giovedì 5 dicembre 2013

Il Serchio, dalla Guida della Garfagnana del 1904

Il Serchio - chiamato dagli antichi Auser ed Aesar - viene formato dalle acque del fiume di Dalli e da quello di Soraggio (Appennino di Sillano) i quali due fiumi si riuniscono sotto Sala (Piazza) con l'Acqua-bianca o fiume di Gorfigliano.
Il Serchio tortuoso e rapido, percorsa tutta la nostra vallata, entra nel Lucchese, e va a scaricarsi nel mar Tirreno, fra Pisa e Viareggio, dopo un corso di circa 110 Km.
In Garfagnana cinque sono i suoi affluenti di destra:
  • quello di San Michele, detto anche Acqua-bianca;
  • della Ferriera o Ledron;
  • della Turrite Secca;
  • della Turrite di Gallicano;
  • della Turrite-cava.
Sei quelli di sinistra:
  • la Coezza delle Verrucole;
  • la Coezza di San Romano;
  • i fiumi di Mozzanella;
  • di Castiglione o Sauro;
  • del Sillico;
  • di Ceserana.
Fonte: Guida della Garfagnana - Anno 1904

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!