venerdì 24 maggio 2013

Detraibilità dei dispositivi medici

È possibile usufruire della detrazione fiscale del 19% per dispositivi medici? A quali requisiti devono rispondere?

Le spese sostenute per l’acquisto o l’affitto di dispositivi medici (ad esempio, apparecchi per aerosol o per la misurazione della pressione sanguigna) sono detraibili al 19% purché dallo scontrino o dalla fattura risulti il soggetto che sostiene la spesa e la descrizione non generica del prodotto, che deve essere contrassegnato dalla marcatura CE (circolare n. 20/E del 2011). 
Come infatti precisato dal ministero della Salute, appartengono a questa categoria le apparecchiature e le strumentazioni che rientrano nella definizione di “dispositivo medico” contenuta negli articoli 1, comma 2, dei tre decreti legislativi 507/1992, 46/1997, 332/2000, in possesso di dichiarazione/certificazione di conformità e, pertanto, marcati “CE” dal fabbricante in base alle direttive europee di settore. 
Pur non esistendo una lista dei dispositivi medici detraibili, per agevolare l’attività dei contribuenti, il ministero della Salute ha fornito un elenco non esaustivo dei dispositivi medici (MD) e dei dispositivi medico diagnostici in vitro (IVD), rappresentativo delle categorie di dispositivi medici di uso più comune, allegato alla circolare n. 20/2011.

Fonte: Fisco Oggi

Allegato alla circolare n. 20/2011
DISPOSITIVI MEDICI DI USO PIÙ COMUNE

1) Esempi di Dispositivi Medici secondo il decreto legislativo n. 46 del 1997
- Lenti oftalmiche correttive dei difetti visivi
- Montature per lenti correttive dei difetti visivi
- Occhiali premontati per presbiopia
- Apparecchi acustici
- Cerotti, bende, garze e medicazioni avanzate
- Siringhe
- Termometri
- Apparecchio per aerosol
- Apparecchi per la misurazione della pressione arteriosa
- Penna pungidito e lancette per il prelievo di sangue capillare ai fini della
misurazione della glicemia
- Pannoloni per incontinenza
- Prodotti ortopedici (ad es. tutori, ginocchiere, cavigliere, stampelle e ausili per la deambulazione in generale ecc.)
- Ausili per disabili (ad es. cateteri, sacche per urine, padelle ecc..)
- Lenti a contatto
- Soluzioni per lenti a contatto
- Prodotti per dentiere (ad es. creme adesive, compresse disinfettanti ecc.)
- Materassi ortopedici e materassi antidecubito

2) Esempi di Dispositivi Medico Diagnostici in Vitro (IVD) secondo il decreto legislativo n. 332 del 2000
· Contenitori campioni (urine, feci)
· Test di gravidanza
· Test di ovulazione
· Test menopausa
· Strisce/Strumenti per la determinazione del glucosio
· Strisce/Strumenti per la determinazione del colesterolo totale, HDL e LDL
· Strisce/Strumenti per la determinazione dei trigliceridi
· Test autodiagnostici per le intolleranze alimentari
· Test autodiagnosi prostata PSA
· Test autodiagnosi per la determinazione del tempo di protrombina (INR)
· Test per la rilevazione di sangue occulto nelle feci
· Test autodiagnosi per la celiachia

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!