qualità dei mieli ed anche le criticità derivanti dall'uso della chimica in agricoltura.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!