mercoledì 26 giugno 2013

Comune di Gallicano: determinazione delle rate e delle scadenze di versamento della TARES per l'anno 2013

Il Comune di Gallicano ha determinato le modalità di riscossione del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) per l’anno 2013 come segue:

  • a) riscossione in n° 3 rate, di cui n° 2 rate in acconto, scadenti, rispettivamente, il 31 agosto 2013 e il 31 ottobre 2013 mediante apposito avviso di pagamento, tramite il concessionario Equitalia S.p.A., e n° 1 rata a saldo scadente il 31 dicembre 2013 tramite il modello F24, di cui all’art. 17 del D.Lgs. 241/1997 o tramite il bollettino postale di cui all’art. 14, comma 35, del D.L. 201/2011, nonché tramite le altre modalità di pagamento offerte dai servizi elettronici di incasso e di pagamento interbancari;
  • b) l’importo delle rate in acconto (da richiedere con avviso “bonario”) è determinato nella misura di 1/3 (un terzo) ciascuna del ruolo TARSU relativo all’anno 2012;
  • c) per le occupazioni e le detenzioni avviate nel corso del 2013 l’importo è commisurato al numero effettivo fino al 31 agosto 2013 con applicazione delle tariffe TARSU 2012;
  • d) all’importo di cui alla precedente lettera b) deve essere applicato il tributo provinciale (TEFA);
  • e) il contribuente ha facoltà di procedere al pagamento delle rate in acconto in un’unica soluzione entro il 31 agosto 2013 (scadenza della prima rata in acconto);
  • f) l’importo della rata a saldo è pari alla TARES dovuta per l’anno 2013 al netto degli importi richiesti per le rate in acconto ed è maggiorato del tributo provinciale;
  • g) il versamento della rata a saldo dovrà avvenire tramite il modello F24, di cui all’art. 17 del D.Lgs. 241/1997 o tramite il bollettino postale di cui all’art. 14, comma 35, del D.L. 201/2011, nonché tramite le altre modalità di pagamento offerte dai servizi elettronici di incasso e di pagamento interbancari;
  • h) il versamento della maggiorazione di cui all’art. 14, comma 13, del D.L.201/2011 pari a euro 0,30 a metro quadrato sarà effettuato dai contribuenti direttamente allo Stato, come previsto dall’art. 10, comma 2, lettera c), del D.L. 35/2013, in unica soluzione unitamente all’ultima rata del tributo, mediante modello F24 di cui all’art. 17 del D.Lgs. 241/1997 o bollettino postale di cui all’art. 14, comma 35, del D.L. 201/2011, nonché tramite le altre modalità di pagamento offerte dai servizi elettronici di incasso e di pagamento interbancari;

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!