mercoledì 6 febbraio 2013

A Gallicano nasce una biblioteca autogestita in piscina


Nasce da un gruppo facebook, “Gallicano News”, l’iniziativa di una biblioteca autogestita a Gallicano. 

Alessandra Pia, una delle promotrici dell’ iniziativa, parla della biblioteca.

Alessandra
Ci parli del progetto.
L’idea nasce sull'esempio di quello che accade nelle città, dove lo scambio dei libri avviene lasciandone un pacchetto in determinati posti, ad es.: sotto la pensilina del tram, all'angolo della strada, così una sera è partita l'iniziativa sul gruppo facebook Gallicano News. Una cosa semplicissima perché non c'è bisogno di iscrizioni, non ci sono doveri (a parte l'onestà). David Saisi ha trovato la giusta locazione per realizzare l'idea cioè la piscina di Gallicano, presso gli impianti sportivi di Gallicano. Christian Alpini ha messo a disposizione la piscina ed un espositore; grazie alla sua disponibilità oggi sono arrivati i primi libri, quindi esiste già un po' di scelta, e mi auguro, ci auguriamo, che la scelta si ampli e che il ricambio di libri sia veloce. Incredibile quanti avidi lettori esistano. Gli orari coincidono con quelli della piscina (da lunedì a venerdì 9 - 22, sabato 9 - 19, domenica 9 - 13)

Quali sono le motivazioni che spingono un gruppo di persone ad intraprendere una iniziativa del genere?
Una grande, unica motivazione: l'amore infinito per la lettura, ed al momento attuale anche un motivo di economicità.

Quale è la differenza principale tra la vostra biblioteca autogestita e la biblioteca comunale?
La nostra non è una biblioteca vera e propria, la biblioteca comunale è un sistema complesso che si sviluppa a livello territoriale integrandosi con le varie biblioteche regionali, il nostro è un momento come essere al bar; invece di scambiare due “chiacchere” scambiamo due libri, anche se dalla location attuale (presso la piscina) possiamo fare entrambe le cose. Per esempio scrivo su facebook che ho letto un libro e che domani lo porto in piscina, vai e lo prendi.

Oltre al buonsenso, faro in ogni situazione, esistono delle regole?
Niente cimeli di cantina, libri mal tenuti, polverosi, solo letteratura da strada cose che si leggono per il piacere, per tutto il resto c'è la biblioteca del comune. Può essere che trovi un appassionato di letteratura del sud-est asiatico e medio oriente quale io sono, tutto può essere; cogliamo l'attimo e il libro.

Gallicano è un buon posto per lo scambio di cultura?
Sono di Barga, abito a Gallicano dal 1988, ma penso di si, anzi, se parliamo di cultura le iniziative sono tante, un po' ignorate dal pubblico ma ci sono.

Quanto è importante leggere nella società moderna.
Sarebbe importante ogni tanto spengere la tv ed aprire un libro, uno qualsiasi, se non altro si impara la grammatica

Mi faccia i nomi delle persone coinvolte nel progetto.
Domanda difficile; tutti i lettori.

Lanci un appello a tutti i lettori di Gallicano e dintorni.
Non son tipo da essere intervistata, però c'è un’ iniziativa, grazie alla quale è possibile leggere qualcosa in più. Aderite numerosi, più siamo, più leggiamo.

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!