venerdì 31 maggio 2013

Bonus casa: ristrutturare il bagno e acquistare il divano

Un'importante novità del decreto approvato questa mattina dal Governo interessa tutti gli italiani che da tempo rimandano l'acquisto di nuovi mobili per la propria casa. La proroga al 31 dicembre 2013 delle detrazioni Irpef del 50% sulle spese di ristrutturazione edilizia (previste nel decreto legge n° 83 del 2012 fino a un massimo di 96mila euro) è estesa anche alle «ulteriori spese documentate» per l'acquisto all'acquisto «di mobili finalizzati all'arredo dell'immobile oggetto di ristrutturazioni». L'articolo 16 del decreto, che riguarda questa misura, non specifica la merceologia di prodotto: il che significa che, per la prima volta, il bonus fiscale riguarda tutti i mobili, purché destinati ad arredare l'edificio interessato dagli interventi. Per intendersi, se decidiamo di ristrutturare il bagno, avremo diritto agli sgravi sia per i sanitari e gli arredi destinati a questo ambiente, sia per qualunque altro mobile della casa, anche il divano del soggiorno o la libreria dell'ingresso. L'importante è che ogni spesa (fino a un massimo di 10mila euro, pari a un bonus di 5mila euro) sia debitamente documentata. La detrazione sarà ripartita tra gli aventi diritto in dieci quote annuali di pari importo.

Fonte: Il Sole 24 Ore

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!