mercoledì 3 settembre 2014

XXXIII Parata Nazionale della Bandiera - Gallicano (LU)

Provengono da diverse zone della nostra penisola le compagnie di sbandieratori e musici che si riuniranno a Gallicano (LU) per dare avvio alla XXXIII parata nazionale della bandiera. 
L’evento siglato L.I.S (Lega Italiana Sbandieratori), che ogni anno si tiene in una località diversa, si articola in varie specialità di gara, in ognuna delle quali i gruppi storici partecipanti, pur rispettando alcuni criteri che fungono da linee guida per l’andamento e valutazione dell’esibizione, mostrano, oltre che tecnica e passione, la storicità delle terre di provenienza. 

A seguire ci sarà un elenco dei gruppi partecipanti.
1 Sbandieratori e Musici Città di Amelia
2 Comitato Contrade Capalbio
3 Gruppo Sbandieratori e Musici Capurso
4 Gruppo Sbandieratori e Musici Borgo Antico Cerignola
5 Sbandieratori e Musici Zeveto Città di Chiari
6 Sbandieratori e Musici Città della Pieve
7 Gruppo Storico "Combusta Revixi" Città di Corinaldo
8 "Gli Alfieri" Sbandieratori e Musici di Costigliole d'Asti
9 Sbandieratori della Signoria di Firenze
10 Associazione Sbandieratori e Musici Città di Grugliasco
11 A.S.D. GO sbandieratori e Musici della Torre di Grugliasco
12 Sbandieratori e Musici "Draghi Castel D'Ariano" di Lariano
13 Sbandieratori e Musici Città di Legnano
14 Sbandieratori e Musici Contrada Sant'Anna in Piaggia Città di Lucca
15 A.C.S.D. I Federiciani Lucera
16 Gruppo Storico Città di Montefalco
17 Gruppo "Nuntii Petrae Montis Corbini" di Pietramontecorvino
18 Sbandieratori e Musici Gruppo AGESCI Roma 122
19 Gruppo Sbandieratori e Musici Nobile Contrada Trinità di Soriano nel Cimino
20 Associazione Culturale Sestiere Porta Bonomini di Sulmona
21 Sbandieratori e Musici Città di Susa
22 Sbandieratori Musici e Uomini d'Arme di Terra del Sole
23 Gruppo Sbandieratori e Musici dell'Urna di Urgnano
24 Sbandieratori e Musici Città di Ventimiglia
25 Sbandieratori e Gruppo Storico Musicale Città di Viterbo
26 Sbandieratori e Musici di Gallicano


La parata inizierà venerdì 5 settembre alle ore 16:00 presso gli impianti sportivi del paese con la gara di rievocando per la quale le compagnie saranno libere di esibire con bandiere, accompagnamento musicale e coreografico lo spettacolo che maggiormente li identifica nella propria tradizione. 
Alle ore 21:00 si terrà la gara di piccola squadra composta da quattro sbandieratori e l’esecuzione è limitata nello spazio (entro l’area di un quadrato ben delineato) e nel tempo (l’esibizione si svolgerà in tempo minimo che può eccedere fino ad un tempo massimo stabilito, oltre il quale tutto ciò che verrà svolto non sarà giudicato). 
Saranno gli specialisti del settore, ovvero i maestri di bandiera, sulla base di alcune regole prettamente tecniche e regolamentari, a decretare i gruppi che si aggiudicheranno il podio. 

Sabato 6 alle ore 10:00 invece, nel piazzale Caponnetto, si terrà la gara di coppia, esecuzione con bandiere anch’essa delimitata nello spazio e nel tempo; stesso luogo alle ore 15:30 gara musici: dieci musici tra fiati e percussioni con il gonfaloniere esibiranno un brano musicale inedito accompagnandolo con una coreografia. 
Ovviamente i giudici di questa competizione saranno specialisti del settore musicale. 
A seguire gara di singolo tradizionale, l’unica categoria alla quale parteciperanno solo coloro i quali nel mese di giugno hanno superato i preliminari. La giornata si conclude con il finale della gara musici.

Nell’ultima giornata, domenica 7, alle ore 15:00 ci sarà il corteggio per le vie del paese e alle ore 16:00 l’ultima gara, la grande squadra, gara di otto fino ad un massimo di dieci sbandieratori. Al termine ci sarà premiazione.

Ventisei gruppi partecipanti, diverse specialità di gara…. Gallicano accoglierà centinaia di atleti, diversi per provenienza ma uniti nella passione per l’arte della bandiera.
Abbiamo detto che l’evento è siglato Lega italiana sbandieratori alla presidenza della quale vi è Marco Gastoldi. Ho avuto il piacere di parlare con lui delle radici della parata, del lavoro svolto e altro. 
Ho chiesto cosa si aspettasse da questo evento: elevata spettacolarità culturale e un’esperienza unica per chi la vive, sotto il segno di una sana competizione alla base della quale c’è il rispetto e l’amicizia. 
E sulla scia dei sani e irrinunciabili valori ha anticipato che la parata avrà anche un fine sociale, aderendo all’iniziativa “LIS FOR SLA”, per la quale nei giorni della parata nelle zone limitrofe i campi di gara verranno allestite delle postazioni per la raccolta fondi per la ricerca contro la SLA. 
Tra le novità di quest’anno c’è la mostra storica “FLAGS IN THE SKY”, visitabile nei giorni della parata e settimane successive a Gallicano. 
La mostra attraverso pannelli espositivi vuole ricordare la storia della Lis, le origini dell’arte della bandiera, del tamburo e della chiarina.
Dunque, il grande evento è alle porte, gli atleti sono pronti…. Non c’è altro da aggiungere se non l’augurio a tutto lo staff organizzativo un buon proseguimento dei lavori, al pubblico di godersi lo spettacolo, alle compagnie “che vinca il migliore”, e a tutti, buona parata!

COLAGROSSI ANTONELLA
WebStaff - webstaff@legasbandieratori.net
Lega Italiana Sbandieratori

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!