giovedì 17 ottobre 2013

La Banca dell’Identità e della Memoria della Garfagnana alla rassegna internazionale delle tecnologie e dei beni culturali.

LuBec 2013 – Un vero e proprio cantiere della cultura che vede tra gli espositori, per il secondo anno consecutivo, l’Unione Comuni Garfagnana. Un importante appuntamento con la cultura e la tecnologia, in programma giovedì 17 e venerdì 18 ottobre presso il Real Collegio di Lucca, nel quale la Banca dell’Identità e della Memoria si inserisce a pieno titolo presentando l’identità culturale come motore di sviluppo eco – compatibile.

Istituita nel 2004, volta a promuovere le attività riconducibili al tema della memoria e della conservazione e tutela del patrimonio culturale del territorio, la Banca dell’identità e della Memoria ha implementato la propria attività anche attraverso le nuove metodologie di comunicazione, di cui un moderno centro di aggregazione culturale non può non avvalersi, avviando un percorso di crescita in grado di collegare il patrimonio di conoscenze e i soggetti del territorio per fare sistema.
La Banca rappresenta un punto di riferimento significativo per progettazioni d’area, in grado di dare una lettura globale della realtà del territorio, opportunità, stimoli e nuovi imput anche alle realtà socio – economiche.

Territorio, tecnologia e turismo trovano nella Banca una sintesi ottimale che vede come motore l’Identità locale nella sua accezione più ampia.
Centro di ricerca e documentazione in cui vengono raccolti e organizzate pubblicazioni, tesi di laurea, foto, video, studi e altro materiale sulla storia, la cultura e le tradizioni della Garfagnana, rappresenta un importante strumento di approfondimento aperto al pubblico e a disposizione di studenti, insegnanti, ricercatori e appassionati del territorio in genere. Realtà vivace in tanti settori, la Banca sviluppa progetti e attività legati alla ricerca, conservazione e valorizzazione delle radici storiche e culturali attraverso la cooperazione con cittadini, enti, scuole, associazioni, non solo per coprire spazi vuoti, ma anche per svolgere una fondamentale funzione di sostegno, stimolo e raccordo alle molteplici iniziative che interessano il territorio. 

La Banca dell’Identità e della Memoria della Garfagnana è sul web all’indirizzo www.garfagnanaidentitaememoria.it , attraverso cui è possibile conoscere le iniziative, le pubblicazioni e i materiali di documentazione disponibili ed ha una pagina facebook “SiAmo la Garfagnana” strumento di raccordo tra tutti coloro che in ogni momento vogliono conoscere o commentare gli eventi e le attività culturali e sociali della Garfagnana. In questo modo è stato raccolto anche l’invito ricevuto da tanti garfagnini che vivono sparsi nel mondo ad accrescere il legame con questa terra ricca di un immenso patrimonio culturale e tradizionale che è presente in ogni borgo del territorio.
Fiore all’occhiello della Banca è l’omonima Collana editoriale che ha al suo attivo, tra libri e quaderni, oltre 60 pubblicazioni che coniugando il carattere divulgativo con l’approfondimento scientifico fa conoscere le mille sfaccettature della Garfagnana grazie ad un importante lavoro svolto da associazioni, università, scuole e appassionati locali.

Con queste premesse, riferisce Mario Puppa, Presidente dell’Unione Comuni Garfagnana, la Banca dell’Identità e Memoria si presenta a Lu.Be.C, importante vetrina per far conoscere le tante attività in atto e soprattutto per promuovere un turismo culturale, in continua crescita verso la Garfagnana.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!