martedì 21 aprile 2015

Credito d’imposta per il turismo digitale


E' entrato in vigore il decreto che regola l'attribuzione di Credito di imposta per il turismo digitale.
Il decreto prevede detrazioni del 30% dei costi per ognuno degli anni compresi tra il 2014 e il 2016 per i seguenti servizi 
  • installazione wi-fi gratuito;
  • ottimizzazione siti web per mobile;
  • programmi e sistemi informatici per la vendita diretta di servizi e pernottamenti,;
  • spazi e pubblicità per la promozione e commercializzazione di servizi e pernottamenti turistici sui siti e piattaforme informatiche specializzate;
  • servizi di consulenza per la comunicazione e il Marketing digitale;
  • strumenti per la promozione digitale di proposte e offerte innovative in tema di inclusione e di ospitalità per persone con disabilità; 
  • servizi relativi alla formazione del titolare o del personale dipendente. 
Il credito d’imposta può essere richiesto ad esempio da esercizi ricettivi singoli come alberghi, villaggi albergo, residenze turistico-alberghiere, alberghi diffusi, affittacamere, ostelli per la gioventù, case e appartamenti per vacanze, residence, case per ferie, bed and breakfast, rifugi montani.

Per maggiori informazioni clicca qui.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!