sabato 9 febbraio 2013

Pania della Croce - Inverno 2013

Intorno alle cave di marmo di Carrara esistono alcune cime più elevate; ma per la sua prominenza, il suo isolamento e la sua forma, la Pania occuperà sempre il primo posto nella nostra immaginazione quando pensiamo alle Alpi Apuane. 

Questa montagna sta come un segnale da Spezia fino a Firenze, come un faro per i marinai sul mare toscano fino all’isola di Corsica. 
Si comprende dunque il desiderio che sorge nell’animo del viaggiatore di arrampicarsi sulla sua cima onde godere da quell’altezza di tante storiche rimembranze. 
La Pania dunque, più di tutte le montagne secondarie d’Italia, merita l’attenzione dei touristes. Se essa si trovasse situata nella Svizzera, da molto tempo i suoi dintorni sarebbero coperti di alberghi, con un concorso sterminato di forestieri di tutte le nazioni. 
Stralcio di articolo pubblicato sull'Alpine Journal nel febbraio 1876 da William Douglas Freshfield.

... il mio 38° compleanno l'ho voluto festeggiare proprio sulla Regina delle Alpi Apuane! Lo spettacolo è stato unico! Clicca qui per vedere le foto che ho scattato.
Attenzione: in inverno questa escursione è consigliata solo ad escursionisti esperti!













Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!