venerdì 24 aprile 2015

Gallicano, gara per la piscina

La strada è stata tracciata nelle scorse settimane, il Comune sta investendo considerevoli somme per rimettere in sesto la piscina comunale, e ora manca solo qualcuno che prenda in gestione uno dei fiori all'occhiello dell'impiantistica sportiva in Valle del Serchio. 
Ecco che, quindi, l'amministrazione comunale ha indetto un bando ufficiale per la selezione pubblica per l'affidamento in gestione della piscina. Si chiuderà, presto, forse molto prima del previsto, uno stallo che penalizza solo gli utenti dell'impianto, attualmente senza un concessionario dopo l'abbandono della società "Avventura Viva" per impossibilità di portare avanti gli impegni. Il sindaco David Saisi, assieme ai tecnici comunali, ha cercato di stringere i tempi per garantire un perentorio ritorno alla normalità, e lo stesso ente comunale sta investendo 100.000 euro per i lavori necessari. Poi, toccherà in mano al nuovo gestore, che sarà individuato a fine maggio. 
La concessione avrà durata quinquennale, e garantire attività agonistica e non, corsi di avviamento al nuoto, e programmi destinati ad anziani e disabili. Il canone annuo elargito da Palazzo Bertini è di 20.000 euro, e i concorrenti per l'appalto devono essere necessariamente associazioni sportive dilettantistiche, società affiliate al Coni, enti di promozione sportiva o federazioni sportive. Naturalmente, ai fini della predisposizione delle graduatorie, sarà data precedenza agli aspetti delle innovazioni e la conservazione dell'impianto, attraverso una casistica che prevede punteggi ad hoc. Naturalmente, per il concessionario ci saranno molti obblighi da seguire: gestione di un punto di ristoro, coprire le spese di gestione, delle utenze e manutenzioni anche delle aree verdi di pertinenza, e altre incombenze di natura amministrativa. 
La struttura, come richiesto dal Comune, dovrà restare aperta dodici mesi l'anno, ed almeno otto ore giornaliere, anche se non consecutive. Invece, al mattino, l'impianto dovrà essere messo a disposizione delle scuole comunali di ogni ordine e grado per lo svolgimento delle attività ginniche. 
Le tariffe, stabilite dal proprietario della struttura, sono le stesse in vigore dall'estate del 2012: l'ingresso singolo costerà 6 euro per gli adulti e 3,50 euro per i ragazzi sotto i 12 anni. L'obiettivo è partire per l'inizio di questa estate.

Fonte: Il Tirreno - Nicola Bellanova

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!