mercoledì 3 dicembre 2014

Come si calcola l'IMU sui terreni montani

L'Imu si applica ai proprietari di fabbricati, di aree edificabili, terreni agricoli siti nel territorio dello Stato. 
Per quanto riguarda i terreni agricoli, il comma 5 dell'articolo 13 del Dl 201/2011 e la circolare ministeriale n. 3/DF del 18 maggio 2012, stabiliscono che la base imponibile per l'applicazione dell'imposta si ottiene applicando al reddito dominicale risultante in catasto alla data del 1° gennaio dell'anno di imposizione rivalutato del 25% ai sensi dell'articolo 3, comma 51, della legge 662/1996, un moltiplicatore pari a 135.
I coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali (IAP) iscritti nella previdenza agricola godono di due agevolazioni: la prima, contenuta nel comma 5 dell'articolo 13, attiene al moltiplicatore da applicare al reddito dominicale rivalutato che si riduce a 75; la seconda, invece, consiste in una riduzione della base imponibile.

Esempio:
reddito dominicale del terreno = 100 euro
base imponibile per il calcolo dell'IMU = 100*1,25*135 = 16.875
IMU = 16.875*aliquota*quota di possesso

Da versare entro il 16 dicembre 2014.

Leggi altri post sull'IMU.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!