lunedì 12 maggio 2014

“Faccio versi così come si canta…” di Silvano Valiensi. La Garfagnana in trecento poesie


Sabato 17 maggio 2014 alle ore 15,30 presso la Sala consiliare del Comune di Gallicano, Unione Comuni Garfagnana e Amministrazione comunale presenteranno l’uscita del volume di Silvano Valiensi “Faccio versi così come si canta…”, nuovo capolavoro di spirito locale pubblicato all’interno della Banca dell’Identità e della Memoria in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Le poesie di Silvano Valiensi sono parte della memoria del nostro territorio raccontando la Garfagnana in tutti i suoi aspetti: luoghi, personaggi, abitudini, avvenimenti. In una raccolta di oltre trecento poesie, su cui Mario Lena ha operato una difficile selezione, si attraversa oltre un ventennio di storia di questa Valle, raccontata con ironia, spesso in un dialetto allegro, canzonatorio. Tutta un’umanità emerge dai versi di Silvano Valiensi, con i sui difetti, le sue speranze, le sue delusioni.

E non manca il riferimento al suo passato di partigiano, nel gruppo Valanga, e il ricordo dei compagni morti, 

… Cari compagni miei, tutti ventenni,
caduti fra le rocce, in mezzo al timo
e alle gialle ginestre, arsi dal sole,
con sulle labbra spente, le parole:
‘Ho dato tutto per la Libertà’. 

C’è un grande amore per la natura e la bellezza di questa terra, per i suoi profumi, la magia delle stagioni, la bellezza delle montagne di cui era assiduo frequentatore e dove salendo 

…D’estate, sotto il sole mi bruciavo; 
d’inverno, fra le raffiche del vento,
fra la tormenta e il ghiaccio, ero contento;
di tutto il resto mi dimenticavo…

In molti versi c’è una nostalgia struggente per un mondo passato, più semplice: per il suo paese e la sua scuola. 

Sapeimo legge e scrive gnente male
e ‘n più vangà ‘na porca e segà ‘l fieno..

Il Presidente Mario Puppa: “Questa raccolta di poesie rappresenta per la Banca dell’Identità e della Memoria della Garfagnana un’opera importante in cui molti potranno ritrovare e altri conoscere un passato della nostra terra, non tanto lontano, ma che sta scomparendo. Siamo grati alla famiglia Valiensi, che le ha messe a disposizione, in particolare la nipote Martina, custode delle poesie, che vogliamo sentitamente ringraziare.”

Interverranno alla presentazione Maria Stella Adami, Sindaco del Comune di Gallicano, Mario Puppa, Presidente dell’Unione Comuni Garfagnana, Mario Lena, Alma Castelvecchi, Duse Lemetti e Cesare Da Prato, moderati da Loretta Mazzanti, Assessore alla cultura del Comune di Gallicano con lettura di alcune poesie a cura di Loris Martiri della Compagnia Teatrale LA RIBALTA di Gallicano.

Silvano Valiensi nasce a Vergemoli (Lu) nel 1923. Studia al collegio “Cavanis” di Capezzano Pianore conseguendo la maturità classica e anche l’abilitazione magistrale. Si iscrive alla Facoltà di Lettere dell’Università di Firenze, ma allo scoppio della guerra lascia gli studi. Partigiano del Gruppo Valanga, partecipa alle fasi più tragiche della lotta di liberazione. Sposato, con due figli, dopo la fine della guerra iniziò la sua carriera di insegnante che è durata fino al 1978. Muore nel 2008.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!