domenica 28 ottobre 2012

"Menù a Km 0" tutti i weekend dal 13 ottobre al 25 novembre


Una strategia turistica puntata sui prodotti tipici. È lo spirito di "Appennino gastronomico - menu a Km zero", il progetto avviato dal Parco nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano e da Coldiretti con l’Alma. L'idea è valorizzare il patrimonio agroalimentare e gastronomico del territorio appenninico attraverso prodotti locali per incentivare il turismo in autunno. 
Il progetto "Appennino Gastronomico - menu a Km zero" coinvolge ristoratori dei 16 comuni del Parco: Bagnone, Busana, Castelnovo ne' Monti, Collagna, Comano, Corniglio, Filattiera, Fivizzano, Giuncugnano, Licciana Nardi, Ligonchio, Monchio delle Corti, Ramiseto, San Romano in Garfagnana, Villa Collemandina e Villa Minozzo. 
Chi ha aderito al progetto ha formulato una proposta di menu, corredata dalle singole ricette, garantendo che la maggior parte dei prodotti utilizzati (ad esempio farine, carni, verdure, formaggi, salumi, vino, confetture e altro) provenga dal territorio del Parco dell'Appennino, secondo le logiche del Km zero promosso da Coldiretti. 

Tutti i weekend fino al 25 novembre, nei ristoranti aderenti al progetto sarà possibile degustare i menu a Km zero. 

Sono ventisette i ristoranti sul territorio che quest'anno partecipano alla rassegna. Eccoli. 
  • Ristorante Ai Canipai, San Romano Garfagnana (tel. 0583 612018): insalata di farro con porcini, tortelli di patate al sugo povero, bocconcini di coniglio stufati ai marroni, selezione di formaggi locali e mieli della Garfagnana, crostata di mele selvatiche e marmellata di castagne (23 euro bevande escluse, prenotazione obbligatoria). 
  • Rifugio Miramonti (Orecchiella, San Romano in Garfagnana, tel. 0583 616333): infarinata e salame fritti, brodo della "cena del maiale", cartoccio di trota fario e patate d'alpeggio, biroldo della Garfagnana e pane di neccio, castagnaccio con ricotta montata al miele (25 euro bevande incluse; prenotazione gradita). 
  • Ristorante bar Il Fungo, Campaiana a Villa Collemandina (tel. 333 1233285): pasta fritta, fagottino d'insalata, torta di farro, patata al cartoccio, formenton 8 file con verdure, raviolfiori; maiale tre sapori con polenta neccio, tullore, noci in torta e bacolino (25 euro bevande escluse; prenotazione obbligatoria). 
  • Rifugio Isera, loc. Isera a Villa Collemandina (tel. 0583 660203): cecina, torta d'erbe e insalatina di cavolo cappuccio, farro cremoso con fagioli scritti, filetto di maiale in bellavista con bardana e carote e patate croccanti, mondiola, biroldo e pecorino con miele, dolce di ricotta con mousse di castagne (20 euro bevande escluse, prenotazione gradita). 
  • Locanda Il Castagno, loc. Ponteccio Giuncugnano (tel. 0583 615025): insalatina di farro con crostini caserecci e scagliozzi di polenta fritta con funghi porcini in bianco, zuppa di funghi porcini, cervo alla cacciatora con olive nostraline toscane, formaggio pecorino con miele della Garfagnana, panna cotta con frutti di bosco (25 euro escluse bevande; prenotazione gradita).
Fonte: Il Tirreno

Che ne diresti di leggere un altro articolo a caso del blog? Potresti trovarlo utile e interessante!