mercoledì 20 agosto 2014

Fotovoltaico piscine comunali - "Gallicano C'è" risponde al volantino PD - Uniti per Gallicano

La risposta di "Gallicano C'è" al volantino del Pd-Uniti per Gallicano distribuito i primi di Agosto.



Risposta al volantino PD - Uniti per Gallicano “Mezze verità e sgradevoli allusioni”

La sera del 28 Luglio è stata convocata l’assemblea pubblica sul “senso unico”, durante la quale sono state fatte alcune comunicazioni su varie problematiche di carattere economico riscontrate nei primi 2 mesi dall’insediamento della nuova amministrazione.
Come le oltre 500 persone presenti ben sanno, in Piazza Caponnetto sono stati toccati molti argomenti tra cui quello sulla situazione del fotovoltaico, di gran lunga il meno grave almeno da un punto di vista economico.
Il volantino del PD non sfiora neanche una delle altre questioni trattate (perdite di milioni di euro derivate da Severa, continui problemi di liquidità dovuti a Gaia con conseguente ricorso a prestiti bancari, CSS, debiti fuori bilancio, ecc.) che quindi si danno per assodate.
In merito all’impianto fotovoltaico installato sulle piscine, ribadiamo parola per parola quanto detto quella sera, che è basato esclusivamente su atti formali (delibere, determine e documenti inviati al GSE) facilmente consultabili.
Riepiloghiamo brevemente per punti:

1. A novembre 2011 sono state presentate al GSE (Gestore Servizi Elettrici) le richieste di incentivo per il Quarto Conto Energia e per lo Scambio sul Posto, firmate dal vecchio gestore delle piscine in qualità di soggetto responsabile dell’impianto.
Sul portale del GSE sono (tuttora) inserite le coordinate bancarie del vecchio gestore sulle quali dovevano essere accreditati gli incentivi. 

2. Sarebbe stato doveroso intestare il contatore su cui allacciare l’impianto al Comune di Gallicano e stipulare la convenzione fra il GSE e il Comune per evitare i problemi che in seguito si sono puntualmente verificati.

3. Non risultano documenti comprovanti richieste di cessione di credito da parte del gestore della piscina nei confronti del Comune di Gallicano.

4. I bonifici verso il conto del gestore delle piscine sono stati eseguiti dal GSE (risultano in stato pagato), ma sembra che non siano stati incassati in quanto il c/c risultava chiuso. Se il gestore delle piscine avesse incassato l’incentivo ci sarebbe stato un danno erariale che avremmo subito segnalato agli organi competenti e che avremmo immediatamente reso noto in assemblea.

5. Il Comune dal 2011 a oggi non ha ancora incassato nulla dal GSE.

6. Nel volantino del PD si fa riferimento a vie legali intraprese dalla precedente amministrazione.Per la precisione dovremmo parlare di inizio di azione legale per la mancata riscossione dei canoni di affitto, che era solo volta a riscuotere la fidejussione assicurativa di garanzia.
Nessun intervento da parte di legali ci risulta essere stato attivato dalla precedente amministrazione per costringere il vecchio gestore a firmare la voltura.

7. L’attuale amministrazione ha riscosso la fidejussione e, soprattutto, ha ottenuto la firma per la voltura della convenzione senza costose azioni o spese aggiuntive. Il giorno successivo all’assemblea il vecchio gestore ci ha contattato ed il documento di voltura è stato finalmente firmato il 30 Luglio.

8. Una volta terminato l’iter da parte del GSE per il cambio di titolarità, cercheremo di incassare gli incentivi pregressi, ma al momento non possiamo escludere complicazioni, dovute alla gestione infelice della questione da parte della vecchia amministrazione e anche al lungo tempo trascorso senza intraprendere alcuna iniziativa

Gallicano C’è ricerca la trasparenza e la condivisione: l’assemblea che c’è stata e quelle che a breve seguiranno, sono il chiaro segno della nostra volontà.

Gallicano C’è non racconta menzogne né mezze verità.

David, Maurizio, Dino, Serena, Raffaella, Riccardo, Lara, Anna, Silvia, Maria Paola, Eleonora

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!